Smolleri di porfido su rampa in pendenza

11/09/2019 - 17:54

Caratteristica degli smolleri è l'elevatissimo grip, ideale nei casi di scivoli carrai con forte pendenza, come in questo caso.

Argomento Wiki
Pavimenti in porfido

Devi realizzare uno scivolo con forte pendenza? Stai cercando il pavimento per una rampa di accesso al garage? Vuoi un pavimento per esterno in cui la tua auto non scivoli? 
Una delle migliori soluzioni disponibili per queste esigenze sono gli smolleri in porfido. 
In questo articolo vediamo il perché ed alcune foto di una realizzazione. 

Scivolo in porfido: gli smolleri

In questo caso la pendenza del viale carraio che consente l'accesso al garage è tale da richiedere un materiale di assoluta resistenza allo scivolamento. Il porfido, nella versione "smolleri" offre un perfetto grip ed è una valida alternativa, sotto il profilo estetico, agli scivoli realizzati con il cemento stampato o rigato.

Il vantaggio nell'utilizzare gli smolleri in porfido sta:
► nel fatto che si tratta di un materiale naturale
► esteticamente si presenta molto meglio rispetto a cementi stampati o altre soluzioni
► il porfido non assorbe 
► la colorazione scura nasconde le tracce di sporco da automobile
► è un materiale quasi indistruttibile, di origine vulcanica, con caratteristiche tecniche di assoluta eccellenza.

Il pavimento consigliato per una rampa con forte pendenza

Nel caso che presentiamo qui di seguito gli smolleri sono stati utilizzati nelle due corsie laterali della rampa dello scivolo. Questo per consentire il giusto grip alle ruote delle automobili e sono stati posati ad archi contrastanti.

La zona centrale è stata realizzata in acciottolato e le bordure di contenimento sono state fatte utilizzando il porfido squadrato

Scivolo in smalleri di porfido fase di ultimazione

Se la pendenza è più dolce si posa il porfido squadrato

Specializzazione: tecnico pavimenti e rivestimenti in pietra e porfido

Commenti

Bello, ma a Gela (CL) chi lo realizza un lavoro così?
Saluti

01/18/2019 - 23:55 - Angelo

Buongiorno Angelo,

purtroppo noi costruiamo pavimentazioni in porfido solamente nella zona di Vicenza e di Verona. Abbiamo scelto di operare solo qui per riuscire a seguire bene i cantieri e dare assistenza ai clienti.

non saprei risponderti su chi nella tua provincia possa riuscire a mettere in opera pavimenti in porfido.

Grazie per aver consultato il nostro sito, Buona giornata!

01/19/2019 - 00:47 - manager

Gentilissimo Antonio,
a parte i complimenti strameritati volevo chiederLe come fate a posizionare quei sassi rotondi nel cemento?
Vanno messi uno per uno nel cemento?
Grazie della risposta.
Un cordiale saluto.
Elio

09/23/2019 - 21:03 - elio esposito

Ciao Elio, 

grazie per i complimenti e per la domanda. Si, i ciottoli vanno "annegati", uno ad uno nella malta cementizia. O quantomeno noi facciamo così. So che altri utilizzano un allettamento "a secco", una miscela di sabbia e cemento su cui appoggiano il ciottolo per poi procedere alla stuccatura. Questo sistema non mi piace perché in caso di fratture o fessure l'acqua penetra al di sotto della stuccatura e, con il gelo, compromette la durata dell'intera pavimentazione. 
La posa dei sassi "uno ad uno" su malta cementizia, evita questa problematica e - pur essendo infinitamente più lenta - assicura un risultato durevole. 

Grazie ancora, e buon lavoro! 

09/30/2019 - 16:38 - manager

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • Alberto ci racconta le caratteristiche dell'intonachino, ultimo strato dell'intonaco, ci spiega perchè è importante nel proteggere le pareti e come può conferire stile e colore alle abitazioni. 

  • Questa casa bifamiliare presenta due ingressi pedonali affiancati, sopraelevati rispetto alla strada e non allineati. L'idea è stata quella di creare due percorsi omogenei che portino direttamente alla porta d'ingresso e che fungano, allo stesso tempo, da contenitore per una aiuola centrale realizzata al fine di separare visivamente le due abitazioni. 

  • Un prodotto, il grès,  nato per NON essere smaltato, è stato smaltato ed è stato un successo. Il mercato ne ha determinato la diffusione infischiandosene delle proteste dei puristi. Il recente avvento delle tecniche di lappatura e decorazione digitale ne ha consacrato l'assoluto primato commerciale. 

  • In questo intervento abbiamo posato una palladiana di marmo burattato con degli inserti in listelli di cotto, le foto nella gallery in fondo all'articolo.