Massetto: i controlli prima della posa

07/12/2019 - 14:43

Per evitare problemi successivi è necessario effettuare una serie di controlli sul massetto. In questo articolo ti spiego quali controlli effettuare prima di procedere con la posa dei pavimenti. 

Argomento Wiki
Massetto

Il massetto ed i controlli prima della posa

Devi posare o far posare un pavimento su un massetto? Prima di posare sono necessari ed opportuni dei controlli.
In questo articolo risponderemo proprio a questa domanda e cioè: quali sono i controlli fare sul massetto prima della posa?

Mi chiamo Sergio Girardi e sono il responsabile della posa dei pavimenti qui, alla Fratelli Pellizzari, da più di 20 anni. In tutti questi anni in cantiere ho accumulato parecchia esperienza sulle problematiche dei massetti e dei pavimenti. Qui di seguito ti indicherò quali sono i controlli che io faccio (e che consiglio di fare) prima della posa di un pavimento. 
Buona lettura! 

Esecuzione di un massetto radiante ad Arzignano (Vicenza)

Controlli sul massetto

Prima di posare un pavimento in ceramica o in legno vanno eseguiti, infatti, alcuni controlli da parte della direzione lavori incaricata o, in assenza, da parte del committente. Questi controlli sono fondamentali per evitare molte delle patologie e problematiche delle pavimentazioni in piastrelle. Problemi che abbiamo esaminati qui:

Problemi di Piastrelle e Piastrellature

Solitamente è il direttore lavori fa eseguire questi controlli al posatore che dovrà, successivamente, posare il pavimento in ceramica o in legno.
La mancata esecuzione di questi controlli può portare a danni di entità notevole - come ho spiegato negli articoli linkati qui sopra - per cui è fondamentale che vengano eseguiti.

massetto controllo cantiere Vicenza

1. Controlli sul massetto: compattezza

Questo controllo si esegue percuotendo la superficie del massetto con una mazzetta da 750g. in differenti punti. 

controllo compattezza massetto

Il direttore lavori deve appurare che
► nel massetto non si formino impronte evidenti,
► che il massetto non si sgretoli e che
► non produca polvere.

Ma questo controllo deve far emergere anche un'altra situazione piuttosto grave: il direttore lavori dovrà, infatti, fare attenzione che il massetto non produca un suono sordo, un "canto a vuoto", non acuto ma sordo. Questo potrebbe essere il sintomo di un possibile possibile rigonfiamento e sollevamento del massetto. 
Non è, fortunatamente, una patologia ricorrente ma - come vediamo nella foto che segue - può capitare soprattutto in caso di massetti autolivellanti ed è dovuto ad errori nella formulazione della miscela.  
La foto che segue rileva come in un recente cantiere abbiamo scoperto questa patologia in un massetto autolivellante eseguito da una delle tante ditte, nate di recente, che eseguono solo massetti.
Durante il controllo, mediante percussione, abbiamo sentito una sonorità strana.
Abbiamo voluto verificare tagliando una porzione di massetto e riscontrato che si era rigonfiato e sollevato di quasi 2 centimetri rispetto al sottofondo

controllo massetto compattezza
Un massetto autolivellante che si è gonfiato e sollevato di 2 centimetri rispetto al sottofondo lasciando un vuoto

2. Controlli sul massetto: lo spessore

Lo spessore del massetto deve essere uniforme e sufficiente per garantire rigidità e resistenza meccanica. La norma Uni En stabilisce anche quali debbano essere gli spessori minimi dei massetti, ne abbiamo parlato nell'articolo dedicato:

Il massetto

Il direttore lavori deve controllare durante l'esecuzione il rispetto sia dell'uniformità degli spessori, sia del rispetto dello spessore minimo.

In caso di massetto tradizionale a sabbia e cemento noi suggeriamo lo spessore di 5 centimetri ai nostri clienti, quindi superiore a quanto previsto dalla norma.  
Attenzione anche a realizzare massetti di spessore esagerato: i tempi di asciugatura si dilatano e nel caso di pavimenti in legno questo potrebbe creare forti ritardi alla posa.
Parliamo di massetti per il legno qui:

Massetti per il parquet


Nel caso in cui non ci sia certezza del rispetto dello spessore minimo del massetto o se vi sono dubbi sull'uniformità del massetto, il direttore dei lavori deve far praticare dei carotaggi nel massetto (specie nei punti che reputa critici) per verificarne lo spessore. I punti critici si possono rilevare per una differente sonorità durante la percussione con la mazzuola, verifica di cui al punto precedente. 

spessore maassetto Vicenza
Controllo spessore massetto

 

3. Controlli sul massetto: la rigidità

Il massetto deve essere sufficientemente rigido per riuscire a sopportare, senza cedere, i carichi statici e dinamici che sono previsti per quella pavimentazione.
Ci è capitato di trovare massetti che cedevano o sobbalzavano sotto il peso di una persona. In entrambi i casi si trattava di massetti su impianti radianti in cui lo spessore era minimo ed i pannelli dell'impianto radiante erano posati su un sottofondo non planare. 

In queste condizioni non si posa

4. Controlli sul massetto: durezza superficiale

Questo è un test molto più importante di quanto sembra. La prova va eseguita, sempre sotto la direzione della DDLL, graffiando il massetto con un chiodo d'acciaio con cui formare delle linee o dei riquadri. La distanza tra le linee che facciamo è di circa 2 centimetri. 

Il test deve verificare che non si creino incisioni profonde, né sgretolamenti. Il massetto non deve spolverare o dar luogo a fenomeni di bleeding. Se il massetto spolvera il rischio è quello di incollare il pavimento sulla... polvere, con il rischio di futuri distacchi.

 

durezza massetto piastrelle Vicenza
Qui sto facendo la verifica graffiando con un chiodo il massetto. Purtroppo questo massetto "sfarina": non è idoneo alla posa

In qualche caso, come nel massetto del video che segue ⬇️, non occorre nemmeno graffiare con un chiodo... il massetto si sgretola anche semplicemente accarezzandolo con le mani. 
Ovviamente non è possibile posare in queste condizioni! 

5. Controlli sul massetto: presenza di crepe e fessurazioni

Alcune piccole crepe e cavilli sono ammessi e del tutto normali in un massetto. Ma la presenza di fessure importanti che "soffiano" quando ci si salta nelle vicinanze, non vanno bene.
Queste devono essere sanate.
 

Controlli di crepe e fessure nel massetto
Dopo aver aspirato la polvere si evidenziano delle crepe che andranno saldate

6. Controlli sul massetto: stagionatura del massetto

Il direttore lavori deve controllare che siano trascorsi i tempi di maturazione del calcestruzzo, variabili in base alla tipologia di massetto scelta. Il posatore dovrà segnare, nella scheda dei controlli preventivi alla posa, la data comunicata dal direttore lavori. Quest'ultimo dovrà firmare la scheda per accertare e validare quanto riportato nella scheda di controllo. 

massetto posa tempi Vicenza
Sergio fissa la data di posa a distanza di 20 giorni dall'esecuzione del massetto

7. Controlli sul massetto: umidità del massetto

Il direttore dei lavori deve far controllare - specie per la posa di pavimenti in legno, marmo o resina - che la presenza di umidità nel massetto sia al di sotto dei valori stabiliti dalla norma Uni en per la posa dei pavimenti in legno.

Data l'importanza e la delicatezza di questo tema abbiamo scritto uno specifico approfondimento che troverai nel link qui di seguito:

Massetto ed umidità

 

massetto umido controllo umidità Vicenza
Il nostro Sergio aspetta il responso della prova per capire se il massetto è ancora troppo umido per la posa del pavimento

8. Controlli sul massetto: planarità

Del massetto va controllata anche la planarità. Si verifica con una staggia lunga due metri la presenza di avvallamenti o di zone più elevate. Il controllo va sempre eseguito dalla direzione lavori in presenza del posatore. 

Nel caso della foto vediamo l'esito di un controllo: nel punto monitorato c'è una distanza tra il livello segnato dalla staggia ed il massetto di 1,5 centimetri. 

Controlli massetto: planarità
Durante la verifica di questo massetto abbiamo riscontrato, lungo i bordi, un avvallamento di circa 1,5 centimetri  

Grazie! 

Grazie per aver letto il mio articolo. Spero ti sia stato utile.

Ti lascio con un ultimo consiglio, anche questo disinteressato: fatti fare i massetti dalla stessa azienda che ti farà i pavimenti. Non fare l'errore di affidarti ad interlocutori differenti. Sono molte le persone che mi scrivono lamentando problemi sui massetti che sono la diretta conseguenza di questo errore. È un consiglio tanto disinteressato quanto prezioso: se scegli di avere un unico, singolo interlocutore una buona parte dei (eventuali) problemi che si dovessero verificare ricadranno senza dubbi sul tuo fornitore unico.

Se scegli, come molti fanno, di far fare i massetti ad una "squadra specializzata" (risparmiando così probabilmente 100 o 200 euro per tutta la casa) e poi i pavimenti ad un altro fornitore, in caso di. problemi sulla pavimentazione assisteresti ad uno scaricabarile tra l'uno e l'altro.
Ed anche se tu dovessi finire in tribunale non sarebbe semplice, per un perito o per un giudice, dirimere la questione assegnando con certezza la responsabilità all'uno o all'altro.  

 

P.S. Se hai osservazioni, suggerimenti o commenti ✍️ su questo argomento o se vuoi aiutarmi ad arricchire il contenuto di questo articolo, qui sotto ⬇️ trovi lo spazio per commentare ma anche per criticare. 
Cercherò di rispondere alle domande utili a tutti, se invece hai bisogno di una consulenza specifica su un particolare problema di massetti puoi chiedere una consulenza a pagamento. Se sei cliente Fratelli Pellizzari 😀 la consulenza è sempre gratuita. 

Grazie, ciao👋

Specializzazione: Responsabile tecnico di cantiere

Commenti

Ciao e complimenti per l'articolo. Quando il massetto si alza dipende oltre che dall'impasto, della mancanza dei giunti perimetrali o della loro errata progettazione. Sono alle prese con un problema di questo tipo. Voi ne avete mai risolto uno? Si fanno delle iniezioni o altro? con quali prodotti? Grazie

12/25/2019 - 10:22 - Michele Rossi

Ciao Michele, 

non si può risolvere con iniezioni o almeno non che io sappia. Occorre demolire e rifare il massetto, purtroppo.

ciao!

01/02/2020 - 12:59 - manager

Qualora ci trovassimo di fronte ad un fenomeno di bleending, la soluzione oltre la demolizione ed il rifacimento, potrebbe essere un consolidante?

01/07/2020 - 13:07 - Nicola Fazio

Ciao Nicola, 

se il fenomeno di bleeding sul massetto è poco significativo è sufficiente la stesura di un primer consolidante ed è solitamente questo il caso più comune. In rari casi occorre invece demolire e rifare il massetto. 

grazie per aver letto il nostro articolo e per la domanda, 

01/07/2020 - 15:04 - manager

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...