Chi eravamo

Dal 1967 al 2019: la storia della Fratelli Pellizzari

La Famiglia Pellizzari: tutti in azienda

Quando la vita diventa difficile la famiglia si stringe attorno e ci si da la forza a vicenda. Ti raccontiamo, qui, la storia della nostra famiglia, dei nostri successi ma anche dei fallimenti. Di quando eravamo in ginocchio, piangendo e di come siamo riusciti, stando insieme, a superare le difficoltà. 
La nostra è una storia normale, simile a quella di migliaia di altre aziende venete. Una storia ordinaria di due genitori, Dario e Ines, e di quattro fratelli, Michele, Silvia, Chiara e Gabriele
Tutti oggi impegnati in azienda, con ruoli differenti sempre operativi, che litigano, si incavolano e tavolta bisticciano per stupidaggini, come in ogni famiglia che si rispetti :) 

I concetti di azienda e di famiglia si sono fusi, genitori e fratelli lavorano assieme da sempre e sono riusciti a rendere sinonimi due concetti lontani come "famiglia" e "lavoro".
L'azienda da sempre è l'argomento principale dei pranzi e delle cene assieme e l'azienda - la Fratelli Pellizzari - viene sempre prima, lo sanno bene le mogli ed i mariti dei fratelli!  Eppure che ad ogni pranzo lo diciamo: "non bisogna parlare di lavoro a tavola". E poi inizia il conto alla rovescia: tre, due, uno.. e si parla di lavoro!

 

Piastrella fratelli pellizzari antica

Tutti in famiglia chiamano l'azienda "La Pellizzari", usano tutti il femminile, e confessano di esserne un pochino (...tanto!!) innamorati. 

Ne parlano con orgoglio ma anche con preoccupazione, come di un figlio che qualche volta fa soffrire ma che poi rende orgogliosi, che vuole totale attenzione e talvolta fa passare notti insonni... ma come si fa a non amare un figlio?

Abbiamo sentito questa passione anche in molti dei dipendenti della Pellizzari e che sembrano davvero parte della famiglia.

"Sono come fratelli per noi", dice Michele, "hanno vissuto assieme a noi gli errori, hanno condiviso i problemi e ci hanno dato una mano a risolverli. Non sapremo davvero come fare senza: sono la nostra forza e non li ringrazieremo mai abbastanza per la loro dedizione." 

 

La storia della Pellizzari di Arzignano

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di ricostruire la storia della Fratelli Pellizzari. 

È una storia di famiglia e di lavoro, di sacrifici e di soddisfazioni, di impegno e di visioni. La storia inizia qualche anno prima del 1967 – anno in cui viene costituita ufficialmente l’azienda ad Arzignano, in provincia di Vicenza – con l’acquisto del primo camion da parte di Pellizzari Dario, fondatore dell’azienda, che si dedica al trasporto di materiali per l'edilizia. 

"L'idea di acquistare il camion" -  racconta Dario - "mi venne subito dopo il congedo dal servizio militare in cui avevo ottenuto la patente per guidare i camion."

"Ero innamorato del mio camion militare, lo tenevo come un gioiello e dopo mesi e mesi passati a guidarlo, avevo un potente desiderio di trasformare questa passione nel mio lavoro futuro".

 

PELLIZZARI DARIO congedo dal servizio militare


Con gli occhi chiari che gli brillano di ricordi Dario continua:  "avevo i crampi alla mano per il numero di cambiali firmate... non ero abituato a scrivere e nemmeno a leggere eh? ma a lavorare si, quello si". 

Il sogno si realizza, il primo camion "usatissimo" arriva e Dario può finalmente iniziare il suo nuovo lavoro. Ci racconta con orgoglio che lavorava giorno e notte, non era mai stanco e si faceva in quattro per i clienti. Sono anni in cui il lavoro non manca: l'edilizia è in crescita violenta. Si lavora di giorno e anche di notte per costruire, ristrutturare, demolire e rifare.

Ines, la moglie di Dario, che al tempo era la sua fidanzata, ci conferma: "praticamente non lo vedevo mai e quando veniva a trovarmi a casa, alla sera, si metteva a fare i conti aiutato da mia mamma e ad organizzare il lavoro per le giornate successive. Praticamente ero la sua segretaria, non la fidanzata. Non so come ho fatto a sposarlo..." 

Il campo non coltivato dove nascerà la fratelli pellizzari
Dario ed Ines davanti al terreno che diventerà il primo magazzino Pellizzari ad Arzignano

Ed è proprio l'edilizia che diventa la sua seconda passione. Un po' alla volta si concentra sul settore, serve con il suo camioncino imprese edili e costruttori, fino a diventare un punto di riferimento per molti clienti che gli affidano i ritiri presso i produttori. Lo spirito commerciale di Dario gli fa venire l'idea di organizzare un primo deposito per i materiali edili in modo da ottimizzare i viaggi di ritiro e di consegna. Questo primo deposito all'aperto, sul terreno del suocero, è l'embrione della Fratelli Pellizzari. 

L'attività commerciale inizia a prendere piede ed a superare, per impegno richiesto e per fatturato, quella di trasporti conto terzi. Dario, da solo non ce la fa più a reggere le richieste, nonostante l'aiuto della fidanzata e della futura suocera. Nel 1967 viene costituita la Autotrasporti e Materiali edili Fratelli Pellizzari ed entra in società con Dario il fratello più giovane, Armando Pellizzari

I due fratelli sono una forza della natura e dedicano tutto il loro impegno ad organizzare l'attività di commercio al dettaglio e all'ingrosso di materiali per l'edilizia di ogni tipo: laterizi, cemento, calce, inerti, intonaci ed isolanti. Armando dimostra da subito delle capacità commerciali ed organizzative fuori dal comune, oltre che una capacità di vedere il futuro del settore che permetterà alla Fratelli Pellizzari di anticipare 

Lo spazio in cui nasce l'azienda, che si vede nella foto qui sotto, è un pezzo di campagna messo a disposizione dai futuri suoceri di Dario. 
Grazie al contributo della "morosa" Ines, dei genitori e suoceri - tutti coinvolti per dare una mano -  l'attività dei due fratelli inizia a svilupparsi.  
 


Il punto vendita Pellizzari di Arzignano (Vicenza)

L’azienda nasce in quello che è l'attuale punto vendita di Costo di Arzignano, inizialmente un magazzino di ferro, lamiera e plastica ondulata, costruito in fretta, lavorando di giorno e di notte e senza badare molto alla burocrazia (le autorizzazioni edilizie vengono concesse quando l'immobile è ormai terminato...).
 

Il magazzino della Fratelli Pellizzari negli anni '70
Il magazzino della Pellizzari negli anni '80

 

Recentemente rimodernato il punto vendita di Arzignano è oggi un raffinato negozio per le finiture e l'arredamento di casa, pavimenti e arredamento bagno, ma conserva ancora il fascino e l'energia di quei lontani anni. 

I primi pavimenti a fianco dell'edilizia

L'attuale affascinante negozio di pavimenti e bagni di Costo di Arzignano negli anni '70 era un deposito di materiali edili, senza nemmeno un ufficio.

Prima del servizio militare Dario ha lavorato diversi anni a Brescia, nelle cave di Botticino. Quell'esperienza lavorativa, fatta da giovanissimo, è fondamentale per l'azienda. La conoscenza delle pietre naturali, infatti, consente una fondamentale evoluzione: l’introduzione della  fornitura dei materiali per l'esecuzione di pavimenti in porfido, pietra naturale e marmi.

 

Pellizzari Dario in cava negli anni '70
Dario Pellizzari ritorna nella cava dove aveva lavorato da giovanissimo


Ma a voler spingere sull'accelleratore del settore pavimenti è il fratello Armando Pellizzari che, con lungimiranza, decide di dedicare le sue energie a questo che da un settore "accessorio" diventerà il più importante dell'azienda. 
È grazie alla lungimiranza del fratello Armando che vengono introdotte le piastrelle in ceramica a fianco dei pavimenti naturali. Armando sarà sempre in prima linea ad accogliere e seguire i clienti che iniziavano a comperare i pavimenti dalla Pellizzari e ad insistere con il fratello per realizzare uno show room come a Vicenza non si era mai visto...

 

Un piccolo nuovo negozio per l'arredobagno ad Arzignano

La visione del futuro di Armando Pellizzari è tale che riesce, a metà degli anni ‘70, a convincere il fratello a dedicare un nuovo spazio dedicandolo esclusivamente alla vendita di pavimenti e di rivestimenti in ceramica ed in pietre naturali.
Uno spazio che consenta anche di aggiungere il settore dei sanitari e della rubinetteria ed anche dei caminetti.

Nasce, al piano terra dell'abitazione di Armando, il primo show room di bagni della Fratelli Pellizzari in quello che era il garage dei camion dell'azienda. Lo show room con le vetrine si vede, a destra, in questa vecchia foto aerea. 

Il primo negozio per il Bagno della Fratelli Pellizzari
La Pellizzari di Arzignano negli anni '80: il magazzino edile in basso a sinistra ed il negozio di piastrelle, a destra



Non devi però pensare che sia come gli attuali, moderni, show room, si tratta di pochi metri quadrati in cui vengono esposte le campionature e dove, con il tempo, verranno anche realizzate delle piccolissime "simulazioni" di bagni, con pavimento ed una parete piastrellata. Sanitari e rubinetti vengono appoggiati su questa ambientazioni per aiutare i clienti ad immaginare il bagno finito.

Insomma, siamo lontani dalla realtà attuale, ma per Dario e Armando questo primo negozio è una rivoluzione! Tieni conto che è anche il primo negozio specializzato in piastrelle e bagni di Arzignano. 

Se prima le piastrelle venivano scelte in magazzino, tra la polvere ed in mezzo ai bancali, ora questo nuovo spazio espositivo consente ai clienti di scegliere le finiture per la casa in un ambiente più confortevole, consigliati anche dal cognato di Armando, Antonio (ma per tutti Toni) un bravissimo arredatore che contribuirà a far decollare l'azienda. 

Il negozio di bagni e pavimenti, nato come costola del magazzino edile, grazie al contributo di Armando e di Toni acquisisce sempre più importanza fino a divenire, in pochi anni, il settore più importante dell'azienda.

 

Oltre al prodotto Pellizzari offre il servizio: posa e assistenza

All'inizio degli anni ‘80 la fornitura e posa in opera di pavimenti per interno ed esterno diviene il settore più importante della Fratelli Pellizzari. Viene assunto e formato un tecnico per la gestione dei cantieri che si incarica di coordinare i posatori locali selezionati.
Oltre ad Armando e ad Antonio si assumono altri arredatori in grado di consigliare i clienti e di progettare nel modo migliore le pavimentazioni della casa. Non solo: ci si specializza nel mondo del bagno: sanitari, rubinetti, accessori e arredobagno fino a dare i bagni realizzati chiavi in mano, completi di tutto. 

Il magazzino Pellizzari di Arzignano nel 1990
Il magazzino Pellizzari ad Arzignano nel 1990

 

Pellizzari ad Arzignano: 2 divisioni e 2 responsabili

L'azienda è cresciuta e si sono, di fatto, venute a creare due divisioni:

  • una divisione pavimenti e bagni dedicata alla famiglia che vuole ristrutturare il bagno a cui dare consulenza, progetti, posatori ed installatori, gestita da Armando
  • una seconda divisione: l' edilizia, a servizio di artigiani, imprese e amanti del fai da te, che tratta tutti i tipi di materiale per costruzione sia pesanti che leggeri gestita da Dario

 

Un nuovo bellissimo punto vendita ad Arzignano

Gli anni '80 vedono i due fratelli Dario e Armando impegnati in un progetto quasi fantascientifico: costruire uno show room dedicato ai pavimenti di quasi 2.000 metri quadrati. Uno dei più grandi d'Italia. 

Anche questa volta è Armando ad essere lungimirante: la nascita di molti concorrenti, di molti negozi di piastrelle, lo spinge a voler creare un punto di riferimento senza confronti. Il progetto è talmente futuristico da essere attuale ancora oggi. 
Il nuovo negozio nasce in zona industriale di Arzignano, in Via del Lavoro, e stupisce per l'originalità della facciata colorata, delle gallerie vetrate che si elevano,  ardite, sopra al tetto dell'edificio e per i tre piani interamente dedicati ad ambientazioni e proposte per la casa. 

La Fratelli Pellizzari sembra essere lanciata verso il futuro tanto che acquisisce anche un terreno a Gambellara, ai confini tra Vicenza e Verona per costruire un punto vendita che riesca a servire anche il mercato Veronese dei pavimenti. 

Ma il lavoro, sempre più impegnativo, ed il fatto di lavorare in due sedi separate finisce mette in crisi l'unione tra i due fratelli: Dario rimane a Costo di Arzignano e Armando nel nuovo, grande negozio. Le lunghe chiacchierate tra i fratelli sono più difficili. La condivisione di progetti, fatiche, successi viene a mancare. I due fratelli sono entrambi presi dal lavoro ma il legame che sembrava fatto dello stesso cemento che vendono, comincia a scricchiolare. 

Fino all'inevitabile decisione. 

Dario e Armando si dividono: la Pellizzari si spacca in due

Il 1996 è un anno infelice. Ce lo racconta Michele: "non avevo mai visto mio padre piangere. Ero io che consolavo lui ed era... assurdo, innaturale. Non sapevo cosa fare o cosa dire."  Dario ci racconta che era sfinito: di giorno lavorava in magazzino e di sera si trovava con il commercialista e con il fratello Armando per trovare una soluzione amichevole, per dividere un azienda che lui non voleva dividere.

Alla fine i due fratelli trovano un accordo: la Fratelli Pellizzari continuerà senza Armando a cui verrà ceduto il nuovo negozio di Arzignano.

Ora si tratta di riuscire a pagare la mostruosa cifra di tasse che questa cessione comporta e di darsi da fare per completare l'immobile di Gambellara. 

Si asciugano le lacrime, ci si indebita per pagare il fisco e ci si rimboccano le maniche. Bisogna ripartire. Come sempre, in questi casi, la famiglia diventa più solida, ci si stringe attorno al papà e tutti si cerca di dare una mano.

Famiglia Pellizzari di Arzignano

Per prima Ines, moglie e madre organizzata, efficiente ed infaticabile. 
Poi Michele che decide di lasciare i due lavori di contabile e di giornalista per diventare il braccio destro "amministrativo" di Dario. Per fortuna sarà presto affiancato da Silvia, da Chiara e da Gabriele, i fratelli più giovani, oltre che da altri bravissimi collaboratori. 

All'inizio è durissima, si lavora anche il sabato e la domenica, i dubbi e le domande sono tante, ma riusciamo a completare in un anno l'immobile di Gambellara che viene inaugurato nel 1997. La Fratelli Pellizzari rinasce.

Il nome viene mantenuto e se prima identificava i due fratelli Dario e Armando, oggi identifica i quattro fratelli più "piccoli": i figli di Dario. 
 

Il punto vendita di Gambellara (Vicenza)

Nel 1997 viene inaugurato il punto vendita di Gambellara che vede l'azienda allargare l'operatività anche nei settori dell'idraulica con circa 2000 metri quadrati di magazzino dedicati ai professionisti del settore.

Lo show room dedica spazio al mondo del bagno e dell'arredamento d'interni ed è in una posizione facile da raggiungere,  nei pressi del uscita autostradale di Montebello Vicentino, all'interno della zona industriale di Gambellara.
L’obiettivo dell’azienda è allargare il raggio d’azione grazie alla comodità logistica del nuovo punto vendita, facilmente raggiungibile da Verona e dai comuni Veronesi dell'area Est, come San Bonifacio, Soave, Caldiero, Monteforte, Arcole etc. 

Gambellara: grandi spazi dedicati alla casa

Nelle foto e nelle mappe sottostanti si vede il punto vendita di Gambellara (Vicenza) visto dall'alto. Si estende su circa 15.000 metri quadrati all'interno dei quali - oltre agli spazi dedicati alla logistica - si trovano quindi:

  • il negozio dedicato ai pavimenti e al bagno e all'arredamento per interni
  • un negozio dedicato ai camini e alle stufe
  • uno spazio dedicato all'edilizia, ferramenta e colori 
  • un magazzino all'ingrosso dedicato all'idraulica, riscaldamento e condizionamento