Betonella autobloccante per esterno

Autobloccanti a Vicenza: mille possibilità da Pellizzari

Gli autobloccanti sono un modello di pavimentazione che viene scelto soprattutto quando si tratta di realizzare grandi superfici esterne.
Questo prodotto nasce per le zone industriali ed i cortili di carico dei capannoni in cui viene preferito, rispetto ad asfalto e cemento, sia per il costo contenuto che per l'elevata permeabilità.


Gli autobloccanti nascono come pavimento industriale

In una pavimentazione esterna, infatti, la non permeabilità implica la gestione delle acque piovane mediante griglie di raccolta e tubi/canali di scolo. Le piogge torrenziali e la scarsa permeabilità delle aree industriali hanno la conseguenza di convogliare una quantità elevatissima di acqua direttamente nei canali e quindi nei fiumi, senza che venga assorbita dal terreno. Per assurdo si creano situazioni di sottosuolo "secco" e di scarsità di acqua nelle falde e, contemporaneamente, di fiumi in piena. 

Gli autobloccanti si propongono come soluzione di questa esigenza in quanto consentono che l'acqua penetri attraverso la pavimentazione e raggiunga il sottosuolo. Dato che questa caratteristica è sempre più richiesta dalle amministrazioni pubbliche negli spazi esterni dei nuovi edifici industriali, gli autobloccanti hanno conosciuto una diffusione importante. 

Ma gli autobloccnti offrono anche altri vantaggi. Ad esempio è molto semplice far passare delle nuove tubazioni sollevando e riposando il pavimento. A differenza di quanto accade nel caso di pavimenti in cemento o in asfalto non si vedranno tagli e riparazioni

 

Gli autobloccanti e la pavimentazione esterna delle abitazioni

In anni recenti gli autobloccanti si sono evoluti esteticamente sia nelle geometrie del formato, sia nei colori. Oggi i modelli disponibili imitano i materiali naturali e sono in grado di soddisfare sia chi richiede un gusto tradizionale, sia chi preferisce un prodotto moderno. Insomma, grazie alla rinnovata estetica ora sono un prodotto che può essere utilizzato anche nelle case.

Gli autobloccanti costituiscono una valida alternativa, sopratutto per il loro costo, rispetto ad altri pavimenti in materiali quali il porfido e la pietra. Il costo di un pavimento in betonelle posato in opera è di almeno la metà di un pavimento in porfido o pietra. In qualche caso raggiunge anche un terzo o un quarto del costo. 

 

Difetti degli autobloccanti

Ma gli autobloccanti hanno anche dei problemi. Segnaliamo, in particolare: 

► crescita di piante infestanti nelle fessure tra una betonella e l'altra;
► danneggiamento delle betonelle, specie negli spigoli, per il transito di automezzi pesanti con sassi incastrati nelle ruote;
► i colori sbiadiscono nel tempo;
► corrosione dello strato superficiale (aggravato dallo spargere il sale antigelo);
► movimento del pavimento (cedimenti e sprofondamenti) causati da cedimenti del sottofondo;

CEDIMENTO DI AUTOBLOCCANTI

 

Prezzo di un pavimento in betonella autobloccante

Il prezzo di una pavimentazione in betonella, comprensivo di risetta (pietrisco macinato finemente) e di tessuto non tessuto, si aggira sui 30/35 euro al metro quadrato. Può raggiungere i 40 euro in caso di betonelle con finiture superficiali particolari, come quelle con polvere di quarzo o polvere di porfido. Ma può anche scendere sotto i 30 euro nel caso di autobloccanti economici, in tinta unita e geometrie semplici.

 

 

Approfondimenti

La betonella autobloccante: gallery