Soffione, doccino o doccetta..

 ..con chi “mi faccio” la doccia?

10/21/2019 - 16:29

Le modalità sono varie, le raggruppo in 3 specifiche soluzioni: doccetta, doccino, soffione. Ma possono, devono, anche coesistere.

Argomento Wiki
Rubinetteria

Soffione, doccino o doccetta?

Spesso mi viene chiesto di progettare la doccia senza il doccino, solo con il soffione perché si considera il doccino un oggetto inutile, obsoleto, un impiccio insomma!
In realtà è fondamentale. Mi piace descrivere soffione e doccino come un duo inseparabile nella doccia, non importa se si tratta di docce personalizzate con tutto ad incasso o docce attrezzate con una colonna esterna.


Uno non esclude l'altro!

Il doccino, ad esempio, rende più agevoli le normali pulizie della doccia stessa, è d’aiuto se tra gli utilizzatori della doccia ci sono anche dei bambini ed è una vera necessità per chi non ama essere bagnato completamente dall’acqua e per chi non vuole lavarsi i capelli ogni volta che fa la doccia. In questo caso il doccino la fa quasi da protagonista e si completa anche di asta saliscendi.

Quindi, riassumendo, quando si pensa ad una semplice doccia, che serva per lavarsi sostanzialmente e non a coccolarsi, si possono considerare almeno tre tipologie principali: rubinetteria esterna con asta saliscendi e doccetta, colonna esterna con miscelatore soffione e doccino, rubinetteria incasso con soffione e doccino.
In ognuna di queste è presente il doccino/doccetta ed in alcune anche il soffione.

Accenniamo i 3 sistemi di rubinetteria doccia più comuni, così sarà più facile per ognuno identificare la propria soluzione ideale!

 

Doccetta con asta saliscendi

La doccia con miscelatore esterno o incasso, asta saliscendi e doccetta è la situazione più tradizionale e la più semplice.
 

doccetta saliscendi rubinetteria doccia negozio Vicenza

 

Scrivo “doccetta” perché in questo caso al posto del doccino a microfono si utilizza appunto una doccetta con un diametro maggiore rispetto al doccino a microfono, che generalmente varia tra gli 8 e i 15 cm.

Può essere posizionata a varie altezze perché il suo supporto scorre lungo un’asta detta appunto saliscendi, così si può avere un discreto comfort e ogni utilizzatore può scegliere se alzare al massimo la doccetta per bagnarsi completamente oppure tenerla più bassa per bagnarsi solo dalle spalle in giù, oppure ancora adattarla all’altezza di un bambino.

Il miscelatore meccanico oppure termostatico, può essere ad incasso e quindi il flessibile di alimentazione della doccetta sarà collegato al muro tramite una presa acqua, oppure esterno e quindi il flessibile sarà collegato direttamente al miscelatore.

 

Colonna esterna con doccino

La doccia con colonna esterna è un po’ più completa, perché offre il piacere del soffione e la praticità del doccino. È semplice da installare perché è un unico oggetto e questo semplifica molto il lavoro dell’installatore.
 

doccino asta doccia fissa soffione esterno negozio Vicenza



Il doccino si può posizionare a varie altezze e si può scegliere se utilizzare il soffione o il doccino tramite il deviatore incorporato nella colonna. Ne esistono di vari tipi, tonde, squadrate o retrò.

 

Rubinetteria doccia ad incasso

In una situazione di “tutto incasso” il soffione è posizionato in alto (generalmente tra i 210 e i 230 cm, in base all’altezza degli utilizzatori) ed è fissato direttamente a muro o incassato a soffitto, mentre il doccino si trova in basso (indicativamente tra i 100 e i 120cm) alla stessa altezza del miscelatore incasso (meccanico o termostatico).

Soffione, doccino e miscelatore possono essere scelti singolarmente, il soffione potrebbe essere anche multifunzione o con cromoterapia, ma questo è un altro interessante argomento che approfondirò in un altro articolo!

 

soffione doccia incasso doccino rubinetteria bagno Vicenza

 

Progettare una doccia incasso personalizzata è una delle mie passioni!
Bisogna avere un po’ di pazienza, capire le esigenze della famiglia (questa è la parte più importante), valutare correttamente gli spazi della stanza da bagno, consigliare gli articoli adatti, a volte bisogna prendere fisicamente le misure del cliente (proprio come una sarta) ed il gioco è fatto!
 

Rubinetteria doccia oggi più utilizzata?

La più gettonata ad oggi è la doccia incasso.

Oggi si dedica più attenzione alla doccia, che è sempre meno spesso considerata solo una zona lavaggio.
Tutti possono provare personalmente che il piacere di una doccia, lo stato di benessere che si prova dopo aver fatto la doccia, non è dovuto solo alla sensazione di essere puliti, ma proprio al potere rigenerante che ha l’acqua sul nostro copro e sulla nostra mente.
 

Quindi il consiglio che mi sento di dare è di riflettere un attimo prima di dare la doccia per scontata, pensa alle potenzialità di questo spazio personale, intimo, privato che ognuno ha a casa propria.

La domanda che a questo punto sorge spontanea è “Ma quanto mi costa?”.. ci sono ovviamente soluzioni per tutte le tasche!
Rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento, contattami

 

Moderni soffioni in acciaio

Una proposta molto moderna di soffioni in acciaio. Due le possibilità. La prima è un soffione unico in grado di erogare l'acqua sia come pioggia che come cascata. La seconda è una coppia di soffioni con erogazione differenziata ed indipendente. Il primo soffione è dedicato all'effetto pioggia ed il secondo all'effetto cascata. Mi piace davvero l'idea di avere due soffioni indipendenti nello spazio doccia!.

 

Specializzazione: Progettazione di interni e consulenza di bagni, anche chiavi in mano


Erica abita a Verona, è architetto ed è specializzata nella progettazione dei bagni, ma ogni tanto si diverte a progettare altri spazi della casa.

Commenti

Chiedo. Da profano.
Ma il doccino di servizio deve essere appunto opzionale, ovvero entrare in funzione al bisogno, e non obbligatoriamente prima del soffione. È corretto?

08/07/2019 - 17:41 - Andrea Quarti

Ciao Andrea, 

si, corretto! 

ciao

 

08/29/2019 - 15:41 - manager

Mi è stato installato il sistema con soffione e doccino ma questo parte sempre. Poi devo attendere che vada in pressione l'acqua per fare azionare il soffione tirando con il comando a bottone verso di me. Ho esposto le mirta perplessità al montatore ma mi ha detto che va bene così perché intanto si scalda l'acqua ... mi sembra scomodo

09/09/2019 - 18:02 - Silvia Gardin

Ciao Silvia, 

c'è qualcosa che non va in quanto mi scrivi. Sono d'accordo con te. Il soffione deve potersi attivare immediatamente. 

ciao!

 

09/30/2019 - 16:03 - manager

Salve potrei sapere che altezza va posizionato il doccino a microfono, in una doccia con soffione ad incasso

10/10/2019 - 14:10 - Filomena Tagli…

Ciao Filomena, 

il soffione ad incasso va posizionato in base all'altezza dei componenti della tua famiglia, generalmente tra i 200 ed i 210 centimetri

Il doccino a microfono si posiziona, invece, tra i 120 ed i 150 centimetri, sempre considerando l'altezza delle persone che utilizzeranno il bagno.

grazie, ciao!

11/03/2019 - 18:53 - manager

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • Ceramica e igiene sono sempre andati d'accordo, oggi ancora di più. Una nuova generazione dei prodotti ceramici per l’architettura ha, infatti, innovative caratteristiche che la rendono in grado di abbattere i principali ceppi batterici.

  • Cappotto, pitture, rivestimenti, cornici alle finestre hanno contribuito allo stile neoclassico di questo palazzo in centro a Bassano, Vicenza.

  • In Italia un terzo dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 sono dovuti alla scarsa efficienza dell’edificio. Secondo gli ultimi studi di settore in Italia più del 60% degli edifici rientra nell’ultima classe energetica (G). Sarebbero  sufficienti interventi minimi di riqualificazione energetica per diminuire di oltre la metà i consumi energetici e le corrispondenti emissioni di CO2. 

  • Ti svelo come e quali colori influenzano le scelte nei bagni del 2019. Qualche consiglio tecnico sulle tonalità e tante immagini di ispirazione che ti aiuteranno a scegliere colori e stile del tuo bagno!