Gres Porcellanato: caratteristiche e tipologie

Il grés è la piastrella ceramica più utilizzata ma ne esistono di moltissimi tipi, con differenti caratteristiche e con differenti utilizzi. 
Vediamo quali

23/11/2023

Il grés porcellanato definisce una famiglia di prodotti con prestazioni, caratteristiche, formati e spessori differenti. A seconda dell'ambito applicativo esistono grés per tutti gli utilizzi, non solo per pavimenti e rivestimenti. 

Argomento Wiki
Grès porcellanato

Grès porcellanato: le varie tipologie di prodotti

Introduzione

Se ti chiedessi: "Quale piastrella vuoi per casa tua?", probabilmente la tua risposta sarebbe: "Vorrei una piastrella in grès porcellanato".
O almeno questa è la risposta che ricevo molto spesso dai clienti di Vicenza e di Verona che vengono a trovarci in negozio.
Molti di loro, subito dopo, mi chiedono: "Ma che cosa significa grès? che cos'è il grès porcellanato? come capisco quando un grès è di qualità e quando non lo è?" 

 

Sommario

Queste sono le risposte che cercherò di darti con questo articolo, toccando tutti questi punti:

Prezzo di una pavimentazione interna in gres porcellanato

Un moderno pavimento interno in gres porcellanato effetto cemento grigio in formato 120x120. Il prezzo sostenuto dal cliente per questa piastrella è di circa 50 euro al metro quadrato.

Clicca qui per fare il tour completo dell'abitazione: Finiture e arredi, casa nuova a Vicenza

Grès porcellanato: la definizione

 
Etimologia

Con il termine grès porcellanato si intende: "una piastrella ceramica estremamente resistente e compatta, densa, non porosa, ottenuta pressando argille selezionate e macinate finemente e poi cuocendole a circa 1200 gradi centigradi, temperatura a cui le argille greificano."  Da greificazione viene la parola "grès". Dalla macinazione dell'argilla in particelle finissime viene la parola "fine". Mentre la parola "porcellanato" la dobbiamo alle argille bianchissime, pure, che vengono utilizzate per questo processo. 

 

Grès: un processo, molti prodotti

La denominazione grès fine porcellanato o grès porcellanato non identifica solo un prodotto ma anche un processo produttivo. Processo con il quale possiamo ottenere una vasta gamma di prodotti, anche estremamente differenti tra di loro sia per stili che per superfici che per qualità tecnica. Esistono, infatti, piastrelle in gres porcellanato scadenti, di pessima qualità e di basso prezzo, così come ne esistono di molto costose con caratteristiche tecniche ed estetiche eccezionali.  

Ma facciamo un passo indietro: quando nasce il grès porcellanato?

Pavimento interno in gres dal grande formato

Pavimento interno in grandi lastre di gres porcellanato effetto resina dai toni caldi ed accoglienti del beige. Questa piastrella entra in tutti gli ambienti della casa, anche nei bagni dove in alcune pareti sale a rivestimento.

Clicca qui e scoprine di più: Ristrutturazione a Montecchio

Il grès porcellanato: nascita ed affermazione

 

Il grès vince su tutti

Nel panorama della produzione di piastrelle in ceramica si assiste, di recente, alla netta affermazione delle piastrelle in grès rispetto alle altre tipologie (cotto, monocottura, clinker, bicotture) a partire dalla metà degli anni '90.

Tipi di piastrelle e quantità prodotta nel tempo
Il gres porcellanato e la sua crescita rispetto ad altri tipi di piastrelle. Il violento calo nel 2008/2009 è stato causato dalle tremenda crisi dell'edilizia che ha colpito tutto il mondo (a seguito della crisi dei mutui subprime). 


 

Da "prodotto tecnico" a prodotto diffuso

Il grès fine porcellanato, nasce alla fine degli anni '80 ed inizialmente è un prodotto tecnico, utilizzato in ambienti industriali o commerciali ad alto traffico. Non presentava grandi doti estetiche ma rispondeva perfettamente ad esigenze di resistenza meccanica e resistenza all'abrasione. In seguito al miglioramento dell'aspetto estetico il grès porcellanato ha visto ampliarsi gli ambiti applicativi - e quindi i volumi prodotti - fino a divenire la categoria di prodotti più venduti nel mondo dei pavimenti, sia in Italia e all'estero. Nella parte destra del grafico è evidente come, oggigiorno, gli altri tipi di piastrelle occupino spazi produttivi decisamente marginali. 

 

Le alternative al grès

Anche nei nostri due show room Pellizzari di Vicenza, quello di Gambellara e quello di Arzignano, ormai le piastrelle in grès porcellanato hanno "colonizzato" ormai l'intero negozio e sono pochi i prodotti alternativi al grès oggi proposti. Ma qualche prodotto ancora resiste: per esempio le maioliche amalfitane, realizzate con il metodo della bicottura, alcune piastrelle spagnole realizzate con il metodo della monocottura porosa; le boiserie in ceramica dallo stile inglese, anche queste realizzate in bicottura; il cotto fiorentino...
Ma non vi è dubbio che il grosso dei volumi nel settore delle piastrelle in ceramica appartiene oggi al grès.

 

Perchè viene richiesto il grès

La diffusione del grès la dobbiamo alla richiesta del mercato: è il cliente finale che vuole e apprezza questo prodotto. Ma quali sono le motivazioni?
Probabilmente una piccola parte del merito della diffusione lo dobbiamo anche al marketing ed alla suggestione del nome: grès porcellanato. 
Ma certamente il grès viene apprezzato e consigliato per la sua straordinaria resistenza al graffio,  all'usura e meccanica, come abbiamo già detto. Oggi, poi, i prodotti in grès porcellanato, hanno fatto progressi incredibili anche nell'estetica (ed in particolare grazie alla decorazione mediante smaltatura digitale delle piastrelle) e riescono ad imitare marmi preziosi, metalli, legno ed altre materie. Questo lo rende un prodotto richiesto sia con destinazione residenziale sia per realizzare ambienti sofisticati e prestigiosi.

 

Vantaggi rispetto ad altri pavimenti

Rispetto ad altri competitors il grès porcellanato presenta dei vantaggi.
Vediamoli in estrema sintesi:

Se vuoi approfondire cliccando qui di seguito troverai vantaggi del grès rispetto ad altri materiali.

 

Svantaggi rispetto ad altri pavimenti
  • Prezzo: Il gres porcellanato è generalmente più costoso rispetto ai pavimenti in laminato o in PVC, questo a causa del maggiore costo di posa in opera
  • Freddo al tatto: Rispetto ad un pavimento in legno il gres porcellanato è un materiale freddo al tatto ed al calpestio a piedi scalzi.
  • Fragilità: Il gres porcellanato è molto resistente ma, se sollecitato oltre il punto di rottura, si scheggia e si rompe. Legno o laminato, invece, in conseguenza di identiche sollecitazioni si ammaccano.
  • Sdrucciolevolezza: Alcuni tipi di gres porcellanato possono essere molto più sdrucciolevoli rispetto a pietre naturali a spacco. In esterno, quindi, vanno scelti con attenzione.
  • Pulibilità: Alcuni tipi di grès porcellanato presentano problemi di pulibilità. In genere questo problema si presenta in quelli a superficie opaca/naturale che tendono a trattenere l'untuosità e richiedono di essere sgrassati periodicamente.

 

 

 

Casa a Verona con bagno in gres porcellanato... personalizzato!

In questa casa a Verona abbiamo realizzato i pavimenti interni ed esterni ed anche un bagno con piastrelle in gres porcellanato realizzate su idea e disegno del cliente, scoprilo qui:

Casa a Verona con gres porcellanato personalizzato 

Il mio nome è grès... grès porcellanato!

 
Un prodotto a strato unico

Il nome gres fine porcellanato, infatti, è decisamente un nome "commercialmente fortunato": suona bene perché abbina la durezza del grès con la raffinatezza della porcellana. Infatti la parola grès - che deriva da greificato - trasmette l'idea che la massa delle piastrelle sia estremamente compatta, resistente. Con questa prima parola si è voluto, quindi, trasmettere l'idea di un qualche cosa di molto differente dalle piastrelle smaltate esistenti. Lo smalto può rompersi, saltare via, mentre il grès è composto da un unico strato omogeneo che non si rompe con facilità.

 

Argille finemente macinate

Spesso si fa seguire alla parola grès l'aggettivo "fine"  che si riferisce alle dimensioni microscopiche delle particelle macinate di argilla. Per la produzione del grès, infatti, è necessario utilizzare una miscela di argille più preziose e che devono essere finemente macinate ed amalgamate tra di loro. La macinazione da umido e la successiva atomizzazione sono le due fasi del processo industriale che consentono di ottenere questa miscela di particelle microscopiche che formeranno il corpo della piastrella.

 

Porcellanato

Anche l'aggettivo "porcellanato" conferisce valore al prodotto. La parola evoca alla mente la qualità estetica dei manufatti in porcellana, la trasparenza ed i riflessi quasi vetrosi di tazze preziose e finemente lavorate.  Insomma già dal nome si intuiscono le caratteristiche - che ora andremo a spiegare - del grès porcellanato: robusto, esteticamente bello e di valore.
 

Pavimenti gres porcellanato scuro

Le piastrelle in gres porcellanato effetto metallo vengono disposte a secco prima di essere posate in una nuova casa a Montecchio Maggiore.

Clicca qui per vedere dalla fase di posa alla realizzazione conclusa: Pavimenti in gres per una casa moderna a Montecchio, Vicenza

Caratteristiche del gres porcellanato

 

Un brutto anatroccolo

Abbiamo accennato al fatto che nei primi anni - parliamo di 25/30 anni fa - il grès fine porcellanato peccava di estetica.
Anzi no, era proprio brutto!
La stragrande maggioranza dei produttori proponevano dei prodotti monocromi, delle tinte unite con toni sbiaditi. Le uniche possibilità decorative erano dei puntini o dei granelli di colori diversi, che venivano inseriti nell'impasto.
Sono i "famosi" granigliati, lontane imitazioni dei graniti naturali, utilizzatissimi in supermercati o in reparti produttivi. Alcune aziende provano a proporre dei grès con leggere sfumature di colore,  ottenute miscelando le argille negli stampi. Ma ti assicuro, nulla che si potesse utilizzare all'interno della tua abitazione. La penalizzazione estetica era dovuta anche ai formati: il grès era prodotto solo in piccole dimensioni come il 10x20, 20x20 o, al massimo, il 30x30.  

 

Ricerca estetica

La ricerca applicata ha permesso dapprima di individuare tipologie di argille che consentissero una valorizzazione estetica del prodotto, ed in seguito - mediante innovazioni di processo straordinarie - di modificare (in qualche caso stravolgere) il processo produttivo fino ad arrivare alla gamma pressochè infinita che oggigiorno possiamo vedere.
Le poche pagine riservate al grès nei primi anni '90 sono oggi diventate enciclopedie.
Tale diversificazione produttiva ha permesso al grès di conquistarsi spazi di mercato ulteriori, a discapito di altri prodotti. Questo grazie alla comunione tra tecnica ed estetica.

Prestazioni del grès

 

Non soffre lo stress

Ti sentirai dire che il grès porcellanato è tra tutti i materiali ceramici per pavimentazione quello che meglio si presta ad accettare stress di qualsiasi tipo. Ma quali sono gli stress che deve sopportare un pavimento? Dipende dalla zona in cui è collocato, dall'utilizzo dei locali, dal fatto che sia posato all'interno o all'esterno. Lo stress maggiore si presenta nei locali a traffico intenso e all'esterno: è qui che il grès dimostra tutta la sua resistenza.

 

L'abrasione da calpestio

Innanzitutto la, cosiddetta, resistenza all'usura da calpestio o resistenza all'abrasione superficiale. In una abitazione questo stress può verificarsi nell'ingresso, in prossimità al bancone della cucina ed in altri punti di forte transito. Certo, ci vogliono parecchi anni, ma potrebbe evidenziarsi, in queste zone, un problema di consumo della parte superficiale della piastrella con la conseguenza di un colore più sbiadito associato, generalmente, ad una maggiore difficoltà nella pulizia in quanto lo strato usurato trattiene di più lo sporco. 
Questa tipologia di problemi è più comune nei locali commerciali a fortissimo traffico dove è importante utilizzare un pavimento che garantisca l'usura da calpestio come il grès. O meglio come alcune tipologie di grès. La resistenza all'abrasione viene misurata e riportata nella scheda tecnica del prodotto per cui se questa è una tua preoccupazione consulta la scheda tecnica per accertarti.

 

La caduta di oggetti

Una seconda fonte di stress per il nostro pavimento è la caduta di oggetti pesanti che possono provocarne la rottura. La resistenza meccanica alla caduta di oggetti è migliorata moltissimo negli anni e certamente molti tipi di grès oggigiorno offrono una maggiore resistenza meccanica. Anche questo tipo di resistenza è riportata nella scheda tecnica dei produttori. Su questo parametro influisce moltissimo la posa. Un fondo di posa planare (che si tratti di un nuovo massetto o di una sovrapposizione su vecchio pavimento) ed un incollaggio ben eseguito, per esempio con il metodo della doppia spalmatura, sono determinanti.

 

Resistenza chimica

Un pavimento, oltre alla resistenza meccanica e all'abrasione, deve poi essere in grado di resistere ad attacchi chimici. Magari non ci si pensa ma a terra possono cadere cibi o bevande contenenti acidi (acido citrico, acido etilico, acido ortofosforico nella Coca Cola) che potrebbero rovinare il pavimento. 
Inoltre il pavimento deve resistere a detergenti aggressivi come, ad esempio: wc-net, viakal, sgrassanti, etc. Alcuni ambiti di utilizzo specifici (dentisti, parrucchieri, laboratori chimici, ospedali) sono caratterizzati dalla presenza di prodotti chimici ancora più aggressivi. 
Insomma la resistenza chimica è una caratteristica importante in genere e fondamentale per alcuni ambienti professionali ed il grès, in genere, dimostra di saper sopportare le aggressioni chimiche.

 

Resistenza agli agenti atmosferici

In caso di utilizzo all'esterno un pavimento deve saper sopportare i bruschi cali di temperature, il caldo estivo ed il freddo invernale, le grandinate improvvise. Anche in questo caso il grès si è dimostrato uno dei materiali migliori ed ha nel tempo soppiantato il klinker. Quest'ultimo fino agli anni '80 era molto utilizzato come pavimento per esterno ma alcuni tipi di grès hanno dimostrato una capacità di durare molto più a lungo rispetto al klinker.

 

Tanti grès, uno per ogni ambiente

Grazie a tali prestazioni, può trovare applicazione in spazi commerciali dove il pavimento è soggetto a stress intensivi quali ambienti produttivi, ospedali, laboratori, ma anche in edifici prestigiosi, hotel ed abitazioni. In base agli ambiti vi sono diverse tipologie di grès, adatti a soddisfare diversi requisiti.
Ma prima di analizzare le varie tipologie di grès soffermiamoci su due caratteristiche delle piastrelle fondamentali ai fini dell'utilizzo: il formato e lo spessore

Pavimento gres porcellanato negli uffici a Vicenza

Gres porcellanato effetto resina per pavimentare questi nuovi uffici a Vicenza. Un colore chiaro, neutro ma molto stonalizzato per dare movimento alla stanza.

Clicca qui per saperne di più: Uffici contract a Vicenza: dai pavimenti in gres all'arredo

Formati delle piastrelle in gres

Formati del gres porcellanato

 

Dal 30x30 al 160x320!

Con l'introduzione degli impianti che pressano in continuo l'argilla il grès porcellanato può oggi essere prodotto in formati giganti. Il "vecchio" grès di formato 20x20 o 30x30 è ormai un ricordo ed oggi queste "grandi lastre in grès" vengono prodotte e proposte da diverse aziende: Laminam, GranitiFiandre, Ariostea, Florim, Abk, Fondovalle ed altri. Le grandi lastre in grès vengono prodotte principalmente grazie a due differenti macchinari: Continua di Sacmi e Lamgea di System. Il metodo "Continua" è stato scelto da Florim, Ariostea e ABK mentre il metodo Lamgea è stato scelto da Kerlite, Laminam, Lea ceramiche.
Entrambi questi metodi di pressatura "in continuo" permettono di ottenere lastre fino al 160x320 a spessori variabili tra i 3 millimetri ed i 3 centimetri.

Come si producono? Vai all'articolo: Produzione delle grandi lastre

 

I formati per i pavimenti in grès

Questi formati così grandi sono però difficilmente utilizzabili in una normale abitazione. Generalmente il formato massimo che si utilizza per i pavimenti è il 100x100 o il 120x120, mentre per i rivestimenti di pareti si utilizzano delle lastre in grès 120x240 o 120x280.
Questi nuovi grandi formati consentono alla ceramica una migliore espressione, valorizzano il prodotto e riducono di molto la presenza di fughe, indesiderate dai progettisti.
Basti pensare che una zona doccia ad angolo può essere risolta, a rivestimento, con due sole lastre. Questi grandi formati hanno portato a rivoluzionare anche il mondo delle attrezzature per la posa ed i metodi di posa stessi. Noi in Pellizzari, per esempio, ci siamo dovuti attrezzare con un laboratorio interno per lavorare le grandi lastre.

Durante la posa di lastre in grès in una casa a Verona

Spessori di lastre in gres

 
L'importanza dello spessore

L'altra caratteristica che ha consentito la diffusione del grès è la disponibilità di lastre in spessore sottile e di altre in grès a spessore maggiorato. In modi differenti la disponibilità di "nuovi" spessori ha consentito di ampliare l'ambito di applicazione del grès. Se negli anni '90 si ragionava solamente sui tradizionali 9 millimetri oggi la produzione spazia dai 3,5 millimetri del grès laminato, che può diventare una "pelle" per elementi di arredo, fino ai 5 centimetri del grès per esterno in grado di sostituire una pietra.

 

Il grès sottile, 3,5 millimetri

Il grès porcellanato di spessore sottile talvolta viene denominato grès laminato e, come dicevamo, ha uno spessore di circa 3 millimetri. Allo spessore della piastrella in grès occorre sommare lo spessore della rete in fibra di vetro incollata sul vetro come rinforzo.  Denominato anche "grès Kerlite" o "gres Laminam" - dai nomi dei prodotti più conosciuti -  il grès di spessore 3 millimetri ha una gamma enorme che spazia dagli effetti marmo agli effetti metallici. Grazie alle sue caratteristiche si è diffuso nel mondo dell'arredamento dove viene utilizzato, per esempio, per rivestire ante di cucine o per rivestire porte blindate. Ma anche per realizzare pareti decorate in camera da letto o pareti di soggiorni.

 

Il grès in lastra spessore 6/7 mm.

Le lastre in grès spessore 6 oppure 7 millimetri vengono generalmente utilizzate sia per pavimenti che per rivestimenti di pareti. Vengono anche utilizzate nel mondo dell'arredamento per realizzare tavoli in grès generalmente supportate da lastre in vetro che conferiscono maggiore resistenza. Con le lastre da 7 millimetri vengono rivestiti anche banconi reception di uffici o di ristoranti oppure vengono realizzati mobili in grès per negozi.

 

Il grès spessore 9/10 millimetri

Si tratta del grès cosidetto "a spessore normale" che viene utilizzato nel mondo dei pavimenti. Si tratta della famiglia di grès a minor costo in quanto viene prodotto con metodi tradizionali (pressatura su stampo). È il grès che permette sia di avere il prezzo minore che la maggiore gamma di colori disponibili.

 

Il grès in lastre spessore 12 millimetri

È uno spessore dedicato al mondo dell'arredamento. Abbinato ad un formato gigante questo spessore consente di realizzare, infatti,  piani cucina o tavoli. A differenza dello spessore 6 questo non necessita di essere supportato nel fondo. Il maggiore spessore le rende più difficile da utilizzare per chi deve realizzare un rivestimento: a parità di risultato estetico si preferisce lo spessore 6mm, più leggero e più economico, oltre che più semplice da lavorare.

 

Grès di spessore 2 cm.

Il grès da 2 cm di spessore è utilizzato molto all'esterno per realizzare pavimentazioni posate direttamente su terra o su sabbia, senza bisogno di un massetto su cui incollarlo. Molte aziende lo producono in grandi gamme, compresi pezzi speciali, contorni, gradini etc. Alcuni nomi: Keope, Ceasar, RefinLa Fabbrica, Marazzi, Del Conca

 

Grès di spessore 3 cm.

Il grès da 3 cm di spessore è commercializzato da pochi anni e non è molto diffuso. Nel tempo potrebbe diventare un prodotto in grado di sostituire i marmi nella realizzazione di gradini per scale interne ed esterne. Oppure essere utilizzato come alternativa alla pietra nel caso di pavimentazioni esterne soggette a traffico intenso. Esistono anche spessori superiori, che arrivano fino a 6 centimetri con cui si realizza del grès che imita i cubetti di porfido o altre pietre similari ma anche queste tipologie, al momento, non sono diffuse.

Gres porcellanato bagni: il grande formato, Vicenza

Gres porcellanato dal grande formato posato in uno dei bagni in un attico ristrutturato a Vicenza. Queste piastrelle che riproducono l'ardesia regalano al bagno un fascino contemporaneo coerente con lo stile di questo attico.

Clicca qui per vedere tutte le foto: Ristrutturare attico a Vicenza, il gres nei bagni

Tipologie di piastrelle in grès per esterno

In base alle caratteristiche sopra descritte possiamo identificare alcune famiglie di grès porcellanato adatte all'esterno:

  • il grès effetto pietra
  • il grès effetto ardesia
  • il grès effetto legno
  • il grès effetto cemento
Grès per esterno, spessore normale, effetto pietra

Il grès effetto pietra è una delle piastrelle più utilizzate in esterno. Generalmente si posa a colla su massetto (massetto da esterno, realizzato con le opportune pendenze) oppure in sovrapposizione su un pavimento esistente.
In questa tipologia di materiali è la superficie strutturata, ruvida, che consente al prodotto di non essere scivoloso. La porosità è quasi zero, come è giusto che sia per un grès, lo rende inassorbente ed ingelivo. Ne esistono di formati piccoli, come lo storico 15x15 usatissimo negli anni '90 o il più moderno formato rettangolare 20x40 o 30x60. 
Esistono anche formati più grandi come il 45x90, il 60x120 o il bellissimo formato 120x120.
⚠️ Attenzione: più il formato è grande e più è difficile da posare in esterno.

 

 

Pavimenti gres effetto pietra per esterno a Verona

Per pavimentare questo esterno in provincia di Verona, abbiamo posato delle piastrelle in gres porcellanato antiscivolo. 

Se vuoi avere più informazioni clicca qui: pavimenti in gres e bagni in provincia di Verona

Grès per esterno, spessore normale, effetto ardesia

Il grès effetto ardesia si presenta con una superficie che imita lo spacco di cava, cioè l'operazione che consiste nello staccare la roccia lungo i suoi strati naturali. Questa lavorazione conferisce alla superficie del grès una particolare matericità (amplificata dalla luce radente) sia una ruvidezza che conferisce alla piastrella un'ottima resistenza allo scivolamento. Se il colore tipico dell'ardesia italiana è il nero, con il grès possiamo imitare anche ardesie esotiche, come quelle africane o sud-americane. I formati disponibili per esterno vanno dal 30x60 a formati più grandi. Vale sempre la regola che nel grande formato bisogna fare ⚠️ attenzione alla posa in opera, al rispetto dei giunti e delle pendenze.

Grès effetto legno per esterni

L'effetto legno, molto richiesto per l'interno, esce dall'abitazione per trovare collocazione anche su viali, portici, marciapiedi. Ne esistono di molte tipologie e dimensioni, a differenziarli è anche il tipo di superficie: alcuni ricercano l'antiscivolo realizzando delle piastrelle rigate, come il vero decking. Altri inseriscono nello smalto della polvere di corindone: l'estetica rimane invariata mentre al tatto, la superficie, sembrerà carta abrasiva. 

Gres effetto legno in un esterno piscina tra Vicenza e Verona

Esterno di una piscina pavimentato in gres effetto legno. Perfetto anche abbinato alla pietra bianca della scala! 

Per vedere più foto di questo pavimento esterno in gres clicca qui: Minipiscina e zona relax, pavimento esterno in gres

Grès per esterno con effetto metallo

L'avvento dello stile industriale ha generato una importante richiesta di materiali, tra cui il grès, che imitano i metalli. Anche all'esterno delle abitazioni questi grès, di stile industriale, sono richiesti a patto che riescano a rispettare le caratteristiche di antiscivolo e di ingelività che sono necessarie per un pavimento esterno.
Il grès può imitare una lamiera in acciaio, oppure può essere in "effetto corten", cioè imitare una lamiera arrugginita. Quasi tutte le migliori aziende produttrici di piastrelle hanno in catalogo dei prodotti che imitano i metalli in diversi formati.

Gres effetto ferro in esterno, Arzignano

Ne esistono versioni con effetti pietra, legno e cemento. L'unica differenza è lo spessore che raggiunge i due centimetri, rendendo la resistenza formidabile.
Un articolo del nostro blog affronta questo specifico argomento:

Del gres per esterno a spessore maggiorato parliamo in questo articolo: Il grès spessore 2 cm

Tipologie di grès per interno

Grès per interno, effetto cemento

Sono piastrelle per interni o per esterni che imitano il cemento a partire da tonalità monocromatiche fino ad arrivare a dei prodotti ricchi di sfumature, caratterizzati da stonàlizzaziòni da irregolarità, quasi ad imitare un pavimento in cemento usurato, rovinato dal tempo e dal passaggio. Solitamente si presentano con il bordo rettificato e bisellato per aumentare la sensazione di modernità.

Se vuoi vedere alcuni esempi trovi foto e realizzazioni qui: 

il grès porcellanato effetto cemento

Gres effetto cemento in un bagno a Vicenza

In questa casa moderna a Montebello Vicentino abbiamo utilizzato tutti materiali moderni, tra cui questo gres porcellanato effetto cemento in grandi lastre.

Scorri le altre foto in questo articolo: Pavimenti in gres e arredobagno a Montebello (Vicenza)

Grès per interno, effetto metallico

In questo caso i pavimenti in grès imitano alcuni metalli quali il rame, l'acciaio, l'alluminio o il metallo ruggine (effetto Corten), che è uno dei più richiesti. Anche in questo caso le piastrelle vanno acquistate rettificate in modo che l'aspetto del metallo sia ancora più netto e definito. Generalmente se ne trovano sia in versione naturale, a superficie matt, che in versione levigata, a superficie lucida. 

Scopri di più su questa finitura del gres porcellanato: Gres effetto metallo

Pavimenti in gres porcellanato per uffici, Verona

Per questi uffici a Verona abbiamo pensato ad un pavimento in gres porcellanato. L'effetto stonalizzato di questa superficie ceramica che imita il metallo la rende pratica e facile da pulire.

Per vedere altre foto di questi uffici realizzati, clicca qui: pavimenti in gres porcellanato per gli uffici a Verona

 

Grès per interno, monocromatici

Utilizzate per uffici o negozi moderni, le piastrelle in grès monocromatiche (denominate "cromie" o tinte unite) si presentano come piastrelle monocolore, generalmente a superficie matt (opaca) oppure levigata lucida. Si tratta di piastrelle colorate, senza sfumature, senza venature e senza decori.

La monocromia combinata all'opacità le rende molto "delicate": si vede molto lo sporco, il passaggio dello straccio, le impronte della scarpa o le ditate. 

 

Piastrelle in gres monocromatico, Vicenza

In questo bagno effetto mediterraneo abbiamo posato delle piastrelle in gres porcellanato monocromatico colore blu.

Clicca qui per vedere altre foto di questo bagno e di tutta l'abitazione: Pavimenti in gres e bagni sulle pendici dei Colli Berici

Grès per interno, effetto marmo

È uno dei primi prodotti realizzati in grès e viene solitamente preferita la versione lucida (levigata). Il grès riesce ad imitare molto bene il marmo e ci sono aziende che propongono cataloghi con tutte le tipologie di marmi esistenti. Si possono realizzare spettacolari scacchiere bicolore a pavimento ma anche rivestimenti di bagni utilizzando grandi formati. 
 

Scopri di più sul GRES porcellanato effetto marmo

Gres effetto marmo: bagno stile classico a Vicenza

Un bagno elegante, rivestito in gres porcellanato effetto marmo dallo stile liberty. Grandi lastre in gres che rivestono interamente il bagno padronale di questa casa a Vicenza.

Clicca qui per vedere altre foto di questa realizzazione: Interni casa liberty a Vicenza, gres effetto marmo nel bagno

Grès per interno, effetto legno

È il prodotto più in voga al momento ed è basato sul tentativo di imitare, grazie ai grandi formati e alle stampanti digitali, il legno. Il formato più diffuso è il 20x120 e ne esistono di tantissimi tipi, colori e superfici.

Del grès porcellanato EFFETTO LEGNO parliamo in questo articolo: Il grès effetto legno

Gres effetto legno in un B&B a Verona

Per i pavimenti di questo Bed and Breakfast a Verona, sulle sponde del fiume Adige, abbiamo pensato ad un particolare gres effetto legno in formato quadrotte.

Clicca qui per saperne di più clicca qui: Ristrutturare un bed&breakfast a Verona, il gres effetto legno

Grès per interno, effetto pietra

Esiste sia nella versione "rustica", con i bordi irregolari e l'aspetto dei pavimenti di antichi castelli, sia in versione più moderne, con il bordo rettificato e la superficie lappata, ad imitare una pietra lisciata e consumata dal passaggio. Il colore chiaro e le nuances lo rendono un prodotto sempre molto utilizzato, specie nelle nostre zone dove l'amore per i prodotti rustici non ha mai lasciato completamente il posto al minimalismo.

Scopri tutte le tonalità ed i colori della pietra: Gres effetto pietra 

Piastrelle grès effetto pietra in un bagno rustico ad Arzignano

Bagno in gres ad effetto pietra, una tonalità molto stonalizzata con cui abbiamo rivestito la doccia di questo bagno rustico.

Per saperne di più clicca qui: Pavimenti rustici in gres ad Arzignano

Grès per interno, effetto cotto

Il grès riesce ad imitare molto bene il cotto, anche nella versione "rustica", con un bordo rovinato e la superficie resa disomogenea dalle macchie e dall'usura del tempo. A differenza del cotto questa imitazione non ha bisogno di trattamenti, non si macchia e non varia nel tempo, per cui è preferita da chi ama il calore del cotto ma preferisce la funzionalità della piastrella.

Gres porcellanato effetto cotto, Vicenza

Pavimento in gres porcellanato effetto cotto posato a Vicenza. Un pavimento rustico per un portico che ospiterà cene e feste estive!

Per vedere il risultato e scoprire il prezzo di questo gres, clicca qui: Realizzazione pavimento in gres rustico 

Utilizzi diversi del grès porcellanato

Le piastrelle di grès porcellanato nascono per essere utilizzate come pavimento e rivestimento. Ma oggi, grazie ad innovazioni tecnologiche ed a designer lungimiranti, hanno conquistato nuovi utilizzi. 
Vediamone alcuni:

Tavoli in grès porcellanato

 

Il grès di grande formato ci consente di realizzare tavoli estremamente resistenti, inassorbenti, facili da pulire ed igienici. Possono essere realizzati con lastre di grès porcellanato spessore 7 millimetri supportate in vetro oppure con lastre spessore 12 millimetri. Sia in forme squadrate che arrotondate. Resistenti e bellissimi !
Se vuoi saperne di più clicca qui:

 

Tavoli in grès porcellanato

Rivestimento di pareti soggiorno

 

La superficie in grès è divenuta un elemento di arredo, uno sfondo che caratterizza gli interni di abitazioni. Non solo il bagno, quindi, ma anche le pareti del soggiorno possono essere rivestite in gress porcellanato. 
Per vedere alcune ambientazioni clicca qui:

 

Pareti del soggiorno rivestite in grès

Camini rivestiti in grès

 

Resistenza al calore, facilità di pulizia, leggerezza e mille possibilità di scelta estetica fanno delle grandi lastre in grès porcellanato un materiale perfetto per  rivestire camini e stufe.  Trovi moltissime idee qui:

 

Il camino rivestito in grès

Il grès come carta da parati

 

Un'altra modalità di utilizzare le piastrelle in grès come elemento di arredo è quella di rivestire pareti con lastre decorate. L'effetto sarà quello di una ricca carta da parati, riflettente, indistruttibile, che non teme l'umidità. 

Carta da parati in ... grès!

Scrivici qui per avere più informazioni sul tuo pavimento in gres porcellanato

Chi sei?
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.
CAPTCHA

RUOLO: Titolare
SEDE: Gambellara

Michele è nato e vissuto ad Arzignano.

Commenti

Buongiorno, dovrei piastrellare la parte esterna di casa, circa 100 mq (non carrabile) e il box, circa 45 mq. Davanti al box ci sarà una parte piastrellata di circa 10 mq.
Posso usare la stessa piastrella gres? Di che spessore?
Grazie

02/04/2019 - Fabrizio

Ciao Fabrizio, 

è più opportuno differenziare le due zone. Questo perchè per la parte esterna ti consiglio di adottare un grès porcellanato con resistenza allo scivolamento misurata secondo la norma DIN pari ad R11, mentre per il garage ti consiglio di utilizzare una piastrella in grès porcellanato con resistenza allo scivolamento R10. (R11 in garage è difficile da pulire). 

Esistono aziende che offrono lo stesso prodotto con le due superfici R10 ed R11, per cui se vuoi una continuità estetica non dovresti aver problemi a realizzarla. 

In molti casi vedo utilizzare grès porcellanati lisci in garage, ad esempio grès con scivolosità R9... questo va evitato, vedi anche qui:

https://www.fratellipellizzari.it/blog/la-piastrella-il-garage-come-si-sceglie

Per lo spessore: i pavimenti esterni e quelli del garage hanno bisogno di un'ottima resistenza meccanica perché sono più soggetti a cadute di oggetti rispetto a quelli interni, specie per chi si dedica a piccoli lavoretti di hobbistica. Preferisci grès di spessore 11 o 12 millimetri: se di una buona azienda ti garantirà un ottima resistenza meccanica (almeno 500 kg/cmq).

Grazie per la domanda! 

02/04/2019 - manager

Gradirei sapere quale è lo spessore massimo per del gres liscio .
In pratica mi serve liscio tipo smaltato o tipo marmo ma di un grosso spessore che purtroppo c'è solo per esterno ma è ruvido

29/11/2021 - Angelo

Ciao Angelo,

lo spessore massimo che trovi in commercio per grès smaltati o lappati (lisci) per interno è quello prodotto da Cotto D’Este (gruppo Panaria) che ha in catalogo una discreta gamma di spessore 14 mm.

I prodotti sono di ottima qualità ma non posso esserti d’aiuto con i prezzi perché noi purtroppo non li trattiamo.

ciao!

08/12/2021 - manager

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.
CAPTCHA

Forse ti potrebbe interessare...

  • Questo palazzo del 1600 a Valdagno è stato acquistato e ristrutturato da una famiglia di valdagnesi DOC. Pavimento in legno e bagni moderni ed eleganti, ecco il risultato finale.

  • Negli anni c'è una crescente richiesta di progettare bagni dedicati al benessere, abbinati a saune, idromassaggio e bagno turco... insomma delle piccole SPA domestiche che ti permettano di godere dei benefici dell'acqua direttamente a casa tua.

  • Una ventata di creatività e colore investe i bagni moderni: scopri in questo articolo perché dovresti abbandonare i classici sanitari in ceramica bianca!

  • Abbiamo messo a dura prova un piano cucina in grès porcellanato: scopri se e quanto resiste alla fiamma ossidrica, al graffio, a sollecitazioni meccaniche, alle macchie e ai prodotti chimici aggressivi...