Box doccia a regola d'arte

Consigli per un box doccia 

30/04/2022

I moderni box doccia, dall'aspetto minimale, sono caratterizzati da profili di compensazione quasi inesistenti che esaltano la purezza delle linee. Per questo vanno installati con attenzione ed è importante accertarsi che le pareti, in cui verranno fissati, siano diritte ed in squadra. 

Argomento Wiki
Box doccia

 

Come prendere le misure box doccia? Come scegliere un buon box doccia? Dove comprare il box doccia? In questo articolo affronteremo tutti gli argomenti che vertono sul box doccia, per togliervi ogni dubbio e aiutarvi nelle vostre scelte d'acquisto. Definiremo come si prendono le misure e come si installano i box doccia e scopriremo che sono necessarie alcune precauzioni ed alcune attenzioni per garantire un risultato perfetto.  

Il box doccia non è da confondersi con la cabina doccia: mentre la cabina doccia è interamente chiusa, comprende piatto e tetto e si dota di funzioni accessorie, il box è la chiusura della doccia, generalmente in vetro, aperta sul soffitto.

In questo articolo parleremo di:

Buona lettura!

 

Un nuovo box doccia per un bagno chiavi in mano a Verona

In questo bagno, ristrutturato chiavi-in-mano per una coppia di Verona, abbiamo installato un doccia con box scorrevole, piatto doccia in marmoresina e rubinetteria in acciaio inox.

Guarda tutta la ristrutturazione bagno:

Bagno chiavi in mano a San Bonifacio

Le pareti doccia per il box 

Le pareti in cui va installata la doccia devono consentire una buona tenuta meccanica: quindi va bene il laterizio rivestito in piastrelle o una costruzione solida equivalente. Vanno evitati materiali cedevoli o con scarsa qualità di tenuta meccanica, così come vanno evitati materiali assorbenti o porosi. 
Se le pareti sono diritte ed in squadra otterremo un risultato migliore. In caso di fuori squadra o di pareti non diritte occorrerà segnalarlo in fase di ordine per poterlo gestire con un su-misura.

Il box doccia può essere chiuso o aperto. Vediamo entrambi i casi.

 

IL BOX DOCCIA CHIUSO

Quando il box doccia è chiuso ci troviamo generalmente di fronte a due casi:

  • Un box doccia a due lati, anche noti come box doccia ad angolo o semicircolari (nel caso si scelga di dare quella forma al box);
  • Un box doccia a tre lati, che quindi poggiano solo su una parete, conosciuti come "box doccia centro stanza".

Per entrambe le soluzioni, ad angolo o a parete, esistono una serie di possibilità di box che vedremo nel prossimo paragrafo.

 
IL BOX DOCCIA APERTO

I box doccia aperti si caratterizzano per avere delle pareti fisse - dette "separè" -  e per dare la possibilità di entrare in doccia senza dover aprire un porta. L'ingresso libero è posto solitamente in un lato e nel punto più lontano dal soffione in modo che l'acqua non esca. Anche qui, generalmente, troviamo due tipologie:

  • La doccia ha un lato con vetro fisso e un lato aperto per permettere l'ingresso in doccia;
  • La doccia si dota di una parete in vetro fissa ed ha due ingressi liberi sui due lati dando origine ad una "doccia aperta centro stanza".

Le docce aperte vengono anche dette "docce walk-in". Come suggerisce il nome inglese è sufficiente "camminarci dentro" e non è necessario aprire un porta o far scorrere un vetro per entrarci. Potete scoprire qualcosa in più al riguardo nell'articolo che abbiamo dedicato all'argomento: la doccia aperta walk-in: vantaggi e problemi

Box doccia scorrevole a Gazzolo d'Arcole (Verona)

A Gazzolo d'Arcole abbiamo realizzato i pavimenti ed i bagni di una nuova casa. Qui puoi vedere le foto dei pavimenti, dei bagni ed anche di questo bellissimo box doccia scorrevole che abbiamo fornito:

Bagni a Gazzolo d'Arcole

Tipi di box doccia "chiusi"

Le tipologie di box doccia più diffuse sono:

  • il box doccia ad anta scorrevole
  • il box doccia a porta battente
  • il box doccia con porta a soffietto
  • il box doccia con porta "saloon"

Il box ad anta scorrevole prevede una o più ante fisse ed un'ante in vetro che scorre su un binario sovrapponendosi all'anta fissa. I vantaggi del box doccia ad anta scorrevole sono soprattutto quello di evitare l'anta battente in bagni di piccole dimensioni e dove la porta della cabina doccia potrebbe "sbattere" sulla porta di ingresso del bagno. Gli svantaggi sono la maggiore necessità di manutenzione (vanno sostituite le rotelline di scorrimento) ed una minore facilità di pulizia rispetto all'anta battente.

Il box doccia a porta battente presenta una o più ante fisse ed un'anta in vetro incernierata su dei profili che si apre, appunto, a battente. Il vantaggio è una maggiore ergonomia rispetto all'anta scorrevole ed una estrema facilità di pulizia, oltre che a minori esigenze di manutenzione nel tempo. Lo svantaggio sta nella necessità di lasciare libero lo spazio di apertura della porta battente del box.

Il box doccia  a soffietto è esteticamente uno dei meno belli ed oggi è molto meno utilizzato che in passato. Può avere dei benefici nel caso di bagni di piccole e piccolissime dimensioni, in cui si desideri inserire una doccia di dimensioni tali da impedire di realizzare una cabina scorrevole. Oltre agli aspetti estetici vanno valutate sia la necessità periodica di manutenzione che la difficoltà di pulire, motivo per cui questo tipo di cabina si utilizza per una doccia "di emergenza". Un discorso molto simile vale anche per la doccia con porta a "saloon".

Moderno box doccia in un bagno blu ad Arzignano

In questa casa di nuova realizzazione il box doccia vede accogliere una lastra in grès colorata di blu e una lastra effetto resina di un colore neutro e caldo, colori che si abbinano perfettamente al piatto doccia bianco in ceramica.

Guarda il resto:

Bagni e pavimenti per una casa moderna ad Arzignano, Vicenza

Il piatto del box doccia

Il piatto doccia può essere in vari materiali ma per un ottimo risultato è molto importante che sia rigido, che non fletta sotto il peso della persona che entra in doccia. Deve essere planare (in bolla) e non deve consentire ristagni d'acqua. La larghezza e la conformazione del bordo sono importanti perché impediscono che l'acqua possa uscire. La posa del piatto doccia e la sigillatura vanno realizzate in base al tipo di piatto doccia e secondo le prescrizioni del produttore.

Se non l'hai ancora scelto, ecco una guida ai piatti per il tuo box doccia: quale piatto doccia?

Box doccia in cristallo per il bagno padronale

Il box doccia in cristallo di questa realizzazione è stato rivestito con grandi lastre in grès porcellanato, il piatto doccia fino e i profili sottili regalano l'aria moderna ricercata dai clienti.

Fai un tour dell'intera abitazione:

Arredamenti su misura a Valdagno

I materiali del box doccia

Oggi il materiale più usato per la produzione di box doccia è il vetro o cristallo. Le realizzazioni meno pregiate vengono ancore prodotte in acrilico, ma si sta perdendo nel tempo poiché rappresenta un materiale di chiara bassa qualità e molto meno duraturo del cristallo. L'acrilico, soprattutto, non viene più utilizzato perché poco sicuro in caso di rottura, poco igienico (il materiale plastico tende a trattenere sporco e calcare) e esteticamente meno piacevole, negli anni tenderà anche ad ingiallirsi. 

Per questo noi vediamo solo box doccia in cristallo. Il cristallo temperato anche conosciuto come "vetro di sicurezza", in particolare, è un materiale molto adatto alla realizzazione di box doccia e viene impiegato anche nella realizzazione dei vetri delle auto. Questo perché in caso di rottura il cristallo andrà a sbriciolarsi in tanti piccole schegge non appuntite e, quindi, non pericolose per chi si trova nel box doccia o per chi le calpesta (da qui il nome "vetro di sicurezza").

E quanto deve essere spesso il vetro del box doccia? Generalmente noi consigliamo uno spessore di 6 o 8 mm, per assicurare una robustezza adeguata. Sconsigliamo di scendere sotto i 6 mm optando per gli altri spessori come 4 e 3 mm, che in commercio si trovano.

Per quanto riguarda i profili, che possono essere più spessi o molto più fini, il materiale più utilizzato e comune è l'alluminio, ma negli ultimi anni abbiamo visto anche entrare in scena l'acciaio: questo materiale è più costoso, ma regala una resa estetica maggiore.

Se stai ricercando una cabina doccia dallo stile moderno quello che ti consiglio sono profili molto fini, quindi meno telaio, e optare per l'acciaio, abbinandolo alla moderna rubinetteria in acciaio.

Un box doccia contemporaneo per il bagno della zona notte, Vicenza

Entriamo in questo bagno con un pavimento in rovere e delle piastrelle in stile industrial. Il box doccia si poggia su un piatto doccia in resina colorata, grigia, e viene completato dalla rubinetteria in ottone cromato.

Vedi il resto della casa qui:

Pavimenti e bagni ad Arzignano

Come misurare lo spazio del box

Quando si prende la misura del box va considerata l'eventuale difettosa verticalità delle pareti così come la non planarità delle pareti. Questi elementi devono essere considerati obbligatoriamente in fase di misura e di ordine ad evitare problematiche di installazione.

La misura si prende alla base del box, a metà dell'altezza e nella parte alta dopodiché si comunicano le tre misurazioni a chi vi dovrà ordinare il box.

Per la guida completa clicca qui: come prendere le misure di un box doccia?

Box doccia coperto su tre lati in un bagno a Verona

Nel secondo bagno della zona notte di questa abitazione in provincia di Verona abbiamo installato un'ampia doccia chiusa sui tre lati con piatto doccia in resina.

Fai un giretto in questa casa:

Pavimenti a Verona: una casa ad Albaredo d'Adige

Quando ordinare il box doccia

In genere un moderno box doccia va ordinato a rivestimento ultimato.
Dovrà essere posato il piatto ed ultimato il rivestimento, sia esso in ceramica, marmo o resine. Non ci si può fidare ad ordinare il box doccia basandosi su misure effettuate sull'intonaco o, peggio, "sulla carta".  Questo perché i box moderni non hanno profili di compensazione o di regolazione, che sarebbero antiestetici. Di conseguenza hanno una tolleranza molto limitata. 

Pertanto occorre accettare un piccolo ritardo tra l'ultimazione di tutto il resto dei lavori ed il montaggio del box. Il ritardo dipenderà dal prodotto scelto e dai tempi di consegna del produttore. 

Box doccia per il bagno privato dei ragazzi, Vicenza

La doccia di questo bagno per i ragazzi della coppia è stata rivestita in grès effetto ardesia in due colorazioni, con cui abbiamo rivestito anche la nicchia, completata da un box doccia in cristallo.

Vieni a fare un tour della casa:

Arredo e rivestimenti di una casa nuova a Vicenza

 Prezzi box doccia

Che cosa determina il prezzo di un box doccia? Ecco tutte le caratteristiche che faranno variare il tuo prezzo

  • IL MODELLO DEL BOX
    In base a quanti lati scoperti abbiamo il prezzo potrà variare, perché ci saranno più pezzi da installare e quindi comprare.
  • LE MISURE DEL BOX DOCCIA
    È un box doccia su misura o ha misure standard? È piccolo o grande? Le dimensioni del box incidono molto sul prezzo finale.
  • LO SPESSORE DEL VETRO
    Lo spessore determina la robustezza stessa e a spessore maggiore il prezzo aumenta necessariamente.
  • MISURE DEI PROFILI
    Maggiore la quantità di telaio, minore il prezzo. Per avere un profilo piccolo e poco visibile, così come preferisce un box doccia moderna, si dovrà quindi spendere di più.
  • IL MATERIALE DEL PROFILO
    Un profilo in alluminio vi costerà di meno rispetto ad un profilo in acciaio, ma la resa estetica sarà completamente differente.

Il prezzo è molto variabile, quindi assegnare un prezzo esatto sarebbe errato. Indicativamente, comunque, ci aggiriamo intorno ai 200/300€ di media.

Box doccia aperti per due bagni moderni in provincia di Vicenza

In questa casa in legno abbiamo installato due box doccia aperti "walk-in" dalle linee moderne, entrambi rivestiti in grès porcellanato, piatto doccia compreso.

Fai un tour dell'abitazione:

Casa in legno a Vicenza, le moderne finiture

L'installazione del box doccia

Si tratta di vetri per cui va prestata la massima attenzione alla movimentazione in cantiere ed alla protezione degli spigoli per evitare danneggiamenti. Ogni box doccia viene fornito con un libretto di istruzioni e di installazione che va seguito scrupolosamente. Se il box non viene installato dal centro assistenza (esistono per tutti i principali produttori) è necessario controllare che l'installatore rispetti le prescrizioni contenute nel manuale. 

Nuovo box doccia per una ristrutturazione a Lonigo

Greta ha preso in mano il progetto bagno della casa di Alice e ha inserito la carta da parati in bagno. Il box doccia, come vedete, è chiuso sui tre lati e viene ammorbidito dai colori tenuti della stanza e della rubinetteria.

Guarda altre foto del bagno finito:

Ristrutturare bagno a Lonigo

La sigillatura del box doccia

La sigillatura va fatta con la tipologia di silicone prescritta dal produttore e solo nelle zone indicate dal produttore. Una sigillatura eccessiva oltre che antiestetica può risultare dannosa per il box

Box doccia in un bagno industrial: dal progetto alla realizzazione

Questo bagno industrial è contraddistinto da un box doccia con fini profili neri e un piatto doccia rivestito in grès porcellanato effetto legno invecchiato. Un bagno del tutto particolare e pieno di grinta!

Scopri la realizzazione:

Bagno realizzato a Montebello

Come pulire il box doccia dal calcare

Come tolgo il calcare dal box doccia? La risposta ideale sarebbe pulire il box ogni volta che ci si lava, ma sappiamo entrambi che spesso e volentieri dopo un doccia rilassante l'ultima cosa che si vuole fare è pulire.

Ecco quindi dei suggerimenti per pulire al meglio il tuo box doccia, rimuovere i residui dell'acqua calcarea e mantenerlo in condizioni ottimali per diverso tempo, evitando di impiegare prodotti chimici:

  • ACETO, molto sottovalutato, ma è un agente sgrassante e disinfettante utilizzato già dalle nostre nonne. Basteranno poche gocce su un panno in microfibra e olio di gomito;
  • BICARBONATO DI SODIO, utile arma nella guerra allo sporco, viene riconosciuto per le sue proprietà sbiancanti;
  • ACETO + BICARBONATO, create un impasto con questi due materiali invece di usarli singolarmente e avrete un composto efficace per disincrostare il vostro box doccia dal calcare;
  • ACQUA + ACETO, mescolate i due liquidi e spruzzate la soluzione sul vetro per farlo tornare brillante.

Per altri consigli di pulizia ed igiene leggi questo articolo: Come disinfettare efficacemente gli ambienti domestici

Un ampio box doccia per una ristrutturazione a Sarego

In questa ristrutturazione abbiamo installato un moderno box doccia: profili fini e cristallo, il tutto completato dalle pareti rivestite in grès porcellanato e la rubinetteria in acciaio.

Scopri di più qui: 

Ristrutturare casa a Sarego

Grazie!

Grazie per aver letto questo articolo, spero ti sia stato utile e sia risultato informativo. Se vuoi ordinare il tuo box doccia o hai bisogno di ristrutturare il tuo bagno contattaci grazie al webform qui sotto o vieni a trovarci prendendo appuntamento nei nostri showroom.

Cerca l'occasione nel nostro outlet: OUTLET BOX DOCCIA A VICENZA

Eccoti gli indirizzi dei nostri negozi specializzati in bagni, cucine, pavimenti e rivestimenti:

FRATELLI PELLIZZARI spa
Bagni, Cucine e Superfici
VIA VIGNAGA, 31
36071 COSTO DI ARZIGNANO (Vicenza) 

[email protected]

Lavoriamo su appuntamento per poterci concentrare completamente su di te

FRATELLI PELLIZZARI  spa
Bagni, Cucine e Superfici
VIALE EUROPA, 2
36053 GAMBELLARA (Vicenza)

[email protected]

Lavoriamo su appuntamento per poterci concentrare completamente su di te

Progetta il tuo intimo spazio doccia a Vicenza

Compila il seguente modulo per fissare un appuntamento con un nostro consulente. Indicaci un tuo indirizzo email, seleziona il settore di tuo interesse, il giorno e l'orario che preferisci. Ti ricontatteremo entro breve per confermare la data dell'appuntamento.
Mi interessa
Tipo di richiesta
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.

RUOLO: Venditrice progettista di case complete
SEDE: Costo di Arzignano

ANNO DI ARRUOLAMENTO: 2016
MOTTO: Tutto è realizzabile se si trova il modo

 

 

 

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • "Mi serve una piastrella economica per l'interrato"...  È vero, non possiamo pensare di investire molto per il pavimento del garage ma va tenuto presente che il garage è l'ambiente più sollecitato della casa e il piano interrato è quello più esposto a umidità. Pertanto la piastrella deve avere alcune caratteristiche indispensabili, oltre a dover consentire un giusto risparmio.

  • Le piastrelle che imitano il legno stupiscono per il realismo della decorazione. Alcune di queste, toccandole, restituiscono la vera sensazione del legno. Ma se imitare un legno moderno, sbiancato o grigio, è piuttosto facile, le cose diventano difficili quando si tratta di imitare un parquet rustico. 
    Il legno rustico è piallato a mano, tarlato, rovinato dal tempo, con una superficie ondulata ed irregolare che deve essere coerente con la grafica.
    Abbiamo scelto per te le migliori piastrelle che imitano il parquet rustico tra le moltissime presenti sul mercato.

  • Termoarredi  e scaldasalviette da bagno che spaziano dal prodotto economico fino ai termoarredi di design, tutto made in Italy