Problema su piastrelle: fughe irregolari

08/27/2019 - 11:06

Può succedere che al termine della posa delle piastrelle il direttore lavori, a cui spetta questo controllo, oppure il cliente si accorgano di larghezze irregolari delle fughe. Cosa causa questo problema e come si può evitare? 

Piastrelle: larghezza irregolare delle fughe a pavimento ultimato

Grazie alle moderne tecniche ed attrezzature di posa questo problema accade molto meno spesso che in passato, ma può accadere. 
Le macro cause sono fondamentalmente riconducibili a:

► piastrelle non perfettamente calibrate
► posa non accurata 
► scelte progettuali rischiose

Facciamo prima alcune premesse e poi valuteremo bene le cause ed i metodi per evitare questa problematica.

RUOLO: Titolare
SEDE: Gambellara

Michele è nato e vissuto ad Arzignano. Fin da piccolo (ci racconta la mamma) ha sempre amato leggere, più che giocare.

Commenti

Buongiorno,
le chiedo un suo prezioso, come sempre, consiglio...su una piastrella in gres effetto pietra 60 x 60 ( Del Conca Gardena ) che misura di fuga mi consiglia?
Grazie
Cordiali saluti.

03/19/2020 - 16:07 - christian

Ciao Christian, 

se la piastrella ha il bordo regolare o, meglio ancora, rettificato, le consiglio una crocetta distanziatore da 2 millimetri (la fuga sarà leggermente superiore ai 2 millimetri). 

grazie, ciao

 

03/27/2020 - 11:52 - manager

Buongiorno,
a me da poco hanno terminato di posare il pavimento in gres porcellanato rettificato ma ho dei solchi in alcuni punti di casa dove la fuga è "più bassa" rispetto alla piastrella. da cosa è dovuto? inesperienza o normalità? grazie tante

06/08/2020 - 11:29 - piera

Buongiorno mi piacerebbe avere un suo consiglio/parere ho fatto posare un gres porcellanato effetto legno Marazzi rettificata prima scelta concordando la minima fuga possibile e mi é stato detto minimo due mm, sono stati usati dei distanziali da 2 mm o almeno così é scritto nel preventivo. Ora io misuro 4 mm ovunque mi saprebbe dire se è possibile e se è stato fatto a regola d'arte? Grazie mille in anticipo

06/10/2020 - 18:35 - Alessandro

Ciao Piera, 

abbiamo parlato del problema delle fughe "scavate" in questa pagina:

https://www.fratellipellizzari.it/wiki/piastrelle-problemi-e-soluzioni

Per la mia esperienza nella grandissima maggioranza dei casi si tratta di un fenomeno normale ed inevitabile, dovuto alle fasi di lavorazione del pavimento e messo in evidenza da "controluce" che ne aumenta a dismisura l'effetto ottico. Tieni presente che le piastrelle rettificate (che oggi si vendono per la maggiore) rendono ancora più evidente la cosa. Per capire se è un fenomeno normale oppure se si tratta di un errore è comunque necessario un sopralluogo e quindi una consulenza a pagamento. 

grazie, ciao!

 

06/17/2020 - 10:33 - manager

Ciao Alessandro,

puoi verificare con relativa facilità quale distanziatore è stato utilizzato “scavando” (C’è uno strumento apposito per scavare le fughe una specie di spazzolino diamantato) su un angolo tra due piastrelle. Solitamente con un distanziatore da 2mm si ottiene una fuga da 2,5/3mm.
tieni conto che il distanziatore da 2 mm è il minimo utilizzabile per realizzare una fuga a norma.

ciao!

 

06/17/2020 - 12:47 - manager

Buongiorno. Mi sono state posate piastrelle rettificate di grande formato in cui le due linee di fuga che si incrociano non lo fanno in modo perfettamente perpendicolare, quindi gli spigoli delle 4 piastrelle non determinano una croce perfetta ma leggermente sfalsata. Non sono stati usati i distanziatori a croce ma solo quelli lineari. Posso contestare il pavimento all' impresa a cui ho appaltato i lavori? Grazie

09/04/2020 - 18:50 - Francesca

Ciao Francesca, 

dovrei vedere delle foto degli incroci delle fughe con un metro vicino in modo da capire se rientra nella tolleranza oppure se, come scrivi, è un errore grave per cui puoi contestare il lavoro. 

ciao!

09/28/2020 - 18:55 - manager

Salve,
Vorrei sottoporvi un quesito. Ho un pavimento di un'area esterna suddiviso in due livelli. Tra la pavimentazione del livello superiore e quella del livello inferiore c'è un fuorisquadro, si vede che le fughe creano una spina di pesce nonostante avrebbero dovuto essere allineate seppur su due livelli differenti, come pattuito. Posso contestare la pavimentazione?
Cordialmente,
Simone Di Camillo

11/27/2020 - 11:41 - Simone Di Camillo

Ciao Simone, 

mi mancano alcune informazioni per poterti rispondere con la dovuta precisione, ma indicativamente direi di no, non puoi contestare la pavimentazione. 

La norma Uni En 11493 - che regolamenta la posa di piastrelle in ceramica - attribuisce una serie di funzioni e responsabilità alla Direzione Lavori ed, in mancanza di nomina del direttore lavori, al committente, quindi a te. 

La decisione sulle modalità della "partenza", cioè di come allineare il pavimento rispetto a vincoli esterni (soglie, muri, arrivi di scale)  è una delle decisioni che spetta alla direzione lavori e non può essere considerata responsabilità del posatore o dell'impresa che ha realizzato il pavimento, né può essere contestata a pavimenti ultimati. 

Se ci pensi la cosa ha senso. Se non tenessimo conto di quanto dice la norma chiunque potrebbe contestare il pavimento, una volta posato, in base ad una sua differente visione di come avrebbe dovuto essere allineato. La norma, correttamente, sposta il momento temporale della decisione a PRIMA della posa, in modo da evitare a priori il sorgere di questioni a fine lavori e attribuisce, giustamente, questa decisione al proprietario/committente o - se nominato - al direttore lavori.

Grazie per averci scritto, ciao!

11/27/2020 - 15:19 - manager

Buongiorno vorrei sapere se è possibile che delle piastrelle non rettificate misura 90x15 spanciano di circa 5 mm avendo un effetto a banana sul lato lungo formando una fuga irregolare.
Vorrei sapere se è un errore di fabbricazione o è normale?

12/09/2020 - 11:19 - Dino

Ciao Dino, 

chiaramente esistono piastrelle di ogni tipo e di ogni costo, sul mercato. E con l'avvento della grande distribuzione (e dei prezzi bassi) ne stiamo vedendo di tutti i colori perchè se si spende poco il rischio di incontrare problemi è quasi certo. 
Venendo alla tua domanda: una deformazione sul lato di 5 millimetri su 90 cm. di lunghezza rende impossibile per il posatore fare un lavoro "accettabile". 
Per cui ti consiglio di restituire le piastrelle, pretendere la restituzione di quanto speso e acquistarne altre di qualità migliore. 

ciao!

12/09/2020 - 11:33 - manager

Buongiorno, ho acquistato un gres 15×90 non rettificato, mi fu detto che una fuga da 3mm era fattibilissima, invece misurando il gres ha uno sformo di almeno 1mm per lato, così che Crocetta da 2 + 1 + 1 mi verrà una fuga da 4mm minimo. Tale sformo addirittura avvicinandosi alla parte ceramica andiamo oltre alla misura di calibro, ad es 149.0 nominale in pianta misura 149.3 alla parte a vista 148.0 (superando +- 0.9) e oltre. Posso rendere il pallet intero non addebitandomi le spese di trasporto? Come si chiama questo ipotetico difetto per la norma?
Grazie
Saluti

01/30/2021 - 14:14 - Simone

Buongiorno,
ho posato delle piastrelle rettificate 24.5 x 180 cm,
volevo sapere la tolleranza tra i scalini che si trovano tra una piastrella e l'altra, sapere se potevano fare una fuga di 2mm e non 3 e che tolleranze hanno la regolarità delle fughe che si presentano irregolari e sapere se posso contestare i tagli fatti male per l'istallazione dei sanitari e prese elettriche
grazie del suo riscontro in merito

02/24/2021 - 09:58 - DEVID

Ciao Devid,

di gradini tra una piastrella e l'altra e delle tolleranze ammissibili o non ammissinili abbiamo parlato in un articolo specifico che trovi qui:

https://www.fratellipellizzari.it/blog/piastrelle-posate-male

Per quanto riguarda i tagli fatti male in corrispondenza degli attacchi dei sanitari e delle prese elettriche dovrei vedere delle foto per saperti dire.

ciao!

 

02/24/2021 - 11:45 - michele

Buonasera. Avrei, per favore, bisogno di un'informazione. Proprio oggi mi è stato posato un pavimento flottante su un terrazzo: la distanza tra un piastrellone (40x40) e l'altro è assolutamente irregolare (si passa da spazi di 0,5 cm a spazi di 1,2 cm!!!)... ma i supporti in pvc non dovrebbero già consigliare la distanza giusta tra le piastrelle? Inoltre molte piastrelle non sono allineate ma storte (ovvero ad un'estremità lo spazio è più largo andando poi ad assottigliarsi verso l'altra estremità)... mi spiace solo non potere allegare documentazione fotografica. Non essendo, come potrà immaginare, per nulla soddisfatta del lavoro effettuato, mi è possibile richiedere la sistemazione della pavimentazione a spese del posatore? Nel caso il posatore dovesse rifiutarsi, come è possibile agire? Grazie mille!

07/21/2021 - 21:20 - grazia

Ciao Grazia,

se vuoi puoi inviare le foto all'indirizzo mail [email protected] ma da quello che scrivi sembra che il problema sia nelle piastrelle. Come dici tu nel caso di posa flottante è il supporto, che contiene nella parte superiore dei distanziatori a croce, a regolare la fuga.
Per gli aspetti legali ti faccio presente che, secondo la norma Uni En 11493 - che fa da riferimento per i pavimenti e la posa - il materiale avrebbe dovuto essere controllato dal direttore lavori o, in assenza di DDLL, dal committente prima della posa o, comunque, nelle primissime fasi di posa.

In ogni caso se mi mandi le foto cerchiamo di capire meglio il tuo problema.

ciao!

 

07/23/2021 - 12:07 - michele

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...