Piastrelle in ceramica: la resistenza al graffio

Una piastrella in ceramica si graffia? Si rovina? 

05/01/2023

La resistenza al graffio è una delle caratteristiche più importanti di un pavimento. La piastrella offre, generalmente, una resistenza particolarmente elevata. Vediamola a confronto con gli altri materiali.

 

Resistenza al graffio di una piastrella

Le piastrelle, specie quando vengono posate a pavimento, devono opporre resistenza a differenti eventi che possono comprometterne l'estetica o la funzionalità.
Un pavimento in piastrelle dovrà essere resistente agli urti causati dalla caduta di oggetti, resistere all'abrasione da calpestio, agli agenti chimici, al gelo... Inoltre dovrà essere in grado di resistere alle incisioni ed ai graffi che si possono provocare.

La resistenza al graffio dei vari materiali o, per dirla in un altro modo, la resistenza che il materiale oppone alla scalfittura e viene misurata con una scala, detta scala della durezza o scala Mohs.
 

Le resistenze al graffio, all'abrasione e alla compressione, definiscono la durezza degli strati superficiali di una piastrella ceramica.

 

Durezza di una piastrella e scala Mohs

La resistenza alla scalfittura di una piastrella in ceramica è misurata, per confronto, dall'incisione prodotta da uno dei minerali della Scala di Mohs.

La scala presenta i minerali in ordine crescente di durezza: al primo posto troviamo il talco, il materiale più facile da scalfire e all'ultimo troviamo il diamante, il più resistente. 

1) Talco= silicato di magnesio idrato
2) Gesso= solfato di calcio biidrato
3) Calcite = carbonato di calcio
4) Fluorite = fluoruro di calcio
5) Apatite = fosfato di calcio
6) Ortoclasio = silico-alluminato di potassio
7) Quarzo =biossido di silicio cristallino
8) Topazio = silicato di alluminio fluorurato/idrato
9) Corindone = ossido di alluminio
10) Diamante = carbonio cristallino. 

Ogni minerale viene scalfito da quello che lo segue. Con l'unghia si possono scalfire i primi 2 termini della scala, con un chiodo d'acciaio possiamo rigare i primi 6 materiali. Il quarzo incide l'acciaio ed il vetro comune. 

I marmi e le pietre hanno una durezza compresa tra 6 e 7 mentre alcune pietre dure, come la tormalina, il granito ed il porfido arrivano a 7,5.

 

Differenza tra resistenza all'abrasione e al graffio

I due concetti sono molto simili e per molti materiali possono coincidere.
Nel caso della piastrella in ceramica distinguiamo tra il graffio - che è un incisione superficiale con direzione precisa e grande intensità - e l'abrasione che è un fenomeno adirezionale, che coinvolge l'intera superficie di una o più piastrelle e che si produce lentamente nel tempo a causa di un processo lento ma continuo.

 

Che resistenza ha una piastrella? 

Una moderna piastrella di gres porcellanato ha valori che partono da (minimo) 6 e possono arrivare, per un gres di ottima qualità, anche a 8. Quindi, un gres di buona qualità, supera di molto la resistenza al graffio di un pavimento in resina o in legno ma arriva a superare anche i più resistenti graniti.

 



Leggi altra documentazione e approfondimenti sulle: PIASTRELLE in Ceramica
 


 

RUOLO: Titolare
SEDE: Gambellara

Michele è nato nel 1970 ad Arzignano dove vive tuttora.

Commenti

Buonasera
Ho acquistato delle piastrelle quarzi White 1a scelta R11 vorrei sapere se si graffiano pulendole con spugna verde ruvida per pulizia piastrelle.
Grazie
Cordiali saluti

21/11/2020 - Luca

Ciao Luca, 

no, non puoi graffiare una piastrella pulendola con la spugna scotch brite verde.

ciao!

21/11/2020 - manager

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.
CAPTCHA

Forse ti potrebbe interessare...

  • Lo specchio soddisfa l’esigenza innata di specchiarsi, cioè di vedere l’immagine di se stessi, il proprio aspetto. Molto, ma molto tempo fa, l’unico modo per conoscere la propria immagine era guardarsi riflessi in acqua.. Era forse più romantico ma meno pratico!

  • Molti imprenditori passano la maggior parte della vita in azienda ma spesso non riservano alla scelta dei materiali per gli ambienti di lavoro la stessa attenzione che dedicano alla propria casa. Non è questo il caso: il committente voleva degli ambienti di lavoro confortevoli e caldi, anche se la priorità era il rispetto delle necessarie resistenze tecniche. 

  • Le estati sono sempre più torride: difficile sopportare le ondate di calore senza un buon condizionatore in casa o in ufficio. Ma quali sono le caratteristiche di un buon condizionatore? Con che criteri si sceglie? Come si installa? 

  • Questa realizzazione affronta la ristrutturazione degli spazi esterni a partire dalla pavimentazione fino ai rivestimenti di una casa ad Arzignano, Vicenza.