Ristrutturazione edilizia ad Arzignano

La casa? È castello e isola,
torre e caverna,
miracolo e quotidianità,
ordine e calore,
e la voce delle cose che ci aspettano
ogni giorno
al nostro rientro

(Fabrizio Caramagna)

 

22/02/2019

Ristrutturazione chiavi in mano di un attico ad Arzignano (Vicenza) curata dalla Fratelli Pellizzari

Ristrutturazione chiavi in mano di un attico ad Arzignano (Vicenza)

Una ristrutturazione chiavi in mano ad Arzignano (Vicenza)

Stai cercando idee per ristrutturare un attico? Devi rimodernare una abitazione ad Arzignano?
Potresti prendere spunto dalla storia che ti racconterò oggi, quella della ristrutturazione chiavi in mano dell'attico del signor F. ad Arzignano, in provincia di Vicenza.

La squadra Fratelli Pellizzari, l'azienda per cui lavoro e di cui sono una dei quattro fratelli titolari, ha curato l'intervento "chiavi in mano", cioè occupandosi di tutto.
Questo è proprio il mio ruolo all'interno dell'azienda: occuparmi di quegli interventi in cui è richiesta una gestione a 360 gradi delle questioni di cantiere in modo da togliere al cliente ogni incombenza.

Quando il signor F. è venuto in negozio, dopo le iniziali, normali, titubanze alla fine ci ha incaricati di tutto: dalla burocrazia iniziale alla scelta e coordinamento di tutti gli operatori, fino all'arredo e alla pulizia finale. 

"Io devo pensare al mio di lavoro", mi ha detto, consegnandomi le chiavi. Ma questo è successo al terzo appuntamento. La fiducia bisogna meritarsela...

Chiavi in mano = fiducia totale

È piuttosto raro che un cliente affidi completamente ad un'azienda la ristrutturazione della propria casa. Significa riporre molta fiducia nella persona che ti seguirà, essere certi che gestirà correttamente gli operatori, che effettuerà le giuste scelte ed userà onestamente il budget che gli metti a disposizione.

Bisogna per prima cosa saper delegare. E delegare significa anche accettare, a posteriori, alcune piccole o grandi decisioni fatte da persone (seppur preparate) al posto tuo.
Certo io ti posso spiegare che in 20 anni di lavoro ho visto costruire migliaia di case mentre per te, magari è la prima esperienza. 
Ma solitamente non basta. 

Ed infatti, come in questo caso, ad affidarmi budget e scelte sono solitamente persone che sono già state nostre clienti, che ci conoscono già e che si ritrovano a fare una nuova casa (senza avere il tempo di poterla seguire). 

Ma torniamo al signor F. 

Un attico "anni '80" da ristrutturare

Il signor F. è un imprenditore importante che per lavoro è spesso all'estero. Veste in modo raffinato e si muove con una macchina d'epoca. 
Da pochi giorni ha comperato un grande attico ad Arzignano e quando ci viene a trovare ci spiega che è ri-diventato single. 

Guardiamo assieme alcune foto fatte con il suo cellulare ed i disegni catastali e iniziamo a parlare delle sue esigenze, cerco di capire il suo stile facendogli vedere alcune foto di case da noi realizzate ed iniziamo a parlare anche di budget. 

Ci rivediamo in un secondo appuntamento, dopo che sono stata a vedere l'attico da ristrutturare. Ho preso le misure e preparato una prima bozza di progetto e di costi, ancora molto indicativi. 
La proposta che faccio è piuttosto complessa e richiede una bella trasformazione: occorrerà demolire alcune tramezze, modificare gli impianti, rifare pavimenti, colori, illuminazione e arredi. 

Il signor F. mi sembra soddisfatto ma ho la sensazione che ci sia qualcosa che non va. Per fortuna Michele mi aiuterà a sbloccare la situazione.  

 

"Procediamo con il restyling dell'attico" 

Questo secondo appuntamento risale a maggio del 2016 e durante l'incontro era presente anche mio fratello Michele.

Il signor  F. conosce bene Michele perché è lui che l'ha seguito per i pavimenti interni ed esterni della sua casa una quindicina di anni prima. Il rapporto di fiducia e di simpatia è rimasto intatto negli anni e per questo nuovo attico sembra essere (quasi) pronto a darci un ulteriore fiducia.

Michele, come me, capisce che il signor F. è un po' titubante.  

hai il tempo di starci dietro?”, gli chiede Michele.
Eh... magari! sono sempre in giro per lavoro ma devo sistemarlo, devo riuscire a dedicarmi”, risponde F.

... e se facessimo tutto noi?" 

Il signor F. sorride ma non risponde. Sembra imbarazzato dalla proposta. 

"Se vuoi ti faccio seguire dal nostro team Atelier Casa Pellizzari. È un servizio che offriamo ai clienti fidelizzati. Alla fine tu spenderai gli stessi soldi e non devi impazzire a coordinare tutti” spiega Michele.

 

È deciso: ristrutturazione chiavi in mano!

Il signor F. spiega che ci conosce solo per i pavimenti ed i bagni e ha certamente fiducia delle nostre capacità "ma non so se riuscirete a seguirmi anche sul resto, sull'arredamento... cioè, non avevo mai sentito che foste in grado di fare anche questo. Non siete dei mobilieri, giusto? Come faccio ad essere sicuro che il lavoro venga bene? E poi i prezzi... spendo di più se mi faccio seguire da voi?"

Ecco, finalmente i dubbi emergono. 

È sempre Michele a spiegare: "non ti preccupare, è un'opzione quella che ti proponiamo. Puoi tranquillamente dirmi di no." 

"Devo dirti che ovviamente non lo facciamo per tutti... non sarebbe possibile, ma tu sei un cliente storico e sai come lavoriamo. Io so che posso fidarmi di te e che non corro il rischio di fare un lungo lavoro di studio, progettazione e preventivazione per poi, magari, non combinare nulla."

"Tu d'altro canto puoi fidarti di noi. Sai che di case ne abbiamo fatte tante, è il nostro settore, siamo preparati ed esperti. L'arredamento lo vediamo fare da una vita e da qualche anno lo facciamo anche noi. Ci affidiamo a falegnamerie di provata qualità e sui prezzi...  vedrai che alla fine ti faremo pure risparmiare."

La tensione si è sciolta. Ora il cliente sorride e si passa ad un altro argomento: le migliori cantine e le migliori annate dello Champagne (il signor F. è un grandissimo esperto di vini!).

 

Quale budget per la ristrutturazione dell'attico?

È il momento di tornare a parlare di budget. Il signor F. ci dichiara il proprio budget totale. Ora il clima è disteso e costruttivo.


"Per la ristrutturazione dell'attico io pensavo di spendere al massimo quella cifra". 
Gli rispondo che avevo fatto già dei conteggi, seppure indicativi, e "ad un primo esame direi che ci stiamo dentro."

F. allunga la mano verso Michele, allarga il suo sorriso contagioso e dice:

"Ok, qua la mano, tu pensi alla mia casa ed io penso al mio lavoro. Ma, mi raccomando il prezzo eh? che c'è la crisi! fammi bene perché poi ti controllo!" 


Il progetto per la ristrutturazione dell'attico

Per i progetti esecutivi dei bagni da ristrutturare mi faccio aiutare dalla collega Erica.
Il signor F. - ma lo sapevamo già - è un cliente adorabile, ricco di idee e con un gusto elegante e deciso ma - come tutti i maschi - accetta di buon cuore il consiglio di noi donne. 

Ci mostra le foto dei bagni ed iniziamo a ragionare su quali modifiche sono necessarie, iniziamo accordandoci sulle modifiche da realizzare nel bagno della zona notte.

Il tempo passa veloce con i clienti così fantastici. 

 

il bagno zona notte

 


Mano a mano che il signor F. ci fa vedere altre foto e mi racconta le sue esigenze, ci appassioniamo al progetto e non vediamo l'ora di poterlo realizzare.
Nell'occasione della prima visita avevamo fatto le foto che potete vedere in questo articolo contrassegnate dalla frase "prima". 

Assieme al cliente decidiamo di fare delle modifiche importanti anche nel soggiorno. Di questo si occuperà la collega Giulia Panato che si occuperà dell'arredamento, della cucina e delle luci.

Una squadra di donne, insomma, per il signor F. 


 

Soggiorno prima

 

Studio dell'arredamento per l'attico

In una serie di incontri successivi con Giulia prendiamo in considerazione ogni aspetto : la praticità nel disporre il vario mobilio che deve essere particolare, con un gusto deciso ma assolutamente elegante, la scelta dei materiali e dei colori, l' illuminazione che assume un ruolo fondamentale per esaltare con suggestive atmosfere ogni piccolo particolare.

Questo progetto sta diventando davvero bellissimo!! Siamo tutti entusiasti ed il cliente ci aiuta esprimendo fiducia e stima.... c'è feeling e questo aiuterà a raggiungere gli obiettivi prefissati.

 

Gli interventi da realizzare

Nei successivi incontri definiamo, una per una,  la lunga lista di interventi da fare che comprende:

► Smontare le porte, portefinestre e finestre, e relative cornici per evitare di danneggiarle. Le porte, portefinestre ed il blindato andranno tagliate per adeguarle al futuro nuovo pavimento;

► Smontare  tutti i mobili esistenti separando quelli che  verranno inseriti nel progetto da quelli  invece che verranno ceduti, li stoccheremo presso il nostro magazzino, verranno rimontati al termine dei lavori;

► Ristrutturare completamente i bagni con adeguamento degli impianti elettrici ed idraulici. I due bagni dovranno essere completamente demoliti, andranno rimossi i rivestimenti e cambiati i sanitari e inserita una doccia;

► Demoliremo alcune pareti divisorie interne nell’appartamento per riorganizzare gli spazi secondo le nuove esigenze di Piero;

► Si dovrà procedere alla demolizione della piccola pompeiana sul terrazzo che verrà sostituita con una nuova e più grande;

► Gli impianti elettrici di tutta l’abitazione dovranno essere rifatti per conformarsi alla nuova disposizione delle luci e dell’arredo;

► Dovranno essere rasate e ritinteggiate tutte le pareti

► Si sbiancheranno i travi della zona giorno per rendere più luminoso l' ambiente

► Anche la grande porta scorrevole che si affaccia sul terrazzo dovrà essere sbiancata.

► Si poseranno i nuovi pavimenti sul terrazzo: “quelli che ci sono non mi piacciono assolutamente” dice Piero e io in effetti concordo...

► Rivestire la parete esterna in sasso chiaro

► Nel terrazzo vogliamo “sistemare il camino”: l’attuale barbeque dovrà diventare un vero caminetto.

► Si poserà in tutta la casa un pavimento in legno

► Si vorrebbe un tocco di colore rivestendo una parete con carta da parati, in seguito valuteremo di inserirla, invece, nel bagno giorno.

► Dobbiamo pensare a rivestire la parete dietro alla cucina che Piero ha già acquistato e farà montare nel nuovo appartamento;

► Installare le luci in tutta l’abitazione

►Rimontare porte e portefinestre con relative cornici. Tranne per la porta della camera dove creeremo una porta scorrevole in vetro con binario esterno

► Infine dovremo rimontare i mobili. Alcuni esistenti, altri che valuteremo di acquistare. Tra questi ultimi l’arredo della nuova cabina armadio che andremo a realizzare, la quinta in vetro che dividerà camera e cabina armadio, ed il gruppo letto.

 

Il Progetto di ristrutturazione presentato in Comune

Iniziamo affrontando la “burocrazia” e cioè preparando, con l’assistenza di un Geometra, tutta la documentazione per la necessaria CILA da presentare al comune di Arzignano.
Quindi comunichiamo all’amministratore di condominio la necessità di mettere in atto una serie di lavori e otteniamo l’assenso a procedere. Appendiamo un cartello di “scuse preventive” ai condomini con il nostro numero di telefono nel caso in cui i nostri ragazzi non rispettassero orari di lavoro e silenzio oppure ci fossero dei motivi di disappunto.  Infine diamo le opportune indicazioni al cliente per poter ottenere il 50% ed il 65% di detrazioni fiscali.

 

cila e agevolazioni

 

La ristrutturazione inizia

Esaurita la parte burocratica ci concentriamo sulla scelta dei prodotti che procede velocemente perché i gusti del cliente sono chiari e c’è sintonia.

Nel frattempo iniziano i lavori e, grazie ai mezzi della Pellizzari dotati di gru, riusciamo a smontare tutto il mobilio, le porte e le cornici a trasportarle al piano terra e, in contemporanea, a trasportare al piano il necessario per l’esecuzione dei lavori di muratura. 

Togliamo le pareti, la vecchia pompeiana i pavimenti ed i rivestimenti dei bagni, i vecchi sanitari… tutto viene trasportato al piano terra e smaltito in due giorni di lavoro.

 

Rifacimento dell'impianto elettrico

Si procede con l’adeguamento dell’impianto elettrico che segue il progetto illuminotecnico esecutivo e quello dell’arredo. Dovremmo spostare alcune prese in cucina e in camera, parecchi punti luce andranno spostati per realizzare delle scenografie luminose accoglienti e d'effetto.

Esternamente la luce dovrà evidenziare la parete in sasso con accenti di luce, mentre nella pompeiana verranno installate delle lame a led con luce calda e morbida  per cenare all'aperto.

 

Rifacimento dell'impianto idraulico

Contemporaneamente l’idraulico rinnova l’impianto dei bagni, la vecchia vasca cedo il posto ad una doccia spaziosa, nel bagno giorno verrà inserita anche la lavatrice completamente a scomparsa e sposteremo anche la posizione dei termosifoni. Prima erano posizionati sotto alla finestra mentre ora “escono” e si integrano perfettamente con l' arredamento accogliendo il cliente con une morbido asciugamano caldo all'uscita della doccia.


 

bagno notte ultimato

 

I nuovi serramenti che danno sul terrazzo

Con l'aiuto del nostro falegname di fiducia smontiamo e sbianchiamo il serramento scorrevole che si affaccia sulla terrazza: abbiamo deciso di lasciare gli altri color noce (verranno mascherati dalle tende). Per fare queste operazioni è anche necessario disattivare il sistema di allarme, che verrà poi ripristinato senza doverlo sostituire.

 

Ristrutturazione dei bagni 

Vengono posati i pavimenti ed i rivestimenti dei bagni: nel bagno della zona giorno viene applicata a rivestimento una spettacolare carta da parati che raffigura una carpa giapponese (KOI) , illuminata da tre faretti che la rendono protagonista.

 

carpa

 

Un mobile su misura in bagno

Il mobile realizzato a misura e dipinto a mano nasconde la lavatrice e sorregge un piano in marmo con lavello incassato. Una sospensione laterale di luce valorizza la parete assieme allo specchio.

 

Mobile su misura

 

Il bagno ristrutturato 

Nel bagno della zona notte si posano delle grandi lastre ad effetto marmo. All’interno della doccia viene inserita una lama a Led impermeabile completamente incassata a filo lastra che consente di creare un effetto scenico ed è anche funzionale per illuminare il bagno. Le pareti restanti vengono lavorate con della resina tono su tono.


 

La doccia del bagno notte

 

La tinteggiatura delle pareti

E' ora il momento delle finiture e quindi iniziamo a  dipingere le pareti che in precedenza sono state rasate per nascondere gli interventi elettrici necessari. 

Il cliente è soddisfatto: i bagni sono cambiati radicalmente e finalmente rispettano i suoi gusti estetici. 

 

panoramica bagni prima e dopo

 

Sbiancamento dei travi

Si procede allo sbiancamento dei travi della zona giorno utilizzando un colore chiaro ma caldo, un tortora molto luminoso che contrasterà con l’aragosta della resinatura della parete dietro alla cucina e con l’antracite del blocco stufa/tv. 

 

sbiancamento travi

 

Cartongesso per la zona stufa

Il blocco stufa – televisore – libreria è stato oggetto di analisi e ripensamenti perché si voleva riutilizzare la stufa esistente ma al contempo adattare al nuovo arredamento, più moderno e minimal. Per questo è stato progettato e, successivamente, realizzato un elemento di arredo in cartongesso che ha raccolto e inglobato sia il televisore che la stufa.

 

Installazione dello scorrevole esterno

A questo punto si è rimontato lo scorrevole esterno – previa sostituzione della soglia in marmo messa a livello del nuovo pavimento interno ed esterno - e tutte le altre portefinestre e porte interne, compreso il blindato – tutte opportunamente modificate per consentire la posa del nuovo pavimento.

 

Rifacimento del sistema di allarme

L’elettricista è tornato per riattivare l’allarme per consentire il montaggio in sicurezza di sanitari, termosifoni e arredobagno. Il cliente ci ha chiesto di poter ritinteggiare anche il vano scala del pianerottolo condominiale: ora che l’appartamento era perfettamente tinteggiato “stonava” con il pianerottolo.

 

Installazione della pompeiana

Arriva la nuova, grande pompeiana che viene trasportata sul terrazzo ed installata, non senza difficoltà. Ora lo spazio esterno è molto più godibile, non solo nella bella stagione 

 

Pompeiana nel terrazzo

 

La vecchia non poteva essere recuperata: il legno versava in pessime condizioni ed era troppo piccola per consentire di godere davvero degli spazi esterni. Inoltre era rivestita di un pvc vecchio e ingiallito, sostituito da lastre di vetro trasparenti montate in opera in modo che non si vedano le giunte tra una lastra e l’altra l' effetto sarà quello di una unica grande lastra di vetro. Il legno scelto è un larice lamellare tinto avorio. Viene trasportata e montata anche la tenda a rullo che chiude una parte della pompeiana. Azionata elettricamente consentirà di proteggere in caso di maltempo, vento o, semplicemente, per dare la giusta privacy agli ospiti. La tenda è opportunamente microforata per non creare l’effetto vela.

 

Il rivestimento esterno in sasso di trani

La parete della terrazza viene rivestita applicando del sasso di Trani: “un opera d’arte”, commenterà il cliente. Viene eseguito il restyling del camino: si demolisce una buona parte dello stesso (piano e basamento), lo si riveste in sasso nella parte bassa, quindi si montano un nuovo piano più grande, ed un nuovo trave sorretto da due spalle sempre in marmo. Viene inserito un punto luce all’interno, che mancava, e si realizza la cappa utilizzando del cartongesso speciale per esterno. Ora il camino ha una linea più attuale. Nella cappa viene anche “nascosta” una scatola per gli alimentatori delle luci della pompeiana.

 

Rifacimento del pavimento del terrazzo

Sotto alla pompeiana esterna viene posato un pavimento in gres porcellanato ad effetto legno intarsiato. Le "quadrotte", nel colore scuro, contribuiscono ad esaltare la parete in pietra e danno eleganza anche  allo spazio esterno.

 

pavimento terrazzo

Il parquet in noce in tutto l'attico

E’ il momento di posare il pavimento in legno che andrà in sovrapposizione ai pavimenti in tutta l’abitazione. Si tratta di uno splendido noce americano che verrà posato a spina ungherese. Il cliente era impaziente di vederlo a casa propria ed effettivamente il contributo del pavimento in legno al cambiamento è notevole, come si vede da queste foto.


 

Prima e dopo la posa del pavimento in noce

 

 

Il pavimento era stato scelto con passione, si adattava allo stile dell’arredamento scelto ed era uno dei pezzi forti della casa: un tappeto naturale che valorizzava tutto quanto fatto finora.
Finalmente lo si poteva ammirare in tutto il suo splendore. 

 

 

Il nuovo pavimento spina pesce ungherese

 

Sempre con il noce è stata creata la pedana che ospita il blocco-stufa-televisore.

 

Fornitura ed installazione dell'arredo

Ultimati i pavimenti non resta che montare l’arredamento: si parte con la cabina armadio composta  ad “L” con entrata libera, schermata da una quinta in vetro bronzato  alla quale verrà accostato il nuovo letto molto elegante e leggero con testiera in tessuto personalizzato, manopesca, scelto in un tono di tortora molto chiaro che viene evidenziato dal bronzo del vetro e piedini in plexiglass trasparente che donano un tocco di leggerezza alla composizione.

 

L'illuminazione delle stanze dell'attico

In camera l’illuminazione è particolarmente interessante: i due punti luce sono stati realizzati con due sospensioni che si riflettono sul vetro bronzato perché in corrispondenza delle stesse il vetro presenta  una lavorazione a semi-specchio.  Un’altra coppia di luci ad angolo si riflette nella quinta di vetro trasformandola in un oggetto luminoso.

 

 

Camera

 

L'installazione dei sanitari e accessori bagno

Vengono montati i nuovi termoarredi nei bagni e nel soggiorno ed infine i box doccia. Arriva anche la porta scorrevole della camera in vetro trasparente con imbotte bianco caldo che scompare tra le pareti del corridoio. Ultimi tocchi per completare il lavoro, il montaggio della cucina e l' arrivo del divano che il cliente ha ordinato direttamente in Germania.

 

divano e cucina

 

L'importanza della luce scenografica

Abbiamo dedicato molto tempo alla progettazione delle luci sia per trovare le posizioni più corrette, rispetto alle esigenze di illuminazione della casa, sia per scegliere dei corpi illuminanti funzionali ed esteticamente gradevoli. Qui di seguito vediamo, ad esempio, le luci scelte per la parete del soggiorno: 

 

Luci parete soggiorno

 

Il lavoro di ristrutturazione dell'attico è concluso

Qualche problema c'è stato, si sa. Sarebbe davvero strano se i problemi non ci fossero. 
Ma con un cliente collaborativo come F. i problemi si risolvono e alla fine possiamo tutti emozionarci di fronte al lavoro concluso. Budget rispettato, lavori finiti in tempo e cliente soddisfatto!! 
 


Grazie!

Le ristrutturazioni chiavi in mano, come questa, sono ricche di emozioni.

Al momento in cui scrivo l'articolo e mi trovo a confrontare le foto del prima e del dopo, beh... il risultato è davvero strabiliante.

Dobbiamo ringraziare davvero il cliente che è stato sempre presente in ogni decisione dimostrando una fiducia nella Pellizzari anche di fronte a piccoli problemi e malintesi.
La collaborazione del committente è importante in interventi di questo respiro e F. si è sempre fidato di noi: deciso, rispettoso, paziente anche se esigente al punto giusto.

Lo ringraziamo di cuore e a lui dedichiamo questo articolo sperando che la lettura gli abbia provocato qualche scoppio delle sue contagiose risate. 

 

Chiara Pellizzari - Fratelli Pellizzari Costo di Arzignano (Vicenza)

Specializzazione: pavimenti, arredo bagno, ristrutturazioni chiavi in mano, compreso l'arredamento living, cucine e luci

Lascia un tuo commento

I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • bagno mansarda vasca bagni Vicenza provincia Verona

    Materiali, forme, sovrapposizioni, colori... tutto in questo bagno è suggestivo. Niente è banale. È la fortuna di poter progettare utilizzando anche la terza dimensione: il tetto. 

  • esterno in porfido

    In una villetta a Tezze di Arzignano abbiamo realizzato una pavimentazione esterna in porfido squadrato. Il porfido è una pietra di origine vulcanica, estremamente resistente e dalla superficie naturalmente antiscivolo. 

  • Piastrelle Antibatteriche

    Ceramica e igiene sono sempre andati d'accordo, oggi ancora di più. Una nuova generazione dei prodotti ceramici per l’architettura ha, infatti, innovative caratteristiche che la rendono in grado di abbattere i principali ceppi batterici.

  • pavimento legno ciliegio a Vicenza

    Il Ciliegio Americano è molto diverso da quello Europeo, sia dal punto di vista botanico che da quello morfologico. Scopriamo quali sono le caratteristiche del Black Berry e come si possa trasformare in uno splendido pavimento in legno.