Cani e parquet

"Il mio cane come cane è un disastro,
ma come persona è insostituibile."


(Johannes Rau)

10/17/2019 - 17:54

Alcuni giorni fa ho incontrato nel nostro showroom di Gambellara una coppia di ragazzi giovani e pronti a costruire la loro nuova casa, fatte le presentazioni hanno subito iniziato a farmi un sacco di domande, tra queste una mi ha fatto riflettere e da li è nato questo articolo. 

Argomento Wiki
Pavimenti in legno

Qual è il pavimento migliore per una famiglia con 2 cani?

La domanda mi è piaciuta molto, anche io amo gli animali e il mio amico a quattro zampe è tutto tranne che educato e calmo. Insomma un po' perché la cosa mi ha coinvolto ed un po' per deformazione personale ho scelto di esplorare questo quesito.

La mia risposta

Vuoi sapere la risposta che ho dato d'istinto, senza esitazione?

Il gres.

Sicuramente se hai letto qualche articolo sul gres, come questo: pavimenti in gres , saprai che è la soluzione più comoda. Il gres non si graffia, non assorbe e non si consuma. Quindi i nostri piccoli o grandi amici possono: correre, sbavare, e se proprio scappa, lasciare qualche ricordino senza mandare in paranoia noi "umani".

Ma siamo sicuri che sia questo quello che vogliamo?

Ho ripensato alla domanda e ho provato a rileggerla da un’altra ottica, in fin dei conti i nostri cani, gatti, conigli sono più che animali domestici, sono parte della nostra famiglia, mangiano, dormono e vivono con noi; allora proviamo a capire qual è il materiale che da più confort a noi ma anche ai nostri amici.

In questo caso ci viene in aiuto la natura, sicuramente un materiale naturale sarà il più adatto a noi e ai nostri animali. Un materiale caldo, un materiale morbido, un materiale che renda l’ambiente salubre. Credimi, gli animali si rendono conto molto prima di noi se l’ambiente è adatto a loro, se è pet friendly, per usare un termine alla moda!

Il parquet sicuramente rende l’ambiente caldo e accogliente, in fin dei conti siamo tutti animali e gli alberi sono stati per millenni i nostri custodi. 
 

cani-pavimenti-legno

 

Ma un cane rovina il parquet?

Tranquillo: conosco qualche trucchetto per renderlo meno “delicato”.

  • Iniziamo dalla spazzolatura, che serve a togliere la parte più morbida del legno e lascia di conseguenza uno strato più resistente. Un legno spazzolato è già più adatto di un parquet liscio e "perfetto". 
  • Inoltre anche la quantità di nodi può giocare a favore, di nuovo più un legno è perfetto, di tonalità omogenea e con venature lineari, tanto più noteremo piccoli danni dovuti alla vita quotidiana. 
  • Se poi la tavola del parquet che sceglie è anche piallata a mano, effetto sega, morciata... insomma se ha subito delle lavorazioni tali per cui ha un effetto "vissuto" fin da nuova, tanto meglio! 

Qui trovi tutte le spiegazioni sulle lavorazioni di cui ho appena accennato qui sopra: 

LE LAVORAZIONI NEL LEGNO

Ultimo ma forse più importante consiglio, scegliere un legno oliato invece che verniciato. 
Il parquet può essere realizzato con due finiture, oliato o verniciato, come potete leggere in questo articolo il legno verniciato è più facile da mantenere ma una volta danneggiato non è facile porvi rimedio. Al contrario il legno oliato, oltre ad essere ancora più naturale può essere ripristinato e rinnovato ripassando l’olio all’infinito.

PAVIMENTO IN LEGNO: OLIATO O VERNICIATO?

Quale tipologia di legno per un cane?

La scelta dell'essenza coinvolge anche fattori estetici per cui ognuno ha le sue preferenze. Quello che ti suggerisco è di utilizzare un legno abbastanza resistente, quindi non eccessivamente "morbido". Lascia stare il faggio, il ciliegio o il larice, legni troppo teneri. Preferisci legni più resistenti come il Rovere (legno di quercia) oppure il Doussiè, la Rubinia ed altri che abbiano una durezza Brinnel medio alta. 

Se vuoi sapere quale sarebbe il mio legno preferito ti accontento subito. Adoro le peculiarità del pino cembro, anche noto ai più come cirmolo. Questo legno cresce nelle nostre Alpi ad una quota di 1600 mt s.l.m circa. Il suo legno continua ad emettere oli essenziali, composti da resina, trementina pinosilvina e vitamina C.
Queste essenze se inalate riducono la frequenza cardiaca migliorando la qualità del sonno ed il recupero delle energie. Non è un legno duro come il Rovere, ma lo adoro per il profumo di natura che emana. 

Il pavimento in cirmolo


 

 

pavimento legno e cani
Viola e Charlie su un parquet in listoni di Doussiè

 

Cosa fare se il cane fa pipì sul legno?

Anche agli animali più educati può scappare ogni tanto... e in questo caso che si fa? Se ce ne accorgiamo subito il danno è minimo e consiste nella fastidiosa operazione di pulire e disinfettare. Ma anche se dovesse passare qualche tempo, non preoccuparti, il problema potrebbe nascere ma non è certo una tragedia. 

Nel legno verniciato il problema non si pone quasi mai per la superficie ma per le fughe tra le tavolette. Nel caso in cui il liquido ristagni a lungo il legno potrebbe rilasciare del tannino che annerisce le fughe. Ci sono degli stucchi chiari che possono risolvere il problema o, nei casi più gravi, potrebbe essere necessario sostituire la porzione di pavimento danneggiata. Ma mi capita molto raramente di avere avuto richieste di sostituzioni. Ma anche fosse necessario farlo non è un dramma: basta avere qualche tavola di scorta ed un bravo posatore, ed  in due o tre ore il problema è risolto. 

Come anticipato sopra, molto più semplice è trovare una soluzione nel caso in cui il tuo cagnolino abbia fatto la pipi sul legno oliato. Sebbene questo tipo di legno richieda maggior manutenzione (durante tutta la sua vita dovrà essere trattato nuovamente ad olio per mantenere la superficie protetta) ti darà sempre la possibilità di intervenire e ripristinare. Il legno infatti riconosce l'olio come un elemento naturale e se ne nutre. Questo ci favorisce proprio perchè sarà possibile andare a pulire il danno e a ripristinare il colore del legno agendo semplicemente con l'olio di manutenzione.

 

Il cane graffia il parquet?

I cani più vivaci e i gatti possono graffiare il nostro legno, ed è proprio per questo che è importante scegliere un legno ricco di lavorazioni superficiali che abbia già un aspetto "vissuto" o, come scriverebbe qualcuno più bravo di me, un "used look". 

Queste finiture superficiali si ottengono andando a spazzolare meccanicamente il legno, a realizzare piccole incisioni per poi stuccarle o passando dei dischi abrasivi. Meglio ancora se queste lavorazioni vengono fatte su assi nodate, fiammate... insomma non troppo omogenee. In questo modo si riescono a mimetizzare graffi e piccoli danni perchè il pavimento risulterà "strappato e consumato come un paio di jeans" (cit. cliente in negozio).

Insomma un pavimento pronto a sopportare le partenze a razzo dei nostri amici a quattro zampe che hanno tutto il diritto di festeggiare il tuo ritorno alla sera, senza sentirsi rimproverare. 


 

E quando Balù perde il pelo?

E se il tuo cagnolino perde il pelo? In questo caso necessiti soltanto di un buon aspirapolvere: la pulizia ordinaria del legno serve proprio per eliminare polvere e sporco che si accumulano sul pavimento, quindi ti invito a "spolverare" ogni volta che ne avrai voglia. Devi sapere che il legno, specie se oliato e con delle lavorazioni che rendono la superficie irregolare, potrà trattenere maggiormente la polvere ed il pelo ma questo non è un difetto, anzi mi azzardo a dire che è un pregio. Se ci pensi più polvere c'è nel pavimento e meno ce n'è nell'aria, e noi l'aria la respiriamo.
Insomma quando il pavimento in legno è pulito puoi star sicuro che anche l'aria è pulita. 

Anche il legno va lavato ma a differenza del gres non possiamo lavarlo quando ci pare. Il legno odia l'acqua (probabilmente come il tuo cane) per cui modera il tuo istinto di lavare spesso il parquet e limitati a farlo al massimo una volta alla settimana. Meglio ancora una volta ogni 10 giorni. Il tuo legno ti sarà grato. 

Maria ci racconta come si trova Spencer con il nuovo parquet

Scorri l'articolo di casa di Maria per scoprire i materiali scelti e vedere altre foto di Spencer nel suo nuovo habitat: Casa nuova a San Vito di Leguzzano

Fissa appuntamento con Roberto per scegliere il tuo pavimento in legno

Compila il seguente modulo per fissare un appuntamento con un nostro consulente. Indicaci un tuo indirizzo email, seleziona il settore di tuo interesse, il giorno e l'orario che preferisci. Ti ricontatteremo entro breve per confermare la data dell'appuntamento.
Mi interessa
Tipo di richiesta
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.

Specializzazione: Parquet e altre pavimentazioni interne ed esterne


Il responsabile del settore parquet della Fratelli Pellizzari è Roberto.

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • É duttile, maneggevole, estremamente efficace nelle opere di isolamento termico, possiede doti di assorbimento acustico e per di più è tutto naturale.

  • In questo articolo cercherò di darti alcuni consigli per progettare il percorso esterno di casa tua.
    In fondo all'articolo, troverai una gallery con alcune nostre realizzazioni nelle provincie di Vicenza e Verona.

     

  • I pavimenti in laminato:  resistenti agli urti e all’usura, facili da installare e da mantenere, resistono al calore e alla luce e - soprattutto - sono molto economici. Ma oltre ai vantaggi, quali sono gli svantaggi?