Guida per realizzare la propria stanza da bagno

Sai, contrariamente a quello che dicono i film e i giornali umoristici,
il campo di battaglia di due persone sposate non è
– ripeto: non è –
la camera da letto.
Il VERO campo di battaglia è la stanza da bagno.
È nel bagno e per il bagno che si creano le fratture
e si combatte senza pietà.


(Marnie, film statunitense del 1964 diretto da A.Hitchcock)

29/10/2018

La stanza da bagno è il luogo dove noi siamo, finalmente, noi stessi. È lo spazio in cui recuperare energia, in cui tornare bambini, non è un posto in cui semplicemente lavarsi ma un posto in cui rigenerarsi, grazie all’acqua.

Nell'immagine si vede una vasca in mezzo a una biblioteca
Argomento Wiki
Bagno

La stanza da bagno progettata su misura

Oggi il bagno non è più l’ultimo dei pensieri, un ambiente da ricavare in poco spazio o da arredare senza troppa cura. È una STANZA a tutti gli effetti e grazie a questa nuova “definizione” si proietta verso orizzonti fino ad ora sconosciuti.

Il bagno è per tradizione conosciuto come il luogo della pulizia del corpo, ma questa non è più la sua unica funzione.

Per molti non c’è posto migliore dove rilassarsi, pensare, leggere un libro. A volte le migliori idee, le risposte che cerchiamo da tempo, la soluzione che non riuscivamo a trovare, ci vengono proprio in bagno, magari mentre siamo sotto la doccia o immersi in acqua nella vasca.

 

Il bagno da vivere

Tutti i bagni dovrebbero essere luoghi dove è piacevole stare, dovrebbero essere attrezzati e arredati per offrirci comfort ed essere progettati come ambienti collegati agli altri luoghi della casa, senza farci sentire la sensazione di attraversare un confine quando si entra nel bagno.
Questo si ottiene ad esempio scegliendo, per il bagno e per il resto della casa,  materiali coerenti, affini tra di loro e optando per colori che si ritrovano anche in altri ambienti della casa.
Un bagno da vivere non deve essere per forza un bagno di lusso, ma deve offrire comfort. Quindi gli ambienti richiedono una progettazione accurata. In questi bagni “salotto” rilassarsi è importante quanto lavarsi.

 

Nell'immagine si vede una vasca con candele

 

La "nostra" stanza da bagno

Abbiamo tutti sentito dire che la casa è “lo specchio dell'anima”.  Non è un semplice luogo comune: è un dato di fatto che i luoghi e i contesti influenzino i nostri stati d’animo.
Se il salotto è il luogo dell’apparire e la cucina è il luogo dove si creano i legami familiari,  il bagno è il luogo dove noi siamo, finalmente, noi stessi.
Appena chiudiamo la porta del bagno ci guardiamo allo specchio ed iniziamo una terapia, meditiamo, ci prendiamo cura di noi, ci coccoliamo.
Noi, che di bagni ci occupiamo, sentiamo la responsabilità che deriva dal saper progettare correttamente un bagno, scegliendo gli opportuni materiali, colori e arredamento. 

 

Nell'immagine si vede una composizione di candele


Il potere terapeutico dell'acqua

Il bagno è lo spazio in cui recuperare energia rapportandoci con noi stessi ma anche lo spazio in cui si recupera una nostra parte arcaica. Anche per la funzione fondamentale che ha l’acqua. Pensiamo al feto che, nella placenta, vive in un paradiso di suoni ovattati.
Quando un adulto entra in contatto con l’acqua si risveglia il bambino che è in lui (la sua parte migliore). Per questo si dice che l’acqua rigenera: la doccia e la vasca sono uno strumento terapeutico che ci riporta a stati d'animo positivi.

Nell'immagine si vede un ragazzo sotto una cascata


Rigenerarsi con una doccia

Quante volte, dopo una giornata stressante, avete detto: “non vedo l’ora di essere a casa e di farmi una bella doccia”? Avete mai goduto dell’effetto rilassante di una doccia o un bagno in vasca prima di dormire? E’ uno dei modi per far dormire un bambino che non vuole saperne di andare a letto. Ma anche da adulti funziona. Eppure, la stessa doccia, ha un effetto energizzante e tonico se fatta al mattino.

E non vi è mai capitato, dopo una doccia, di aver lavato via anche il cattivo umore, i cattivi pensieri? Fateci caso… sono tantissime le docce che facciamo senza l’intento di lavarci ma con il desiderio di ripulire la mente. Quante volte siete entrati in doccia seri e ne siete usciti canticchiando?

Nell'immagine si vede un uomo sotto la doccia

Un bagno da sogno

Spesso ci sentiamo dire “grazie, ci avete realizzato un sogno”. Ma quanto è difficile realizzare un sogno!

Talvolta le persone sono fatte a strati e bisogna riuscire a superare diversi strati per arrivare a capire un sogno e non fermarsi alle apparenze.

Il nostro lavoro principale è quello di ascoltare e di chiedere. Dobbiamo mettere a fuoco la nostra capacità di ascolto e dare la possibilità al cliente di conoscersi, di aprire delle porte chiuse.
Dobbiamo ragionare e sognare assieme.


Progettare il bagno

Il bagno, quindi, non è un posto in cui semplicemente lavarsi. Non è un locale “obbligatorio” ma può diventare una stanza importante, che ha effetti benefici. Certamente si tratta di effetti blandi ma che nel lungo termine possono produrre positività (o negatività). Perché il bagno del cliente diventi il SUO bagno noi consulenti e arredatori dobbiamo lavorare molto, dobbiamo tirare fuori il profondo, scavare fino a trovare il sogno, talvolta toccare un mondo intimo e segreto.

Ma saremo soddisfatti solo quando il cliente ci confermerà, a casa finita, che si sentirà “a casa”.

Nella sua casa. Nel Suo bagno. Nel Tuo bagno. 

Nell'immagine si vede la mano di un uomo che tiene quella di un bambino

Progettiamo il tuo bagno assieme?

Se vuoi fissare un appuntamento con me o con i miei colleghi per permetterci di progettare assieme il tuo bagno puoi cliccare qui: fissa un appuntamento.  
Sarò entusiasta della possibilità che mi darai di realizzare il tuo sogno, grazie! 
 

Se, invece, vuoi proseguire con la lettura ti consiglio l'articolo >>> "7 passi per realizzare un bagno"  >>  oppure  "10 motivi per rifare un bagno".
Ma puoi trovare molti altri articoli di approfondimento nella nostra pagina wikipelli  "Il bagno"  >>

 


 

Erica Tregnago - Fratelli Pellizzari di Gambellara (Vicenza)

Specializzazione: Progettazione di interni e consulenza di bagni, anche chiavi in mano


Erica abita a Verona, è architetto ed è specializzata nella progettazione dei bagni, ma ogni tanto si diverte a progettare altri spazi della casa.

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • Marciapiede in porfido squadrato a Vicenza

    La geometria è fondamentale nel progetto dei pavimenti esterni per dare forma e ordine al giardino.

  • Prodeso membrana antifrattura

    Noi la usiamo soprattutto in due casi, ma una membrana desolidarizzante può aiutare a risolvere i problemi di posa in casi complessi di sovrapposizioni su fondi non coerenti o in cui sia richiesta una velocità di realizzazione. 

  • Scivolosità pavimenti in ceramica

    La normativa italiana sulle superfici antiscivolo è decisamente insufficiente. È necessario che il progettista vada oltre la normativa e che sia in grado di proporre dei pavimenti adatti specifiche condizioni di utilizzo. Magari considerando anche le normative - più evolute - utilizzate da altre nazioni in Europa. 

  • Un pavimento in legno di Rovere a Cornedo Vicentino (Vicenza)

    Non ci si può innamorare di un pavimento in legno... e chi l'ha detto? Questi clienti ne sono innamorati al punto che avrei voluto videoregistrare la passione con cui ne parlavano. Ti racconto la loro storia.