Storia del mosaico

Come nasce e come si diffonde l'utilizzo del mosaico

07/02/2020 - 10:53

Tessere che possono vestire il bagno in moltissimi modi differenti: dalle tinte unite al barocco, da miscele arabeggianti a damascati leggeri, dal classico bianco e nero a trasparenze coloratissime. Le origini del mosaico e alcune applicazioni in bagni contemporanei.

Argomento Wiki
Mosaico

Il mosaico: un rivestimento prezioso

Al termine di questo articolo Vi presentiamo 7 bagni in mosaico realizzati tra Vicenza e Verona. Come vedrete gli stili sono molto differenti tra loro e, pur utilizzando tutti il mosaico, i risultati sono estremamente vari. Alcuni vi piaceranno, altri meno.
Questo a testimonianza del fatto che quando si generalizza parlando di  "bagno in mosaico", si commette un errore.

Esempi di mosaico per bagno, negozio di Vicenza

Il mosaico, come la ceramica ed il marmo, consente di essere interpretato in chiave moderna piuttosto che classica, di essere molto decorativo o assolutamente minimal, di trasmettere sensazioni di lusso piuttosto che giochi di colori ed è il Vostro architetto o l'arredatore che avrà il compito di comprendere i Vostri gusti e applicarli, giocando un ruolo fondamentale per raggiungere l'obiettivo sognato. 

Origine del termine mosaico

Ma per comprendere come usare questo materiale è necessario fare un passo indietro...

Come è nato il mosaico? Perché si chiama così? 

Senza pretese di essere degli storici dell'arte, cercheremo di capire dove è nato e com'è arrivato fino ai giorni nostri questo materiale.
Iniziamo dalla parola mosaico che deriva da "musa".
In latino questo ha dato origine alla definizione "opus musivum" ed infine ai termini "arte musiva" e "mosaico". 

 

Nascita del mosaico

L'utilizzo di tessere di mosaico risale ad almeno 5.000 anni fa: è di quell'epoca lo stendardo di Ur, un leggio realizzato con tessere di lapislazzuli, calcare rosso e conchiglie. Ma anche le decorazioni sui sarcofagi dei faraoni egizi, databili sempre circa 5.000 anni fa, erano realizzate combinando tessere variopinte di pietre preziose, pietre dure e vetro

In epoca più recente, circa 500 anni prima di Cristo, nasce l'utilizzo del mosaico come pavimento. Sono databili in quell'epoca i ritrovamenti di Lithostrota (cioè pavimenti di pietra) composti da sassolini arrotondati che venivano fissati a terra su un letto di calce e fungevano da pavimento decorato. La gamma cromatica di questi pavimenti è limitata ai colori naturali delle piccole pietre tonde, dei ciottolini, che si trovavano nei fiumi. 
 

Mosaico di Efeso

 

Il mosaico a Roma

Il mosaico trova poi un espressione più raffinata e grandiosa nella Roma dell'impero: dai primi mosaici bicorni bianchi e neri fino ai mosaici policromi con tessere regolari ed irregolari.

Al fine di riuscire a riprodurre scene mitologiche, nature morte o motivi marini in modo sempre più simile a quanto fanno i pittori, le tessere si riducono di dimensioni e si cerca di ampliare continuamente la gamma cromatica, facilitati in questo dall'estensione dell'impero che consentiva di reperire pietre e marmi dall'africa al nord europa.
L'abilità dei mosaicisti romani è evidente nei mosaici scoperti a Pompei come quello della foto che segue. 
 

Mosaico a Pompei

 

Oppure nei mosaici di Villa Armerina (detta anche Villa Romana del Casale): 

Specializzazione: Consulenza pavimentazioni interne e bagni

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...