Il gres porcellanato: vantaggi rispetto ad altri prodotti

Che cos'è il gres porcellanato e perché è il tipo di piastrella più diffusa sul mercato?

Vantaggi del grès porcellanato

Ti stai chiedendo quale prodotto utilizzare per il pavimento di casa tua? Oppure devi scegliere il pavimento dei tuoi nuovi uffici? In questo articolo ti spiegherò i vantaggi del grès porcellanato rispetto ad altre tipologie di pavimenti. 

Immagino tu sappia più o meno di che cosa si tratta ma partiamo comunque con la definizione. 

Che cos'è il grès porcellanato? 

Si definisce grès fine porcellanato (o grès porcellanato) una piastrella ceramica a superficie non smaltata, ottenuto per pressatura di argille macinate finemente e poi cotte ad una temperatura di circa 1200 gradi centigradi, denso, compatto e non poroso in quanto caratterizzato da un assorbimento d’acqua inferiore allo 0,5%. 
Questo coefficiente di assorbenza è il più basso tra tutti i prodotti da pavimento e rivestimento. Il grès, insomma, è un prodotto a bassissima porosità. Ne parlo qui:

La porosità nel grès porcellanato
 

Ma torniamo a parlare dei vantaggi del grès rispetto ad altri materiali ed iniziamo confrontandolo con altri tipi di piastrelle in ceramica.

Vantaggi del grès rispetto ad altri tipi di piastrelle

Se nelle piastrelle in ceramica prodotte con i metodi tradizionali denominati Bicottura e Monocottura si riescono a distinguere il supporto e lo smalto, nel Grès Porcellanato lo strato superficiale ed il corpo della piastrella sono invece identiche.

Che tipo di caratteristiche e prestazioni conseguono a queste differenti strutture? 

COMPORTAMENTO ALL'USURA
La continuità di composizione tra superficie e supporto fa sì che l'eventuale usura riporterà alla superficie uno strato identico al precedente, senza conseguenze sulle caratteristiche estetiche e funzionali del pavimento. Nel caso della monocottura e, ancora di più, nel caso della bicottura, l'abrasione superficiale della piastrella - anche da semplice calpestio - provocava nel lungo termine la consunzione dello smalto. 

In punti di frequente passaggio (pensiamo all'ingresso di un centro commerciale o di un negozio ad alto traffico) oppure in locali soggetti a sostanze abrasive (il pavimento di un bar, a causa dello zucchero, o di un barbiere, a causa dei capelli) le piastrelle in grès garantiscono una costanza nell'aspetto estetico che altri prodotti non possono garantire. 

Come si calcola la resistenza all'usura di una piastrella, il metodo PEI

RESISTENZA MECCANICA
La resistenza meccanica alla caduta di oggetti di una piastrella in grès porcellanato è generalmente superiore a quella delle piastrelle smaltate. Il fatto di avere un corpo unico, massivo, abbinato alla maggiore temperatura di cottura, conferisce alla piastrella in grès una compattezza ed una resistenza difficile da ottenere con un prodotto smaltato. 

Come si calcola la resistenza meccanica di una piastrella

RESISTENZA AL GELO E ALL'ATTACCO CHIMICO
La greificazione, la maggiore densità, la non-porosità della piastrella in grès garantisce una resistenza maggiore al gelo o meglio ai cicli gelo-disgelo. Rispetto a monocottura o bicottura il grès offre anche una maggior resistenza all'attacco chimico.

Come si calcola la resistenza al gelo di una piastrella
 

Per capire meglio le caratteristiche di questo materiale è necessario accennare alla sua storia e alle innovazioni che ne hanno permesso nascita ed evoluzione.  

La nascita del grès porcellanato 

Il primo grès nasce moltissimi anni fa, si chiamava "grès rosso" e la produzione ebbe inizio nei primi anni del 1900. Il grès rosso una piastrella basilare, con valenze tecniche ma priva di ogni qualità estetica. Viene prodotto  solo con argilla rossa sassuolese e in formato piccolo (generalmente il 7,5x15 cm).

I tentativi di migliorarne l'estetica e di aumentarne le dimensioni falliscono perché ancora non ci sono le tecnologie. Il grès rosso viene dimenticato quando si diffonde la monocottura e resiste solo per applicazioni tecniche ed in cui è necessario avere un basso prezzo.

Negli anni '90, nel distretto di Sassuolo, prendono vita una combinazione di innovazioni che consentono di ottenere grès di grande formato e caratterizzato da colori e finiture superficiali elaborate. 

Il prodotto che si ottiene è talmente diverso da quello da cui ebbe origine che serviva un nome in grado di differenziarlo: nasce così il grès fine porcellanato

 

I vantaggi sono scritti nel nome

Le qualità di questo prodotto, che ne hanno permesso l’affermazione commerciale, sono bene evidenziate dal nome:

► il termine GRES rende manifesta la compattezza della massa ceramica ottenuta grazie alle alte temperature che consentono la greificazione delle argille

► la parola FINE deriva dalle minute dimensioni in cui viene macinata l'argilla necessarie per ottenere il prodotto, ma esprime anche la raffinatezza del materiale e lo spessore sottile della piastrella. 

► l’aggettivo PORCELLANATO  contribuisce a far percepire l'eleganza e la raffinatezza ad un prodotto che oggi è diventato un oggetto di design ed uno straordinario complemento architettonico. Il riferimento è chiaramente alle porcellane, preziosi oggetti in ceramica realizzati con argille bianche purissime. 

Anche il nome - comunemente sintetizzato in "grès porcellanato" - ha contribuito al successo del prodotto comunicando immediatamente la resistenza e la qualità di questo tipo di piastrella in ceramica.


Le innovazioni che hanno permesso queste caratteristiche

La nascita del grès porcellanato si deve ad una combinazione di fattori: 

► I progressi nelle fasi di macinazione: macinazione ad umido con mulini continui e l'introduzione dell'atomizzatore consentono di ridurre l'argilla in particelle finissime;

► le innovazioni nella fase di pressatura con l'introduzione di potentissime presse, che oggi arrivano a 100.000 kN (chilonewton pari a oltre 10.000 tonnellate). L'elevata forza di pressatura consente di ottenere prodotti a maggiore densità e bassissima porosità.

► la pressatura isostatica che consente di pressare in modo equilibrato ed avere una densità costante nel crudo

► i nuovi forni di cottura a tunnel, lunghi oltre 100 metri, consentono una regolazione estremamente precisa della curva di cottura

La combinazione di queste innovazioni hanno consentito la trasformazione del gres da prodotto povero e di piccolo formato (il gres rosso 7,5x15) in un prodotto moderno e raffinato utilizzabile come pavimento e rivestimento in ambiti e contesti vari e prestigiosi. 
 

La forza nasce dal processo produttivo

Ma come viene prodotto il grès fine porcellanato? Quali fasi del processo conferiscono forza e resistenza a questo prodotto? 

LE MATERIE PRIME

Innanzitutto vengono preparate le componenti dell’impasto: materie prime naturali come terre argillose, feldspati e quarzi. La qualità delle materie prime è importantissima per arrivare ad una piastrella di qualità e resistente.
È uno dei fattori che influisce sul prezzo: per produrre una piastrella in grès a basso costo basta scegliere argille poco costose o, addirittura, inserire nell'impasto piccole quantità di rifiuti tossici (ci sono stati casi scoperti e finiti sul giornale, quasi sempre con prodotti di importazione).  

LA MACINAZIONE 

La miscela di argille e minerali viene macinata finemente ad umido e quindi pressate con presse idrauliche ed infine cotte a temperature che superano i 1200 gradi e con un ciclo che dura mediamente un’ora. Tanto più le argille sono finemente macinate, quanto più il grès sarà resistente. Particelle sottili, infatti, permettono una migliore compattazione e quindi assenza di aria all'interno della piastrella. 

LA PRESSATURA, ESSICATURA, COTTURA

Il problema principale da superare per la produzione del gres porcellanato è l’elevato ritiro cui è soggetto al momento della cottura, fenomeno che può dar luogo a forti deformazioni geometriche (piastrelle concave o convesse, bordi non in squadra).
L'avvento della pressatura isostatica, i moderni essicatoi e la possibilità di tarare con precisione la crescita di temperatura nei forni ha consentito di superare queste difficoltà.
Queste tre fasi sono fondamentali per ottenere un grès resistente.

Innovazioni estetiche nel grès

Ma il grès porcellanato non si utilizza solo per le sue valenze tecniche. È a tutti gli effetti un oggetto di arredamento, un elemento di design in grado di imitare pietre preziose, marmi estinti, effetti metallici impossibili da ottenere nella realtà. 

A cosa dobbiamo questa componente estetica che lo fa preferire rispetto ad altri materiali? 

Inizialmente il processo produttivo prevedeva una distribuzione casuale di polveri sugli stampi per imitare le venature di marmi e pietre. 
Per quanto elaborata questa tecnica permette solo lievi varianze cromatiche e sfumature, lontane dalle possibilità decorative che erano adottate dalla monocottura smaltata.

La ricerca di soluzioni gradite al mercato ha consentito la nascita di prodotti a grandissima resa estetica quali:

  • il gres porcellanato levigato: la piastrella in gres viene lucidata a specchio mediante mole abrasive, similmente a quanto avviene per marmi e graniti. Ne parlo qui:

Il Gres Porcellanato Levigato

  • il grès porcellanato lappato: il grès subisce un processo simile alla levigatura ma molto più leggero, appena accennato. La piastrella risulta leggermente liscia, più facile da pulire. 

Il Gres porcellanato Lappato

  • il gres porcellanato smaltato: il gres subisce alcune applicazioni di smalto sulla superficie della piastrella prima della cottura che ne migliorano la resa estetica.

Il Gres porcellanato smaltato

Best sellers

I prodotti più richiesti per i pavimenti delle loro abitazioni dai nostri clienti di Vicenza e Verona, attualmente, sono dei pavimenti in piastrelle di gres porcellanato smaltati con i bordi rettificati e con la superficie lappata, sottoposta, cioè, ad un procedimento di levigatura molto leggera. Ovviamente in grande formato, almeno 120x120.

Grazie!

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi contribuire con osservazioni, richieste o critiche commenta pure qui sotto e prenderemo in considerazione quanto ci scrivi. Così come se necessiti di informazioni o se hai dubbi che vuoi sottoporci. 

Se abiti in provincia di Vicenza o di Verona puoi venire a trovarci in negozio, saremo lieti di sciogliere ogni tua perplessità e di suggerirti il prodotto perfetto per casa tua. 

grazie

FRATELLI PELLIZZARI spa
VIA VIGNAGA, 31
36071 ARZIGNANO (Vicenza)

[email protected]

È gradito e consigliato l'appuntamento

FRATELLI PELLIZZARI spa
VIALE EUROPA, 2
36053 GAMBELLARA (Vicenza)

[email protected]

È gradito e consigliato l'appuntamento