Pietra di Prun o della Lessinia: storia e caratteristiche

Grandi ammoniti ed altri fossili certificano l'antica origine di questa Pietra utilizzata sia in contesti rustici che per ambienti moderni e minimali. La capacità di adattarsi ed il prezzo ragionevole ne fanno uno dei pavimenti naturali più richiesti.

Wikipelli
Pietra di Prun

Lavorazione della Pietra di Prun in Cava

Pietra di Prun: storia e caratteristiche

In questo articolo ti parleremo della Pietra della Lessinia (si utilizza anche il nome più antico "Pietra di Prun") ed impareremo come questo materiale sia molto utilizzato, a Verona ma anche in tutto il Veneto, per le pavimentazioni interne ed esterne. 
Scopriremo, le origini, i luoghi da dove si estrae, gli utilizzi antichi e moderni e, infine, vedremo i prezzi del materiale e della posa in opera. 

Prima di iniziare: noi siamo fornitori all'ingrosso di pietra di Prun e serviamo diversi magazzini in Italia. Se ti serve la sola fornitura di pietra della Lessinia e vuoi un preventivo scrivici: ti faremo la nostra migliore offerta e ti spediremo il materiale in tutta Italia. 

Ecco gli argomenti di cui parleremo qui:

Storia della Pietra di Prun

L'utilizzo di questa Pietra calcarea risale a parecchi secoli prima di Cristo. Alcuni studi collocano nell'età del ferro l'estrazione e l'utilizzo di questa roccia che ebbe un utilizzo notevolissimo per costruire abitazioni ed, in particolare, per l'edificazione delle fortificazioni e dei muri di difesa. In alcuni villaggi protostorici si sono trovate scale, pavimentazioni e tetti realizzati con la pietra della Lessinia. 

 

I luoghi di estrazione della pietra di Prun

 

Con l'Impero Romano la Pietra conosce una diffusione importante e vengono intensificate le attività estrattive. Nel medioevo l'utilizzo torna ad essere locale fino a che la potenza in terraferma della Repubblica Serenissima cresce.
Nel 1400 e soprattutto nel 1500, quando i territori Veneziani occupano tutto il nord est della Penisola si diffonde la cultura veneta per l'architettura. In quegli anni il mercato della Pietra della Lessinia torna ad intensificarsi, aumenta l'estrazione e la pietra si commercia in tutto il territorio della Repubblica. Questo nonostante i Veneziani preferissero il famoso "rosso Verona" che utilizzavano per Palazzi, Chiese, Monasteri e Scuole Grandi.

Fino ad anni recenti vi era una difficoltà di accesso ai siti estrattivi che penalizzava questo materiale. Oggi la viabilità di accesso alle cave è migliorata e di conseguenza è più semplice per gli operatori raggiungere e distribuire il materiale.

 

 

 

Descrizione

La Pietra della Lessinia, già conosciuta come Pietra di Prun dal nome della principale località di estrazione, è una pietra calcareo-marnosa. Si presenta a strati di spessore variabile da 2,5 a 30 cm, con colorazioni che variano dal rosso, al rosa e, più raramente, al bianco. Gli strati, formatisi in epoche geologiche diverse,  sono separati da veli argillosi che ne rendono agevole la separazione che avviene senza bisogno di tagliare il blocco. Lo spessore totale dello strato di pietra nella Lessinia è di circa 8 metri, all'interno del quale si distinguono decine e decine di substrati con specifiche denominazioni e caratteristiche. 

Molto spesso si rinvengono, all’interno degli strati, numerosi resti di organismi fossilizzati di specie animali risalenti ad ere diverse, tanto da fornire l’opportunità di costruire un locale museo in Sant’Anna d’Alfaedo, in cui sono raccolti magnifici esemplari di varie specie (squali, tartarughe, ammoniti, etc.).

La pietra è leggermente diversa da sito a sito, come numero, come colore e come tipologia di stratificazione. I siti di coltivazione, le cave, sono oggigiorno a cielo aperto, mentre nel passato erano presenti soprattutto cave sotterranee che oggi destano meraviglia e sono una testimonianza dell'abilità con cui i nostri progenitori scavavano questo materiale, con pochi mezzi ed infiniti sacrifici. 

L’utilizzo della pietra di prun risale a tempi antichi, il principale è l’edilizia. Le case della regione in cui affiora questa pietra, un tempo, venivano infatti costruite in pietra e legno.

 

 

Sono dette Laste da coèrti quelle destinate ai tetti, sostenute da travi naturali fatte da tronchi di conifere. Mentre altre lastre, più compatte e di maggiore spessore, venivano utilizzate per intagliare piani o lavelli per la cucina. Questi ultimi in particolare erano molto diffusi. Comunemente chiamati “seciari” venivano ricavati da strati di pietra detti seciaròn.

Con gli strati ad alto spessore venivano realizzati anche manufatti più elaborati, ad esempio si scolpivano colonne ed architravi per costruire dei camini, oppure elementi decorativi per le facciate delle case, archi, chiavi di volta, stipiti e cornici, o, infine, utilizzati per sculture.

Antico Tavolo in Pietra di Prun

La pietra di Prun per i pavimenti

L’utilizzo della pietra di prun come materiale da costruzione o come pavimentazione ha origini antiche ma è anche estremamente attuale. E' facile trovare, nella nostra regione, testimonianze di utilizzo nei centri storici di città e paesi.

Le case di un tempo, a più piani, avevano la cucina ed i locali del piano terra realizzati con le cosiddette “laste” come pavimento. Spesso i confini fra proprietà venivano delimitati da lastame di piccolo o medio spessore.

Prevalentemente a Verona ma anche in molte città della pianura padana, oltre che per l'edilizia, la Pietra della Lessinia veniva usata per le pavimentazioni dei marciapiedi o per le zone destinate al traffico pedonale. Sin dal medioevo era trasportata via terra fino all'Adige, dove, in porti specializzati proseguiva lungo vie d'acqua. La difficoltà del trasporto la poneva in condizioni di utilizzo meno comune rispetto ad altre pietre.

Nel centro storico di Verona, ad esempio, si trovano tuttora numerose costruzioni in cui è riconoscibile un utilizzo diffuso di Pietra della Lessinia in lastre di varie dimensioni; la pavimentazione di Piazza delle Erbe in centro a Verona ne è un tipico esempio, ma anche l’affollata Via Mazzini o la famosa Piazza delle Erbe.

 

Pietra di Prun in Piazza delle Erbe a Verona

 

In tempi recenti la Pietra della Lessinia beneficia di una considerevole diffusione non solo nelle città vicine ai luoghi di estrazione, come Vicenza e Verona, ma anche sul mercato nazionale ed internazionale.La colorazione chiara del prodotto, la presenza dei fossili all'interno, la possibilità di lavorarla in modo da renderla un prodotto rustico oppure moderno, ne ha fatto un prodotto da pavimentazione molto richiesto.  

Vialetto in Pietra di Prun e ciottolo a Vicenza

Un ottimo esempio di come la pietra lessinia possa essere impiegata nella pavimentazione esterna. In questa realizzazione la Pietra di Prun viene abbinata a decori in ciottoli che rendono l'entrata pedonale unica!

Scopri la realizzazione: 

Vialetto in pietra della Lessinia ad Arzignano

Utilizzo moderno della Pietra 

Alla Pellizzari utilizziamo la Pietra della Lessinia prevalentemente per le pavimentazioni esterne dove è impiegata sia a campo pieno, sia per realizzare delle decorazioni perimetrali o intermedie. In entrambi i casi possiamo giocare con i formati combinando i formati "standard" della Pietra, che sono il 50x50 ed il 50x100 con formati differenti, ad esempio con delle doghe strette e lunghe. Interessante è anche combinare lavorazioni superficiali differenti realizzando, ad esempio,  delle decorazioni con il materiale spazzolato mentre il resto della pavimentazione rimane bocciardato. Oppure si possono utilizzare i differenti colori della Pietra di Prun combinandoli tra loro per valorizzare meglio il risultato.

Realizzazione di una scala esterna in Pietra di Prun a Vicenza

Questa scenografica scala esterna è stata realizzata impiegando Pietra di Prun di un bianco candido, che staglia dal verde dell'erba attirando subito l'occhio su di sé. 

Guarda più foto della realizzazione al seguente link:

Scala in pietra di Prun bianca a Vicenza

Il prezzo della Pietra di Prun

Tra i vantaggi nell'utilizzare questo materiale va sicuramente citato il prezzo che è piuttosto contenuto.
Per un prodotto di buona qualità e nel formato standard il prezzo della Pietra si aggira, a seconda delle lavorazioni, attorno ai 38,00€ per la pietra rosa ed attorno ai 40,00€ al metro quadrato per quella bianca, iva esclusa.
Se ci allontaniamo dai formati standard, che come detto sono il 50x50 ed il 50x100, il prezzo può crescere anche del 30% / 40%. 

Prezzi della pietra della Lessinia:

  • Pietra di Prun Spacco cava in formato 50x50 e 50x100 spessore 4/6. € 25,50+iva/mq.
  • Pietra di Prun Semi rullata  in formato 50x50 e 50x100 spessore circa 5 cm. € 32,00+iva/mq.
  • Pietra di Prun Standard finitura graffiata colore Rosa 50x50 e 50x100 spessore circa 3 cm. € 34,00 + iva/mq.
  • Pietra di Prun Standard finitura graffiata colore Bianco 50x50 e 50x100 spessore circa 3 cm.  € 44,00 + iva/mq.
  • Pietra di Prun Standard finitura bocciardata colore Rosa 50x50 e 50x100 spessore circa 3 cm. € 44,00 + iva/mq.
  • Pietra di Prun Standard finitura bocciardata colore Bianco 50x50 e 50x100 spessore circa 3 cm. € 44,00 + iva/mq.
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura graffiata, larghezza 10 cm. spessore circa 3 cm. € 19,00+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura bocciardata, larghezza 10 cm. spessore circa 3 cm. € 20,00+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura graffiata, larghezza 15 cm. spessore circa 3 cm. € 28,50+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura bocciardata, larghezza 15 cm. spessore circa 3 cm. € 31,50+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura graffiata, larghezza 20 cm. spessore circa 3 cm. € 36,25+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura bocciardata, larghezza 20 cm. spessore circa 3 cm. € 39,40+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura graffiata, larghezza 25 cm. spessore circa 3 cm. € 44,20+iva/metro lineare
  • Pietra di Prun per bordi o ricorrenza Bianca o Rosa, finitura bocciardata, larghezza 25 cm. spessore circa 3 cm. € 47,30+iva/metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura rullata con beccocivetta, altezza 10 cm. spessore 2 cm. € 18,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura rullata con beccocivetta, altezza 10 cm. spessore 2 cm. € 18,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura rullata con beccocivetta, altezza 12 cm. spessore 2 cm. € 19,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura rullata con beccocivetta, altezza 12 cm. spessore 2 cm. € 19,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura rullata con beccocivetta, altezza 15 cm. spessore 2 cm. € 21,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura rullata con beccocivetta, altezza 15 cm. spessore 2 cm. € 21,55+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura bocciardata beccocivetta, altezza 10 cm. spessore 2 cm. € 20,00+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura bocciardata beccocivetta, altezza 10 cm. spessore 2 cm. € 20,00+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura bocciardata beccocivetta, altezza 12 cm. spessore 2 cm. € 21,00+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura bocciardata beccocivetta, altezza 12 cm. spessore 2 cm. € 21,00+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun rosa in finitura bocciardata beccocivetta, altezza 15 cm. spessore 2 cm. € 23,00+iva /metro lineare
  • Battiscopa in pietra di prun bianco finitura bocciardata beccocivetta, altezza 15 cm. spessore 2 cm. € 23,00+iva /metro lineare

Pavimento in pietra della Lessinia in interno: una cantina

Posa della pietra di Prun

Al costo del materiale va aggiunto il costo della posa in opera. Anche quest'ultimo dipende dal formato, da quanti metri quadrati si devono posare... insomma, è un po' più difficile da quantificare ma mediamente possiamo ipotizzare un costo di circa 30,00 € al metro quadrato. Ma per una quantificazione corretta è necessario un sopralluogo. 

 

Perché la pietra di Prun costa poco

Il costo è decisamente ragionevole per essere un materiale naturale. Questo a causa della vicinanza alle cave che ci consente di andare a caricare direttamente il materiale e grazie alla facilità di estrazione della Pietra consentita da nuove tecnologie oggi disponibili. La pietra non viene più estratta in cave sotterranee ma in cave a cielo aperto. Vengono tolti gli strati superficiali di vegetazione ed i primi strati non utilizzabili (perché troppo friabili) della Pietra. Dopodiché vengono praticati dei tagli sui singoli strati in verticale, per tutto lo spessore dello strato ma senza rovinare lo strato successivo. Tra uno strato e l'altro vi è la presenza di terriccio che permette di staccare con relativa facilità lo strato di pietra, semplicemente sollevandola con gli appositi macchinari. Una volta sollevato lo strato lo si porterà a lavorare per dargli la superficie e lo spessore desiderato. 

Lavorazioni della pietra di Prun

Lavorazioni superficiali della Pietra di Prun

Le lavorazioni che si possono fare sulla superficie della pietra sono molte. Alcune sono meno diffuse come: 

► Sabbiatura

La sabbiatura rende la superficie della lastra a "buccia d'arancia", consentendo di ottenere un maggiore grip rispetto alla superficie liscia. Non è una delle lavorazioni che vendiamo di più.
 

► Anticatura

L'anticatura ha la finalità di riprodurre meccanicamente il processo di usura da calpestio che, negli anni, conferisce una patina liscia e morbida. E' una lavorazione che si presta ad essere utilizzata all'interno di abitazioni ma anche di negozi, di locali prestigiosi quali banche, musei, edifici pubblici, chiese.

 

Altre, invece, sono più diffuse e ci vengono continuamente richieste per cui teniamo il materiale in pronta consegna a magazzino: 

Pietra di Prun a Spacco cava

Lo "spacco naturale" o "spacco cava" è la superficie che si crea naturalmente nello strato superiore della pietra quando viene staccato dallo strato soprastante. E' una superficie irregolare che si presta ad essere utilizzata per ambienti rustici, ad esempio per pavimentare vialetti che percorrono giardini o orti, magari posata a secco direttamente sull'erba. 

Pietra di Prun: Rigata

La superficie rigata è una delle più vendute (la seconda nella nostra personale classifica). La superficie presenta una spazzolatura a righe leggere che rende il prodotto moderno e antiscivolo. E' una superficie che si presta ad essere utilizzata in esterno, magari in abbinamento con altri materiali. 

Pietra di prun: graffiata

E' la nostra più venduta. La lavorazione prevede delle incisioni leggere sulla superficie che, a differenza di quanto avviene per la "rigata" non sono lineari e parallele, ma leggermente ondulate. Noi preferiamo la "graffiatura leggera" che rende il pavimento antiscivolo senza pregiudicarne la pulibilità. 

Pietra di Prun: pulizia e trattamento

La prima operazione da compiere, dopo la posa della pietra di Prun, è la pulizia dai residui di posa. La pietra calcarea teme l'aggressione delle sostanze acide, per questo motivo devi prestare molta attenzione al detergente che andrai ad utilizzare. Scegli un detergente neutro che rispetti anche le superfici più delicate, come il CLEANER PRO di FILA, che puoi trovare nei sia nei reparti pavimenti delle grandi catene che nei negozi specializzati in piastrelle e pavimenti qui a Vicenza (qui trovi la lista) o altrove. 

Se scegli di utilizzare Cleaner Pro segui le istruzioni sul flacone che ti diranno di diluirlo in acqua: versa aiutandoti con un misurino in un secchio una parte di prodotto e trenta parti di acqua. A questo punto, utilizzando uno spazzolone, stendi la soluzione che hai ottenuto sul pavimento insistendo con lo spazzolone nelle zone in cui noti esserci residui ed, una volta rimossi,risciacqua il pavimento in pietra di Prun con abbondante acqua.

Un candido viale in Pietra Lessinia a Vicenza

Le pietra naturali di lessinia sono state posate in questo esterno per creare un tanto semplice quanto elegante camminamento che si staglia dal verde dell'erba.

Clicca qui per vedere la realizzazione: 

Pietra di Prun per pavimenti esterni: un vialetto sull'erba

Pulizia a fondo della Pietra di Prun

Può essere che il tuo pavimento in Pietra di Prun necessiti di una pulizia un po' più profonda, magari alla fine dell'autunno quando le foglie o il terriccio hanno lasciato delle macchie sulla pietra. 
In questo caso ti consigliamo di utilizzare uno sgrassante come il PS87 PRO sempre di FILA che ti permette di sgrassare il pavimento (quindi togliere eventuali patine untuose) e di smacchiarlo, rimuovendo macchie ed aloni. 
Attenzione: non fa miracoli! Se la macchia è penetrata in profondità nella pietra è impossibile toglierla. 
Un litro di PS87 PRO va applicato sul pavimento diluito con 10 litri di acqua e, una volta steso, va atteso il tempo necessario che agisca: 4/5 minuti. Non servono grandissime quantità: devi bagnare il pavimento, non allagarlo. 
Passati i 5 minuti si interviene con il solito spazzolone per "grattare" la pietra e poi il liquido sporco va raccolto con un panno carta, con uno straccio o (sarebbe l'ideale) con un aspiraliquidi. Alla fine, dopo aver rimosso il più possibile del liquido sporco, risciacqua con acqua abbondante. E la pietra della lessinia tornerà a splendere. 

Pietra di Prun per un contorno piscina elegante

La pietra di Prun chiara e naturale ricrea un'oasi di benessere in questo spazio esterno, circondando la piscina assicurando la non scivolosità della pavimentazione.

Clicca qui per scoprire la realizzazione:

Piscina esterna realizzata a Lonigo

Pietra di Prun ad "effetto bagnato"

La Pietra della Lessinia, come abbiamo visto, può essere rosa oppure bianca. Anche nella versione bianca conserva una leggera tonalità rosata. Se desideri ravvivare questa tonalità rosata e dare maggiore brillantezza al tuo pavimento in pietra potresti utilizzare WET ECO un prodotto che ha una duplice funzione: 

  • trattamento protettivo antimacchia
  • trattamento ad effetto bagnato

Ti consiglio di utilizzare questo trattamento nel caso tu voglia proteggere (e ravvivare) porzioni più soggette a macchiabilità come, ad esempio, zone di pavimenti in prossimità di barbecue o camini esterni, zone adibite a pranzi o a feste, parti di pavimentazioni esterne dove sostino auto. 

Come ti dicevo WET ECO svolge due funzioni: la prima è quella di rendere la superficie idro ed oleorepellente, la seconda quella di ravvivare il colore del materiale, rendendo più semplice la manutenzione ordinaria.
Come si applica? Facile: per prima pulisci bene la Pietra di Prun con un detergente neutro (come il CLEANER PRO). Una volta che la pietra è asciutta stendi il prodotto puro utilizzando un pennello oppure un panno in cotone cercando di farlo penetrare per bene sia nella pietra che nelle fughe. La pietra di Prun assorbe parecchio quindi occorrerà una seconda mano, dopo qualche ora. 

Vendita di Pietra di Prun

Un materiale così affascinante deve essere visto dal vivo e toccato con mano, magari visto anche abbinato ad altri materiali con i quali si sposa perfettamente. Per questo ti invitiamo a venire qui nei nostri negozi, ti racconteremo tutto quello che sappiamo su questa meraviglia che ci regalano i monti Lessini e, se lo desideri, potremo farti un preventivo per la fornitura e messa in opera del pavimento per casa tua. 

 



FRATELLI PELLIZZARI spa
VIA VIGNAGA, 31
36071 ARZIGNANO (Vicenza)
TEL. 0444459011 

 

FRATELLI PELLIZZARI spa
VIALE EUROPA, 2
36053 GAMBELLARA (Vicenza)
TEL. 0444649038  

Stai considerando la pietra di Prun per il tuo esterno? Puoi scriverci qui:

Compila il seguente modulo per fissare un appuntamento con un nostro consulente. Indicaci un tuo indirizzo email, seleziona il settore di tuo interesse, il giorno e l'orario che preferisci. Ti ricontatteremo entro breve per confermare la data dell'appuntamento.
Mi interessa
Tipo di richiesta
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.