Quanto costa posare una piastrella?

14/10/2021
Argomento Wiki
Grès porcellanato

Quanto costa posare una piastrella?

È una delle domande che ricevo più spesso in negozio. Probabilmente anche tu stai facendo o ristrutturando casa, e magari proprio da queste parti, a Vicenza o a Verona, e te lo starai chiedendo.
Ebbene in questo articolo cercherò di fare chiarezza su questo tema. Al termine dell’articolo saprai quanto costa posare un pavimento in piastrelle di ceramica, ma anche quanto costa posare un rivestimento in piastrelle o in grandi lastre di grès. Ma soprattutto saprai perchè posare una piastrella ha certi costi e perché in alcuni casi si spende più che in altri.

Posa delle piastrelle a pavimento e rivestimento di un bagno

Posa grandi lastre a rivestimento di questo bagno, e a pavimento di tutta l'abitazione, a Montecchio. 

Clicca qui per vedere il risultato a pose finite: Pavimenti per una casa moderna a Montecchio

Il costo della posa dipende da molti fattori

Premessa indispensabile, prima di proseguire, è che l’Italia è grande e molto differenziata ed altrettanto differenti sono i costi sono differenti a seconda della zona. Giusto per fare un esempio: a Vicenza la posa di un pavimento ha un costo completamente differente che a Venezia-isola in cui ci si muove solo a piedi o con imbarcazioni.

Ma ci sono altri fattori:

  • LOCATION: c’è differenza anche tra dover fare un lavoro a Verona in Via Mazzini piuttosto che a San Bonifacio. Lavorare in un quartiere in provincia di Verona è ben diverso che doversi muovere in centro storico. Vanno, insomma, valutati i costi che il posatore dovrà sostenere in termini di tempi morti per il traffico e difficoltà di parcheggi, di trasporto delle attrezzature, il fatto di dover movimentare le attrezzature a mano. 
  • METRATURA: un altro fattore che differenzia molto i costi di posa è l'entità del lavoro da svolgere. Posare pochi metri o, invece, posare diverse centinaia di metri quadrati è cosa molto differente e cambia il prezzo di posa.
  • CONFORMAZIONE: la regolarità degli ambienti: è diverso posare un pavimento di 100 metri in una stanza quadrata senza divisori all’interno oppure 100 metri di pavimenti in una serie di piccoli ambienti (pensiamo ad una serie di bagni, ad esempio) Altro esempio: costa meno posare 100 metri di superficie quadrata rispetto a 100 metri di marciapiede attorno alla casa. 
  • ALTRO: vanno poi valutati altri aspetti quali la presenza di pozzetti di ispezione, sigilli o griglie (nei marciapiedi o nel garage, solitamente). 

Insomma, i prezzi che stiamo per darti dovresti prenderli "con le pinze" ed è per questo che per fare un preventivo di posa accurato necessitiamo sempre di un sopralluogo a casa tua. 

Posa di grandi lastre: il prezzo è maggiore!

Altri motivi che incidono sui costi di posa:

Oltre alle dimensioni del lavoro da effettuare, alla conformazione di locali ci sono poi altri fattori che dipendono dal tipo di piastrelle:

  • DIMENSIONI: piastrelle di grandi dimensioni, le cosiddette "grandi lastre" sono molto più complesse da posare rispetto a delle piastrelle di dimensioni "normali" (quindi 30x30 o 45x45). Più le piastrelle sono grandi, inoltre, maggiore è la responsabilità del posatore che, rompendole, può generare un danno economico importante.
  • QUALITÀ: piastrelle di cattiva qualità implicano un lavoro di selezione, da parte del posatore, per scartare quelle difettose o scalibrate o displanari.
  • SPESSORE: spessori differenti implicano un peso differente. Pensa ad esempio, che esistono nel bellissimo formato 120x120 piastrelle di spessore 6 millimetri ma anche, nello stesso formato, di spessore 10 millimetri, che pesano quasi il doppio. Chiaramente quelle più leggere sono più semplici da movimentare e da posare.

Infine vanno considerati altri aspetti specifici come, ad esempio, il tipo di stuccatura:

  • CEMENTIZIA: la stuccatura cementizia richiede tempi di applicazione "normali" a differenza della stuccatura...
  • EPOSSIDICA che richiede tempi molto più lunghi sia nell'applicazione che, successivamente, nella pulizia finale

Il prezzo può cambiare anche in base al tipo di supporto dove andiamo a posare:

  • MASSETTO o SOVRAPPOSIZIONE SU VECCHIO PAVIMENTO: la posa su di un massetto nuovo, se ben realizzato, è più semplice e veloce rispetto alla sovrapposizione su di un vecchio pavimento, specie se irregolare, richiede attenzione e diversi passaggi in più
  • PARETI IN INTONACO O IN CARTONGESSO o VECCHIE PIASTRELLE: va valutato il tipo di intonaco applicato per capire la consistenza e l'aggrappo e, se è il caso, va trattato con un promotore di adesione. Il cartongesso va trattato con un promotore di adesione. Se si va in sovrapposizione occorre accertarsi che non ci siano piastrelle ammalorate ed eventualmente rasare o rettificare la parete

Le cose cambiano anche se le pareti sono dritte oppure storte: una parete storta richiede un lavoro di preparazione e accortezze di posa che fa perdere un sacco di tempo al posatore, rispetto ad una parete perfetta.

Piastrella posata sotto camino, Vicenza

Posa piastrella dalle grandi dimensioni, in centro stanza e ad intarsio con il legno, per proteggere il pavimento della casa dal fuoco del camino.

Clicca qui per scoprire di più su questa abitazione: Ristrutturare casa a Vicenza

Il costo della posa delle piastrelle in una casa “standard”

Abbiamo visto come siano molti i fattori da considerare per poterti dare un prezzo di posa.
Dato che le variabili sono diverse siamo costretti a fare delle ipotesi per poterti dare dei prezzi di posa che siano sufficientemente significativi.

Ipotizzeremo, pertanto:

  • di trovarci a dover posare i pavimenti in una abitazione singola,
  • con pavimenti al piano terra o al piano primo,
  • in un Comune della periferia di Vicenza o di Verona, facilmente raggiungibile e senza problematiche di "centro storico" e
  • con una dimensione di circa 80 metri quadrati.

Insomma il classico pavimento in ceramica del soggiorno e della cucina all’interno di una abitazione in cui si riesca a lavorare facilmente, senza ostacoli di contesto o difficoltà di raggiungere il piano, in cui i locali sono abbastanza regolari.

In questo modo i prezzi differiranno, tra di loro, solo per le caratteristiche delle piastrelle e delle modalità di posa.

Piastrelle posate in zona giorno, Castelgomberto

Piastrelle posate nella zona giorno di questa casa a Castelgomberto, in cui abbiamo curato progetti e realizzazione di tutti gli interni.

Clicca qui per vedere altre foto: Pavimenti e rivestimenti a Castelgomberto

Quale collante per la posa delle piastrelle?

Prima di darti i prezzi di posa siamo costretti a fare un'altra precisazione.

Infatti una variabile importante è anche il tipo  - e quindi il costo - di collante: ogni produttore offre una vasta gamma di tipologie di collanti e di stucchi, e ci sono molti produttori.

Cito, ad esempio, Mapei, Kerakoll, Tecnocolla, Fassa Bortolo, Index, Laticrete, Adesital…. e ce ne sono molti altri.
Alcuni molto costosi, altri molto economici. Se vuoi approfondire abbiamo scritto un articolo che puoi leggere cliccando qui di seguito: quali colle per le piastrelle?

Anche in questo caso dobbiamo utilizare una ipotesi , per poterti dare un confronto a parità di fattori, e cioè di utilizzare una delle colle secondo noi migliori in questo momento, quella di Kerakoll, la H40 No Limits. Questo collante, tra l’altro, si può utilizzare con diversi tipi di materiale, anche di grandi e grandissime dimensioni, per cui si presta bene all’analisi che stiamo facendo.

Posa di grande formato in sovrapposizione su pavimento esistente

Posa piastrelle in gres di grande formato per il negozio Maserati a Vicenza.

Clicca qui per vedere la realizzazione finita: Pavimenti per negozi a Vicenza

Costo di posa di un pavimento in grès di piccolo formato

Ora dobbiamo decidere quale pavimento posare in questa abitazione “standard”. Partiamo da un pavimento poco costoso, una monocottura oppure un grès porcellanato di dimensioni 30x30 oppure 40x40. Questi formati ormai non si utilizzano più per una abitazione, sono considerati obsoleti, “fuori moda”, ma partiamo comunque con questa ipotesi. Supponiamo anche che si tratti di grès non rettificato, cioè con il bordo naturale.

La posa in opera di una piastrella di dimensioni "standard" a bordo naturale, comprensiva del costo del collante e degli stucchi avrà un costo di circa 20,00 € al metro quadrato.

Considera un supplemento di circa 2,50 euro se la posa avviene in diagonale

Posa piastrelle 40x40, bagno realizzato 10 anni fa

Costo di posa di un pavimento in grès di formati “standard”

Le dimensioni standard del grès oramai sono almeno di un 60x60. In questo caso noi suggeriamo la posa con dei cunei livellatori. La tecnica di posa con i livellatori ci garantisce l’assenza di dentini e dislivelli dopo la posa. Generalmente, nelle abitazioni, si sceglie una piastrella con il bordo rettificato e la superficie liscia o lappata che, a maggior ragione, richiedono la posa con i livellatori.

Il prezzo della posa di un grès di dimensioni 60x60 (o comunque dal 45x45 fino al 70x70) sempre compreso il costo di collanti, stucchi e dei cunei livellatori è di 23-25 euro al metro quadrato.

Anche in questo caso vanno considerati almeno 2 euro al mq. in più se la posa è da realizzare in diagonale. 

Posa piastrelle formato standard 60x60, Arzignano

Costo di posa di un pavimento in grès di grande formato

Se il 60x60 è ormai considerato un formato “normale” la richiesta, oggi, è quella di formati superiori, dal 90x90 fino al generoso formato 120x120, uno dei più belli per i pavimenti di casa. La posa di piastrelle di questi formati richiede alcune accortezze in più. Innanzitutto occorrono due persone per posare una singola lastra, sia per il peso che per la difficoltà di movimentazione e livellamento.
Occorrono poi attrezzature differenti e specifiche sia per il taglio che per la movimentazione di questi grandissimi formati.

Il prezzo di posa dei grandi formati 120x120, compresi i collanti è di circa 30 euro al metro quadrato

La posa comprende anche i cunei livellatori che in questo caso sono uno strumento obbligatorio e la stuccatura cementizia.

Costo di posa delle grandi lastre a rivestimento

Le grandi lastre in grès hanno portato una ventata di novità nel mondo delle piastrelle in ceramica, consentendoci di realizzare progetti meravigliosi. Utilizzate a rivestimento, magari a tutta altezza, trasformano completamente il bagno, rinnovandolo e modernizzandolo. Disponibili con una vasta scelta di colori, effetti e lavorazioni le grandi lastre sono molto difficili da posare. Alle difficoltà di movimentazione e di taglio si aggiungono i rischi di rottura una volta che le lastre sono forate ed applicate in parete, caricando di responsabilità il posatore. Per questo non sono molti i posatori in grado di installare le grandi lastre e quelli che lo fanno devono essere preparati ed attrezzati opportunamente.

Il prezzo di posa delle grandi lastre nel formato 120x280 e di circa 320 euro alla lastra, sempre compresi collanti (è obbligatoria la doppia spalmatura), gli stucchi cementizi ed i cunei livellatori.

Posa di grès in formato 120x120

Costo di posa di un battiscopa in piastrelle 

Il battiscopa in piastrelle non è più così richiesto come un tempo. Le cause sono diverse: era richiesto quando andava di moda il rustico, quando non c'erano gli impianti a pavimento. Con il pavimento radiante il battiscopa non può essere in piastrella a meno che non lo si tenga sollevato dal pavimento, per evitare che le normali dilatazioni del pavimento lo danneggino. Per cui si preferisce il battiscopa in legno, abbinandolo alle cornici delle porte. 
Le aziende ceramiche continuano a produrlo in molte serie per cui ti diamo anche una indicazione del costo di posa al metro lineare.
La posa del battiscopa in ceramica, compresi collanti e stuccature, costa circa 8 euro al metro lineare

Posa piastrelle a rivestimento

Costo di posa di un rivestimento bagno in piastrelle

Il costo della posa di un rivestimento in piastrelle dipende molto dal formato scelto, dalle dimensioni del locale da rivestire, dal numero di fori (per tubi di scarico e di adduzione che si rendono necessari praticare nelle lastre. Un bagno di piccole dimensioni, con pareti irregolari, presenze di nicchie e necessità di realizzare molti fori, può costare tanto quanto un bagno di grandi dimensioni ma più regolare, che richieda meno lavorazione.
Di seguito ti metto il prezzo di posa di un rivestimento di formato standard e di un rivestimento in mosaico che rappresentano il costo minimo ed il costo massimo della posa di piastrelle a rivestimento.

Prezzi di posa di piastrelle a rivestimento di standard

Supponendo di dover rivestire un classico bagno di dimensioni 3x2 rivestito fino a 240 cm. di altezza con due sanitari, mobile singolo e doccia e di dover posare una piastrella in formato 30x60 il prezzo della posa, comprensivo di collanti, sarà di circa 30 € al metro quadrato ovvero di circa 750 euro totali.
 

Prezzi di posa del mosaico a rivestimento

Se il progetto prevede un rivestimento in mosaico, che può essere vetroso o ceramico in formato massimo 5x5, la posa è di 60 euro al mq compreso di colla e stucco. Questo ipotizzando che il bagno sia sempre delle stesse dimensioni, quindi 3x2, con altezza del rivestimento 240 cm. e con le pareti diritte ed in squadra (in caso contrario va previsto il costo per rasarle e raddrizzarle). In questo caso il costo totale della posa sarà di circa 1.500 euro. 

Posa piastrelle 120x120 con cunei livellatori

Oltre al prezzo di posa delle piastrelle

Ora che ho soddisfatto la tua curiosità sul prezzo di posa delle differenti tipologie di piastrelle a pavimento e a rivestimento, devo però farti alcune precisazioni che si potrebbero riassumere con "non tutti i posatori sono uguali".
Molti si limitano a sommare il costo delle piastrelle al prezzo della posa e a confrontare le diverse offerte, ma ci sono molti altri fattori di cui tenere conto:

  • preferisci un posatore che si occupi anche di realizzare il massetto (cioè il fondo di posa) evitando di affidare il massetto a tizio e la posa a caio.
  • un posatore va scelto anche in base all'attrezzatura che ha: un posatore ben attrezzato ti garantirà un livello di qualità di posa superiore ad uno che utilizza attrezzi vecchi ed obsoleti
  • l'adesivo è fondamentale per la buona riuscita del pavimento e per la sua durabilità. L'incidenza del costo del collante può essere in qualche caso inferiore ad un euro ma può arrivare anche a 3 o 4 euro al metro quadrato. Un posatore che ti propone un collante economico risulterà più a buon mercato di un'altro che ti propone un adesivo più performante
  • il posatore che utilizza la tecnica della doppia spalmatura consuma più collante ed impiega più tempo rispetto alla tecnica standard, ma il risultato sarà di gran lunga migliore.
  • un posatore che vibra la piastrella dopo averla posata si assicura che le bolle d'aria fuoriescano evitando, nel tempo, che porzioni della piastrella cantino a  vuoto. Anche questo lavoro richiede più tempo ma è consigliato specie se vengono posate piastrelle di grandi dimensioni.
  • i sigillanti delle fughe sono altrettanto importanti degli adesivi. Anche loro, infatti, contribuiscono al buon risultato finale e se sono di buona qualità, ben impastati e ben applicati, contribuiscono alla durabilità del pavimento.
  • un bravo posatore sa eseguire con cura i giunti di dilatazione che sono un altro elemento fondamentale per la durata del pavimento. Sono necessari per interrompere la continuità della superficie e dare la possibilità che ci siano movimento di assestamento senza che vadano a lesionare il pavimento.

Mi sono limitato a questi pochi fattori ma il messaggio spero sia chiaro: non è ragionevole pensare che il prezzo di posa sia identico per tutti i posatori dato che moltissimo dipende anche dalle differenti capacità dei singoli.

Grazie!

Grazie per aver letto il nostro articolo in cui abbiamo provato a riassumere i costi di posa delle piastrelle che inseriamo nei nostri preventivi. Come avrai potuto capire, variano da molti fattori: se devi rifare i pavimenti e i rivestimenti di casa tua ti consiglio quindi di fissare, nel webform qui sotto, il tuo appuntamento per scegliere le finiture in gres!

Vieni in Showroom con una piantina o con le metrature da pavimentare, e ti faremo un preventivo personalizzato del materiale scelto e del costo di posa dei nostri tecnici specializzati.

Eccoti gli indirizzi dei nostri negozi dove potrai trovare e scegliere superfici, arredamento e bagni:

FRATELLI PELLIZZARI spa
Bagni, Cucine e Superfici
VIA VIGNAGA, 31
36071 COSTO DI ARZIGNANO (Vicenza) 

Tel. 0444 459011

[email protected]

È gradito e consigliato l'appuntamento

FRATELLI PELLIZZARI  spa
Bagni, Cucine e Superfici
VIALE EUROPA, 2
36053 GAMBELLARA (Vicenza)

Tel. 0444 649038

[email protected]

È gradito e consigliato l'appuntamento

Scegli le piastrelle da posare nella tua casa, fissa qui il tuo appuntamento:

Per fissare un appuntamento in una delle nostre sedi a Gambellara o Costo di Arzignano, in provincia di Vicenza, compila il seguente modulo e ti ricontatteremo entro breve.

Dove vuoi fissare l'appuntamento?
Quando?
Mi interessa
Scegli i settori per i quali vuoi chiedere informazioni cliccando su quelli che ti interessano.
Puoi specificare i dettagli della tua richiesta scrivendoli qui sotto:
 
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.

RUOLO: Venditore progettista specializzato in pavimenti interni ed esterni
SEDE: Gambellara

ANNO DI ARRUOLAMENTO: 2011
MOTTO: Fai sempre di più di quello che gli altri si aspettano da te.

 

Commenti

Buongiorno, sono l'arch. **** , avrei bisogno per una gara di un prezzo per: 1) sola posa di pavimento in gres 90x90 2) fornitura e posa pavimento in gres 90x90 In questo caso per una superficie di 500mq. Mi basterebbe un prezzo orienbtativo e non ovviamente il miglior prezzo che potreste fare ad un'impresa. Vi ringrazio sin da ora, cordiali saluti, Simona

15/09/2021 - Simona arch. Volpi

Buongiorno architetto,

Le abbiamo risposto alla mail che ci ha indicato.

Grazie per la richiesta,

cordialità

25/09/2021 - michele

Buona sera, devo ristrutturare un bagno e una lavanderia e vorrei fare posare rivestimento a parete da 120x240 per i box doccia,essendo 4 le piastrelle da acquistare il rivenditore mi chiede di acquistarne 6 perché 2 sarebbero di scorta. Non mi convince . Attendo Suo parere. Grazie

22/11/2021 - Luigi

Ciao Luigi,
Sono molti i clienti come te che non sono convinti della necessità di avere piastrelle o lastre in più rispetto alla quantità reale. Questo, chiaramente, perchè c'è un costo da sostenere e, al cliente, sembrano soldi "sprecati".
Ma ci si sbaglia.
Nel sito abbiamo più volte ribadito che avere delle piastrelle (nel tuo caso delle lastre) di scorta è assolutamente necessario. Certo, può capitare che il posatore riesca a ottimizzare la posa, che riesca a ridurre gli scarti, a non rompere piastrelle tagliandole o forandole o scheggiandole durante la movimentazione.
Ma, credimi, è molto più probabile che - essendo tutte queste lavorazioni fatte a mano - possano sorgere questi ed altri problemi. Chiaramente più le piastrelle sono grandi, più la difficoltà di posa aumenta e la possibilità di rotture, fratture, scheggiature aumenta.

L'obiezione del cliente, solitamente, è: "ma perchè io devo pagare per delle piastrelle in più a fronte di - eventuali - errori che commette il posatore?".
Se io fossi un posatore a questa obiezione risponderei rifiutandomi di fare il lavoro.

Infatti senza ridondanza (cioè senza che ci sia la possibilità di far fronte ad imprevisti con elementi sovrabbondanti) il rischio è di gran lunga superiore al maggior costo che sostieni per le piastrelle in più. Se le piastrelle sono "contate" e se ne rompe una - in fase di posa o per una frattura che si crea successivamente - potresti non trovarla dello stesso tono, potresti dover attendere mesi per averla di un tono abbinabile o, peggio, potresti dover demolire tutto il lavoro fatto perchè il tono non si trova più.
Avere almeno una lastra in più, nel tuo caso, è assolutamente indispensabile. Eventualmente concorda con il rivenditore (con cui spero tu abbia sottoscritto un contratto di appalto anche per la posa) un prezzo scontato a cui potrai rivendere le due lastre se non vengono utilizzate.

Ciao!

21/01/2022 - michele

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • Due bagni vengono trasformati per soddisfare le esigenze dei nuovi proprietari. Il rifacimento consente - negli stessi spazi - di ottenere quella funzionalità che i clienti desideravano. 

  • Oggi ti accompagno a visitare la bellissima casa di Luca e Francesca, a Vicenza, dove abbiamo curato non solo le pavimentazioni ed i bagni ma anche l'arredamento e la cucina.
    Il cliente ci ha chiesto di poter sposare uno stile minimal, ma elegante, con pochi prodotti e pochi colori. Abbiamo scelto quindi tre finiture che percorrono tutta la casa, dai pavimenti ai rivestimenti ai mobili della cucina.

     

  • Raccolta dei progetti bagno di Greta, progettista solare ed amante della natura. Lasciatevi ispirare dal suo gusto.. e se qualche progetto vi ispira particolarmente, fateglielo sapere commentando qui sotto o venendo a conoscerla di persona!

  • Il bidet ha dei trascorsi sofferti: guardato con diffidenza in passato, quando era usato solo nei bordelli, boicottato nei paesi anglosassoni, minacciato dai wc ipertecnologici odierni e dalle esigenze di spazio nei bagni da ristrutturare... È destinato a finire nei musei della ceramica?